YAKUZA: in futuro la serie potrebbe abbandonare il Giappone

YAKUZA: in futuro la serie potrebbe abbandonare il Giappone

Nell’intervista condotta da TheGamer a Kazuki Hosokawa, membro chiave del Ryu Ga Gotoku Studio, sono emerse alcune importanti informazioni sul futuro delle serie di Yakuza e Judgment. Il director di Yakuza: Dead Souls, Yakuza 5 e Yakuza 0 ha parlato di come è nata la serie con Yagami protagonista, delle difficoltà nello sviluppo del sequel in piena pandemia e dello strepitoso successo che i prodotti del team hanno conquistato in Occidente negli ultimi anni.

SEGA e il suo team interno hanno cominciato a sviluppare nuovi titoli pensando al mondo intero e non più solo al Giappone, e il lancio in contemporanea mondiale di Lost Judgment è solo il primo di una lunga serie. Inoltre, tra i desideri dello studio secondo Hosokawa, ci sarebbe quello di far crescere il franchise di Yakuza con nuove idee. I protagonisti e i personaggi storici della saga potrebbero abbandonare le città giapponesi per avventurarsi in nuovi paesi stranieri, ma nell’intervista non viene specificato quali.

Possiamo solo immaginare Ichiban e compagni nelle loro prossime avventure esplorare Cina, Corea e perché no, Stati Uniti e magari anche Europa. Scherzando con l’intervistatore, Hosokawa ha parlato di come sarebbe uno scontro fra Kazuma Kiryu e John Wick, definendo il Drago di Dojima “non propriamente umano” e quindi decisamente troppo per il personaggio portato sullo schermo da Keanu Reeves. Con quest’ultimo potrebbe confrontarsi Yagami, decisamente “meno fortunato” perché non in grado di resistere a colpi di arma da fuoco come Kiryu. “Ingaggiamo Keanu Reeves per Yakuza 8 e vediamo chi è il più forte” scherza Hosokawa. Ma chissà che qualche attore occidentale non venga davvero coinvolto nella produzione di uno dei prossimi titoli.

Vi piacerebbe vedere Ichiban e compagni lasciare il Giappone alla volta di nuove ambientazioni? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte: TheGamer

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*