KILL la KILL – IF: un trailer per le versioni Dual-Wield di Ryuko e Satsuki

Satsuki

Ad appena due settimane al suo debutto europeo, KILL la KILL – IF riceve oggi un nuovo set di trailer dedicati alle versioni Dual-Wield di Ryuko Matoi e Satsuki Kiryuin.

In queste versioni alternative, Ryuko combatterà usando entrambi i lati della Lama Forbice, mentre Satsuki impugnerà sia la Bakuzan Kouryu che la Bakuzan Gako allo stesso tempo.

KILL la KILL – IF arriverà sulle nostre PlayStation 4, Nintendo Switch e PC dal 26 luglio grazie a PQube. Una versione demo è attualmente disponibile sul PlayStation Store di PS4, mentre farà il suo debutto sull’eShop di Switch dal 22 luglio.

Ryuko Matoi (Dual-Wield)

Satsuki Kiryuin (Dual-Wield)

L’opera è ambientata nell’Istituto Honnōji, un liceo immaginario situato dalle parti della baia di Tokyo in Giappone. La scuola è dominata dal suo temibile consiglio studentesco, diretto a sua volta da Satsuki Kiryūin e dai suoi tirapiedi, e i suoi studenti indossano particolari abiti, chiamati ultra uniformi, che li dotano di abilità sovrumane grazie alle cosiddette biofibre da guerra, cioè il materiale di cui sono fatte. Una nuova studentessa appena trasferita, Ryūko Matoi, cercherà di portare alla luce l’assassinio del padre e sfiderà Satsuki e tutto il suo consiglio studentesco. Una particolarità sarà data dal fatto che Ryuko è la protagonista principale della serie animata ma che nel gioco, almeno per l’inizio, la protagonista sarà Satsuki e potremo sbloccare lo Story Mode di Ryuko una volta terminata la storia con Satsuki.

Fonte: ARC SYSTEM WORKS via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games