OCTOPATH TRAVELER: nuove immagini e introduzione a H’aanit e Therion

project OCTOPATH TRAVELER - Anteprima

L’esclusiva Nintendo Switch di casa SQUARE ENIX, ovvero OCTOPATH TRAVELER, non ha mai smesso di prendere per la gola tutti gli amanti di JRPG vecchio stile, e pare non abbia affatto intenzione di farlo.

Grazie ad alcune immagini, la compagnia non solo ci delizia con una nuova carrellata di screenshot in-game, ma ci mostra addirittura due stupendi personaggi: H’aanit la cacciatrice e Therion il ladro.

H’aanit ha 26 anni, e ha vissuto per molto tempo come cacciatrice nella regione di Woodland. Il suo maestro, a cui deve tutto quello che ha imparato fino a oggi, ha lasciato il villaggio da un anno per dedicarsi alla caccia del mostro conosciuto come “Red Eyes“, e la giovane cacciatrice deciderà in seguito di mettersi in cammino con un solo scopo: ritrovarlo. Le sue azioni speciali possono contare su “Provoke”, che le permetterà di controllare varie bestie in combattimento, o persuaderle per farle spostare da una determinata strada rivelando percorsi bloccati. È una maestra nell’uso dell’arco, e può vantare di grande precisione. Sarà in grado di incrementare le possibilità di danno critico dei compagni e rallentare le azioni dei nemici.

Therion ha 22 anni, e proviene dalla regione di Cliffland. Non si conosce il suo passato, ma alcune voci su di lui sono in grado di far tremare ricchi e nobili. Tra le sue azioni speciali è possibile trovare “Steal”, abilità che gli permetterà di ottenere oggetti non reperibili normalmente che, in seguito, sarà possibile vendere alla giusta persona. È inoltre velocissimo e bravo nell’uso del pugnale, e i suoi attacchi possono assimilare sia SP che HP, e abbassare le difese e l’attacco degli avversari.

OCTOPATH TRAVELER arriverà su Switch il 13 luglio. Nell’attesa di poterci finalmente mettere le mani sopra, potete dare una lettura alla nostra anteprima e gustarvi la galleria di immagini che segue.

OCTOPATH TRAVELER – Immagini

Fonte: SQUARE ENIX via DualShockers

Kurama
Importatore seriale di titoli nipponici. I giapponesi lo temono… o forse, semplicemente, se ne sbattono alla grande. Per questo motivo, continua in tutta tranquillità a giocare a piede libero.