Mega Man 11: Tundra Man si aggiunge ai Robot Master

Mega Man 11

CAPCOM ha rilasciato tantissime nuove informazioni dedicate a Mega Man 11, in arrivo il prossimo 2 ottobre su PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e PC.

Durante il Tokyo Game Show 2018 la software house ha infatti svelato la presenza di un nuovo Robot Master. Si tratta del perfido manipolatore del ghiaccio Tundra Man, di cui potrete trovare tantissime informazioni e un nuovo trailer a fine articolo. Conosciamolo insieme.

Mega Man 11 – Tundra Man

”Vuoi ballare? Senti il gelo!” Tundra Man, un Robot Master con una propensione al pattinaggio su ghiaccio e una tendenza alla teatralità, è stato appena rivelato! Questo elegante boss sarà sicuramente gradito dai fan, perciò ecco di seguito informazioni riguardanti il perfido robot e il museo congelato, cornice del suo livello di gioco.

 

In una vita passata, Tundra Man era un robot da sorveglianza, designato al seguire i cambi ambientali in alcuni dei luoghi più freddi dell’intero pianeta. Con nessuno accanto se non pochissimi animali e un televisore a tenergli compagnia, Tundra Man ha trovato una nuova ragione di vita osservando un campionato di pattinaggio su ghiaccio. Da quel giorno, Tundra Man ha dedicato la sua vita nel perfezionare la sua arte di pattinaggio su ghiaccio e ora, reclama un museo congelato come sua nuova tana con la speranza che un giorno, possa esporre la sua arte ghiacciata al mondo.

 

A differenza del -relativamente- sicuro Boing-Boing Park, il museo è un luogo molto più pericoloso. La pavimentazione, mura e soffitti sono completamente coperti da temibili stalattiti, che possono decretare il fato del nostro eroe! Sii sicuro di avanzare con cautela all’interno del livello, poiché il pavimento ghiacciato è molto scivoloso già di per sé. Dovrai avanzare col piede di ferro mantenendo un passo attento, altrimenti è possibile sbatter contro robot nemici come fiocchi di neve in caduta libera, uccelli che fanno cadere blocchi di ghiaccio sulla testa di Mega Man e molto altro ancora. Presta attenzione ai robot della sicurezza Gabyoall, pericolosi soprattutto in scivolata.

 

Certo potresti star camminando su del ghiaccio particolarmente esile, ma ciò non significa sia tutto perduto. Sei pur sempre in un museo, indi per cui pensa che stai facendo quattro passi tra delle mostre. Occhio però, chi va piano va sano e va lontano ed evita le buche con spuntoni mortali, ché probabilmente sarà un modo per apprezzar maggiormente le viste offerte dal museo. Molti di essi infatti raccomandano di non toccar le loro opere esibite ma… queste meraviglie connubio di tecnologia e fine archeologia sembrerebbero più propense a farsi prendere a MegaBuster in faccia, piuttosto che lasciarsi ammirare.

Ecco infatti una specie direttamente da un’era sconosciuta: una piattaforma robot verde fluo con spunzoni acuminati, che si porta appresso lo scheletro di un mammut meccanico. Certo l’animale robot è una preda ambita, ma presta attenzione e non farti fregare: la piattaforma non è il braccio quanto più la mente, ed è pure molto agile! Dovrai avere abilità ben affinate per evitare i danni che vuol farti subire, per questa ragione gli schianti all’interno della stanza saranno un grosso problema. Le stalattiti infatti possono cadere e far molto, molto molto male a un certo robot blu… ma una volta tolto di mezzo sarà ancora poca la strada che dividerà dall’entrata di Tundra Man.

 

Tundra Man entra in azione con pura eleganza, non curandosi particolarmente di un robot che ha rottamato decine di migliaia di suoi compagni: completo di luci e riflettori per il suo grande momento, Tundra Man è pronto a mostrare le sue incredibili abilità da pattinatore. Lo stage completamente ghiacciato sarà un grosso bonus per il nemico, soprattutto piroettando con particolare intenzione roboticida ad alta velocità. Per quanto Tundra Man possa sembrare particolarmente ostico, la sua mania di protagonismo può favorir l’assestamento di qualche colpo in più… certo, è stato progettato e costruito per l’esplorazione artica e ricerca, dopotutto, ma con movimenti ben piazzati e/o la giusta arma, andrà più giù di quanto non abbia fatto Carolina Kostner nelle Olimpiadi del 2018.

 

Abbattere Tundra Man farà equipaggiare a Mega Man la Tundra Storm, coniugando le piroette aeree di Tundra Man al turbine di ghiaccio ventoso, in un attacco che potrà colpire i nemici sia sopra che sotto il Blue Bomber. Se davvero vorrai far provare ai tuoi nemici in prima persona le peculiarità dei piselli congelati in fondo al freezer, attiva il Power Gear e lancia un colpo che congelerà l’intera area dello screen!!

 

Mega Man 11 – Tundra Man

Fonte: CAPCOM via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Nicholas Chirico
Maestro di Karate e Amicizia: temprato dall’intrattenimento nipponico vecchia scuola e dal collezionismo, il suo sogno è quello di avere in giardino lo Unicorn Gundam di Odaiba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games