FINAL FANTASY VII REMAKE: cambiamenti nel team coinvolto nella seconda parte

FINAL FANTASY VII REMAKE

La Computer Entertainment Developers Conference (CEDEC) ha proposto un evento online gratuito, dove ha tenuto anche un’intervista ad alcune figure di spicco dello sviluppo di FINAL FANTASY VII REMAKE. In questa intervista, i developer hanno speso qualche parola sulla struttura della storia del gioco, senza però farsi mancare anche qualche piccolo dettaglio su come si stanno approcciando alla seconda parte.

Il co-director Naoki Hamaguchi e il producer Yoshinori Kitase partono dalle basi: come è iniziato il progetto? Dopo alcune discussioni iniziali, il producer della serie Shinji Hashimoto ha rivelato a Kitase l’interesse nel creare un prodotto che fosse visivamente simile al film in CGI Advent Children, mentre Hamaguchi ha iniziato a parlare dell’organizzazione del team tra sviluppo, management e altro. Gli asset in-game sono stati creati da compagnie third-party, con la supervisione dello stesso co-director.

Sempre Hamaguchi ha voluto ricordare spesso a tutti di quanto il prodotto sarebbe dovuto essere incentrato sulla storia, dal momento che se questa componente fosse stata davvero forte, non si sarebbe sentita la necessità di creare un open world. Tetsuya Nomura è invece stato molto esigente per quanto riguardava la rappresentazione dei personaggi nel gioco e dei rispettivi doppiatori.

In merito alla creazione della storia, Kitase ha spiegato l’importanza del sovvertire le aspettative dei giocatori in modo soddisfacente, e considerando che la struttura di questo remake non avrebbe seguito quella del titolo originale, sarebbe stato davvero importante riuscire a sorprendere l’utenza in modo positivo.

Ma per quanto riguarda la seconda parte? Hamaguchi ha rivelato che ci sono stati dei cambiamenti interessanti nel team interno. Sebbene lo staff del primo era composto da amanti del titolo originale, il team alle prese con il sequel vede la presenza di personale che ha apprezzato il remake ed era interessato a lavorare alla sua prosecuzione. Lo scopo principale che lo staff si è prefisso è di permettere ai giocatori di sperimentare il mondo al di fuori di Midgar.

Che aspettative avete sul sequel di FINAL FANTASY VII REMAKE? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: CEDEC via Siliconera

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*