Akihabara perde anche l’ultima sala giochi Adores

Akihabara perde anche l'ultima sala giochi Adores

Il mondo inizia pian piano a tirare nuovamente il fiato dopo un lungo periodo segnato dal COVID-19, e sebbene il turismo inizi a ripartire e i negozi e locali a riaprire, per alcuni potrebbe essere ormai troppo tardi. Sono tantissime le attività sparse in tutto il mondo che hanno dovuto chudere bottega in questi tempi difficili, e mentre vi scrivo queste righe, il destino di un’altra sala giochi nipponica è ormai già segnato. Si tratta dell’Adores Akihabara 2, l’ultima sala giochi targata Adores rimasta nella Electric Town, che come rivelato ufficialmente sulla propria pagina Twitter, chiuderà ufficialmente questo 30 giugno per via di “varie circostanze”.

Le affiliate Adores Akihabara e Karaoke Adores Akihabara hanno cessato la propria attività lo scorso anno.

Il periodo segnato dal nuovo Coronavirus è stato terribile per le sale giochi: nell’aprile 2020 la leggendaria sala arcade Mikado è riuscita a racimolare tramite crowdfunding ben 26 milioni di Yen per riuscire a restare a galla, mentre il SEGA Akihabara GiGO è stato chiuso.

Fonte: Pagina Twitter ufficiale via Anime News Network

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Akiba Gamers su Twitch

Scopri il palinsesto settimanale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*