Zero Escape: Zero Time Dilemma, il titolo potrebbe essere classificato CERO-Z

Zero Escape: Zero Time Dilemma, il titolo potrebbe essere classificato CERO-Z

Dopo aver rivelato i nomi dei 9 partecipanti, Kotaro Uchikoshi, Game Director della serie di Zero Escape, ha rilasciato un’intervista alla rivista Famitsu, in cui ha rivelato importanti dettagli sullo sviluppo dell’ultimo titolo della saga, Zero Escape: Zero Time Dilemma.

Potete leggere l’intervista qui di seguito:

Famitsu: Come mai ha voluto rimuovere “Kyokugen Dasshutsu” (Extreme Escape) dal titolo del gioco?

Uchikoshi: Semplicemente volevamo rinnovare la serie; utilizzare “Zero Escape” ci è sembrata una buona mossa.

Famitsu: Qual è il significato del sottotitolo (Zero Time Dilemma)?

Uchikoshi: Il gioco spingerà i giocatori a compiere diverse scelte; il punto è che non sapremo mai quale sarà quella corretta. All’interno di Zero Escape: ZTD sarà presente la “Ultimate Selection”, dove nessuna delle alternative è propriamente quella giusta. Spetterà ai giocatori decidere cosa è vero e cosa no, chi sono i buoni e chi i cattivi. Per questo motivo abbiamo inserito la parola “Dilemma” nel titolo.

Famitsu: Dal momento che il titolo dovrebbe essere quello conclusivo, possiamo aspettarci che tutti i misteri verranno svelati?

Uchikoshi: Assolutamente si, tutto ciò che ancora non risulta chiaro verrà svelato durante lo svolgimento del gioco. Vogliamo però che anche chi si approccia alla serie per la prima volta si ritrovi tra le mani un titolo valido.

Famitsu: È vero che saranno presenti scene molto forti?

Uchikoshi: Durante le Ultimate Selections, determinate scelte metteranno qualcuno in pericolo di vita; noi vogliamo che questo colpisca profondamente il giocatore. Abbiamo preferito presentare il gioco come piaceva a noi, incuranti del rating che potrebbero assegnargli. Sì, potrebbe essere il primo gioco a ricevere un rating CERO-Z su Nintendo 3DS (rating equivalente al nostro PEGI 18+).

Famitsu: Come mai avete cambiato character designer?

Uchikoshi: Abbiamo preso in considerazione di ricontattare Kinu Nishimura, ma volevamo dare al titolo un imprinting completamente rinnovato, così da renderlo più impressionante e realistico, inserendo anche filmati in computer grafica. È stato quindi scelto Rui Tomono, così da mantenere il classico stile giapponese che sicuramente i giocatori stranieri non faranno fatica a digerire.

Non ci resta che attendere maggiori informazioni a riguardo, ricordandovi che Zero Escape: Zero Time Dilemma è atteso per questa estate su Playstation Vita e Nintendo 3DS sfortunatamente solo in versione digitale, al contrario di Nord America e Giappone, che potranno contare anche su una release fisica.
Fonte: Famitsu via Nintendo Everything

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
rey36
Il suo secondo tatuaggio è il simbolo di Fox Hound, il che dimostra quanto sia malato di Metal Gear. Amante degli JRPG, ha speso lo stipendio di un mese in fazzolettini dopo l'annuncio del remake di FFVII.