Netflix: da oggi prezzi in aumento anche in Italia

Netflix: da oggi prezzi in aumento anche in Italia

La notizia era nell’aria già da diverso tempo, ma oggi arriva, purtroppo, la conferma ufficiale. Una delle piattaforme più utilizzate per guardare anime in Italia dovrà ben presto fare i conti con i propri abbonati. I prezzi per alcuni degli abbonamenti a Netflix aumentano anche in Italia, già a partire dalla giornata odierna, sabato 2 ottobre. L’aumento prezzi di Netflix, tuttavia, ha effetto solo sui pacchetti Standard e Premium: il primo, che consente l’accesso simultaneo a due dispositivi con qualità HD passa da 11,99 € a 12,99 €; il secondo, che invece offre qualità 4K e 4 dispositivi connessi in contemporanea, aumenta da 15,99 € a ben 17,99 €. Rimane invariato invece il costo per l’abbonamento base, sprovvisto di HD e 4K, di 7,99 €.

Questi aumenti verranno applicati per tutti i nuovi iscritti alla piattaforma a partire da oggi. Gli abbonati in precedenza riceveranno una notifica email e tramite app ufficiale a partire dal prossimo sabato 9 ottobre, avvisando con trenta giorni in anticipo dell’aumento a partire dalla mensilità successiva. Le motivazioni dietro questo aumento risiedono in un desiderio da parte di Netflix di aumentare la qualità del proprio catalogo, che oltre agli anime (originali e licenziati) comprende film, serie televisive e documentari.

Nell’immagine di copertina, la serie di combattimento Baki Hanma, disponibile su Netflix dal 30 settembre. Una scelta per nulla casuale.

Fonte: Netflix via Corriere.it

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*