PC Engine Core Grafx mini: svelata la lineup dei giochi inclusi

PC Engine Core Grafx mini

KONAMI Digital Entertainment rivela oggi tutti i titoli che compongono la lineup dei giochi inclusi nel suo PC Engine Core Grafx mini, in arrivo il prossimo 19 marzo 2020 al prezzo di 89,99 €. Questa nuova console in miniatura avrà una selezione totale di 50 giochi provenienti da TurboGrafx-16 e PC Engine.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa che includiamo di seguito al nuovo trailer.

PC Engine Core Grafx mini – Lineup trailer

KONAMI SVELA I DETTAGLI DELL’USCITA DELLA CONSOLE PC ENGINE CORE GRAFX MINI, INCLUSI I PREORDER E LA LINE-UP DI GIOCHI DISPONIBILI

Konami Digital Entertainment, B.V. ha rivelato oggi ulteriori dettagli sulla console PC Engine Core Grafx mini, che includono la line-up dei giochi inclusi e i dettagli del pre-order. La versione compatta della classica console del 1987 avrà una selezione totale di 50 giochi del passato che saranno presenti nel TurboGrafx-16 e nel PC Engine.

La console sarà disponibile in esclusiva su Amazon a € 89,99 dal 19 marzo 2020. Con la possibilità per gli utenti Amazon Prime di prenotarlo in esclusiva dal 15 luglio.

Oltre ai titoli già annunciati all’E3, sono stati svelati altri 20 giochi in inglese per il TurboGrafx-16. La line-up del TurboGrafx-16 adesso è composta da 24 giochi:

  • Air Zonk
  • Alien Crush
  • Blazing Lazers
  • Bomberman ‘93
  • Bonk’s Revenge
  • Cadash
  • Chew-Man-Fu
  • Dungeon Explorer
  • J.J. & Jeff
  • Lords Of Thunder
  • Military Madness (Nectaris)
  • Moto Roader
  • Neutopia
  • Neutopia II
  • New Adventure Island
  • Ninjaspirit
  • Parasol Stars
  • Power Golf
  • Psychosis
  • R-Type
  • Soldier Blade
  • Space Harrier
  • Victory Run
  • Ys Book I&II

Saranno inoltre giocabili sul PC Engine Core Grafx mini 26 giochi del PC Engine nella loro versione originale in giapponese:

  • Akumajō Dracula X Chi No Rondo (Castlevania: Rondo Of Blood)
  • Aldynes
  • Appare! Gateball
  • Bomberman ‘94
  • Bomberman Panic Bomber
  • Chō Aniki
  • Daimakaimura (Ghouls ‘N’ Ghosts)
  • Dungeon Explorer
  • Fantasy Zone
  • Ginga Fukei Densetsu Sapphire
  • Gradius (Nemesis)
  • Gradius II – Gofer No Yabō (Nemesis II)
  • Jaseiken Necromancer
  • Nectaris (Military Madness)
  • Neutopia
  • Neutopia II
  • Ninja Ryūkenden (Ninja Gaiden)
  • PC-Genjin (Bonk)
  • Salamander
  • Snatcher
  • Star Parodier (Fantasy Star Soldier)
  • Super Darius
  • Super Momotarō Dentetsu II
  • Super Star Soldier
  • The Kung Fu (China Warrior)
  • Ys I&II

Il giorno del lancio saranno anche disponibili delle periferiche opzionali che includono:

  • Turbo Controller, un controller con funzioni di sparo automatico
  • Multi Tap, che permette di giocare in 5 persone in multiplayer

Il PC Engine Core Grafx mini sarà disponibile in un numero selezionato di nazioni europee. Due versioni aggiuntive saranno disponibili nel Nord America ed in Giappone, chiamate rispettivamente TurboGrafx-16 mini e PC Engine mini.

Le console originali sono conosciute per avere introdotto per la prima volta alcune caratteristiche, come essere la prima console equipaggiata con il lettore CD-ROM e la prima a offrire la possibilità di giocare in 5 con il multi-tap. Ancora più importante comunque è stato il fatto che la console è diventata uno degli oggetti collezionabili più desiderati per la line-up di titoli di qualità, molti dei quali saranno riproposti in questa edizione della console.

Per maggiori informazioni visitate il sito: https://www.konami.com/games/pcemini/

Fonte: KONAMI via Digital Bros

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*