DISSIDIA FINAL FANTASY Arcade: nuovo trailer e nuove immagini

DISSIDIA FINAL FANTASY Arcade: nuovo trailer e nuove immagini

Durante la conferenza a porte chiuse tenutasi questa mattina in Giappone SQUARE ENIX ha annunciato che a occuparsi dello sviluppo di DISSIDIA FINAL FANTASY in versione arcade sarà il Team NINJA di KOEI TECMO Games e che, dopo i location test che vi abbiamo già indicato nel precedente articolo, il titolo sbarcherà nelle sale giochi del Giappone durante l’autunno, rimanendo per almeno un anno esclusiva dei cabinati, nonostante sia stato sviluppato utilizzando PlayStation 4 come sistema di base. Di seguito sono disponibili una serie di nuove immagini in alta definizione e un nuovo trailer.

In questa nuova versione del gioco sarà possibile personalizzare le statistiche e le abilità dei personaggi tramite una app per smartphone che sarà scaricabile dopo il lancio, che permetterà di lavorare sul proprio party senza necessariamente recarsi alla sala giochi di fiducia. SQUARE ENIX ha pianificato una serie di aggiornamenti periodici che includono nuovi personaggi, scenari, invocazioni, nuovi pezzi per la colonna sonora, ribilanciamenti, parti personalizzabili e molto altro.

Tramite gli artwork realizzati da Tetsuya Nomura possiamo confermarvi la presenza dei seguenti personaggi: Warrior of Light (FINAL FANTASY), Onion Knight (FINAL FANTASY III), Terra Branford (FINAL FANTASY VI), Cloud Strife (FINAL FANTASY VII), Lightning (FINAL FANTASY XIII), Y’Shtola (FINAL FANTASY XIV) e Ramza Beoulve, ultimo annunciato e protagonista di FINAL FANTASY Tactics.

Fonte: Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.