Crunchyroll sta per essere acquisita da Sony, secondo Nikkei Asia

Sony acquisisce Crunchyroll

Stando ad un resoconto del quotidiano finanziario Nikkei Asia e a diverse voci di corridoio che a partire dalla giornata odierna si sono fatte sempre più insistenti, Sony sarebbe in procinto di acquistare il servizio di anime in streaming Crunchyroll per circa un miliardo di dollari.

Nel rapporto si legge che Sony ha già iniziato l’acquisizione ad inizio anno e sarebbe ora vicina alla finalizzazione e ai negoziati definitivi, con un accordo esclusivo che vedrebbe la corporazione giapponese acquistare un servizio utilizzato da ben 3 milioni di abbonati. Sebbene il prezzo definitivo non sia ancora stato svelato (così come l’intento di acquisizione non sia stato confermato da nessuna delle due aziende) Nikkei scrive che Sony si ritroverebbe a pagare una cifra superiore ai 100 miliardi di yen, circa equivalenti a 960 milioni di dollari al cambio attuale.

Crunchyroll al momento è di proprietà del gigante delle comunicazioni americano AT&T, che trovandosi in significativa perdita sta cercando di liberarsi degli asset meno redditizi. Stando ad un ulteriore resoconto dal magazine The Information apprendiamo che la richiesta iniziale di AT&T presentata ad agosto, ovvero un miliardo e mezzo di dollari, è stata giudicata troppo alta da Sony che in questi mesi ha limato il prezzo il più possibile.

Al momento infatti negli Stati Uniti oltre a poter acquistare il Premium di Crunchyroll singolarmente, è possibile ottenerlo in bundle con ulteriori servizi di streaming di proprietà del colosso statunitense, come HBO Max.

Sicuramente l’acquisto da parte di Sony di Crunchyroll permetterebbe alla multinazionale nipponica di solidificare la propria posizione come fornitore di contenuti assicurandosi un servizio usato da buona parte della playerbase delle proprie console, più incline a fruire anche di contenuti come anime e manga oltre che di videogiochi giapponesi. Ricordiamo che Sony infatti possiede anche Funimation, la più grande casa di distribuzione di anime sul suolo americano. Al momento non è chiaro cosa questa acquisizione potrebbe portare a livello di vantaggi per gli utenti finali, sia paganti che non, ma lo scopriremo quando l’affare verrà reso di pubblico dominio.

Fonte: Nikkei Asia, The Information via TheVerge

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Lorenzo Repetto
Ossessionato da Le Bizzarre Avventure di JoJo e METAL GEAR, pensa che TRIGGER abbia salvato gli anime. Darebbe tutto pur di vedere un nuovo Trauma Center e il finale di Berserk; generalmente ti vuole bene, finché non gli parli di microtransazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games