HEAVENLY DELUSION – Recensione del primo volume

Star Comics porta in Italia Heavenly Delusion, l'ultimo lavoro del promettente mangaka Masakazu Ishiguro. Ecco la recensione del primo volume.

Heavenly Delusion

Masakazu Ishiguro (nato nel 1977) è un mangaka talentuoso ma abbastanza sfortunato nel nostro paese. Il suo fumetto Eppur… la città si muove!, pubblicato dal 2005 al 2016, è stato purtroppo interrotto al terzo volume su 16 totali da parte del defunto editore GP Publishing. E non sembrano esserci ancora piani da parte di J-POP Manga, che ha assorbito qualche anno fa i diritti GP, sul riprendere o ristampare questa peculiare serie. Fortunatamente l’anno scorso Dynit ha proposto nella sua collana Showcase, distintasi per la qualità delle opere proposte in edizioni da libreria, uno degli ultimi lavori di Ishiguro, Getenrou (2011). Un piccolo capolavoro che vi consigliamo caldamente, e che non a caso è stato nominato miglior volume unico nella nostra classifica dei manga più belli del 2019.

La strada per la riscoperta di questo autore stravagante e peculiare è stata spianata, e grazie all’editore Star Comics anche il pubblico italiano può mettere le mani sull’ultima opera del mangaka, Heavenly Delusion (Tengoku Daimakyou in originale). Serializzato a partire dal 2018 sulla rivista Afternoon di Kodansha, patria di molti capolavori del fumetto giapponese, e annunciato nel nostro paese durante il Lucca Comics and Games 2019, Heavenly Delusion conta attualmente trevolumi usciti in patria. Il primo di questi è arrivato nelle nostre librerie e fumetterie lo scorso 11 marzo, mentre il successivo era previsto per l’8 aprile 2020, ma a causa dell’emergenza sanitaria è stato rimandato al mese di maggio.

Heavenly Delusion

Heavenly Delusion è ambientato in un futuro imprecisato, dove il Giappone è ridotto in macerie a seguito di una non meglio identificata catastrofe. In questa ambientazione post-apocalittica due ragazzi, il protagonista Maru e la mascolina Kiruko, lottano quotidianamente per la sopravvivenza alla ricerca di un posto chiamato “paradiso”. Al tempo stesso, in una struttura isolata dotata di giardini dove un gruppo di ragazzi vive le proprie giornate seguendo le lezioni di insegnanti robot, uno di loro, Tokio (dall’aspetto identico a quello di Maru), riceve un misterioso messaggio: “Vorresti andare all’esterno dell’esterno?”.

Masakazu Ishiguro è un mangaka dallo stile immediatamente riconoscibile, sia per la narrativa che per la parte grafica, nonché uno dei più sottovalutati fra quelli giunti nel nostro paese. Tuttavia i suoi lavori, almeno a un primo sguardo, non presentano chissà quale originalità. Getenrou, per esempio, è ambientato in un contesto futuristico di reminiscenza asimoviana, dove umani e androidi coesistono e dove tecnologie come la clonazione hanno raggiunto il loro pieno potenziale. Non sorprende molto neanche Heavenly Delusion. Il setting post-apocalittico è stato già ampiamente esplorato nel mondo del fumetto giapponese, mentre la storia parallela dei ragazzi confinati nel centro di educazione ricorda un mix tra The Promised Neverland e L’Attacco dei Giganti. Nulla di nuovo sotto il sole quindi.

La peculiarità di questo primo volume sta tuttavia nel modo in cui, esattamente come nel lavoro precedente, Ishiguro racconta la storia e caratterizza i personaggi. L’autore è davvero bravo, attraverso uno stile misurato ed essenziale, quasi surreale, a presentare al lettore una storia intrigante e piena di misteri che attendono solo di essere svelati. Abbiamo dunque un volume sostanzialmente introduttivo, ma la curiosità per il prosieguo è alta grazie ai numerosi indizi sapientemente rilasciati dal mangaka, abile a gestire la presenza di due storie parallele (quella di Maru e Kiruko e quella di Tokio) senza che l’una tolga troppo spazio all’altra.

I personaggi, pur non avendo chissà quale sviluppo, difficile da ottenere con ancora così pochi capitoli a disposizione, sono convincenti e ben caratterizzati. A brillare è la tosta Kiruko, compagna di viaggio di Maru e protagonista di una rivelazione alquanto sorprendente a fine volume: sono sue le scene migliori e più adrenaliniche del fumetto. Giudizio ancora sospeso invece per i personaggi del centro di educazione, privi di sviluppi di rilievo in questo esordio, ma sarà molto interessante scoprire se e come le due linee narrative convergeranno nel corso dei volumi successivi.

L’essenzialità dello stile narrativo di Ishiguro si riflette anche nel comparto grafico, caratterizzato da disegni puliti, precisi, spigolosi e privi di inutili orpelli, dove l’utilizzo dei neri e dei retini è ridotto al minimo indispensabile, ma nonostante questo capace di rendere l’opera immediatamente riconoscibile. Non mancano sfondi molto dettagliati, scene d’azione dinamiche, tavole di grande impatto e alcuni momenti molto crudi, che ci ricordano come questo manga sia un seinen a tutti gli effetti, quindi indirizzato a un pubblico adulto. Riassumendo, uno stile di disegno efficace senza essere virtuoso, valorizzato ulteriormente dall’ottima edizione di Star Comics che, come già fatto due anni fa per il manga Children of the Whales, propone l’opera in un’edizione di grande formato (15×21) con sovraccoperta al prezzo di 6,90 €. Le prime pagine del volume sono inoltre a colori.

Heavenly Delusion

Un inizio promettente

Heavenly DelusionHeavenly Delusion è quindi un esordio sostanzialmente promosso, nell’attesa che i prossimi volumi confermino i punti di forza di un prodotto di certo non originale per l’ambientazione e le tematiche affrontate, ma capace di intrattenere e di stimolare la curiosità del lettore su come proseguiranno gli eventi. Il racconto beneficia dello stile narrativo diretto e surreale del mangaka Masakazu Ishiguro, uno degli autori più meritevoli e sottovalutati dell’attuale panorama fumettistico giapponese, e di disegni che vanno dritti al punto, senza perdersi in virtuosismi non necessari e completamente al servizio della storia, ma non per questo mediocri o privi di fascino. Se siete alla ricerca di un manga pieno di misteri, e amate generi come lo sci-fi o il post-apocalittico, allora vi consigliamo di dare una possibilità a Heavenly Delusion. In attesa di valutare i prossimi volumi, si tratta sicuramente di un lavoro promettente.

Acquista il primo volume di Heavenly Delusion di Masakazu Ishiguro su Amazon a un prezzo speciale.

Familiare, ma non troppo

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessio Micheloni
Figura mitologica, ossessionata da tutto ciò che proviene dal Giappone, che ama districarsi abilmente fra mille impegni e buoni propositi che non realizzerà mai. Quando non impugna un controller, si diletta a guardare anime e leggere manga di dubbio gusto. Tendenzialmente ti vuole bene, soprattutto se gli parli delle serie Trails, Ys e Utawarerumono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games