Super Mario Maker 2 – Recensione

Più di un semplice editor: il Super Mario che dura all’infinito torna con innumerevoli novità e qualche piccolo errore dal passato. La nostra recensione di Super Mario Maker 2!

Super Mario Maker 2 - Recensione

Super Mario Maker 2 - RecensioneVolantini ovunque. Lanciati da un enorme veliero, hanno usato i cannoni dei Pallottolo Bill per distribuirli. Al centro c’è quel Mario di cui parlano tutti, le scritte in Comic Sans sui bordi recitano “Tu sei un level designer, solo che non lo sai ancora”. In pratica è un’accademia dove ci sfidano a creare percorsi da far completare a quel Mario. Pare che il professore sia un piccione! Sembra non si vinca nulla, tranne strani cappelli e vestiti a tema. Sono troppo grande per tornare a scuola, ma quel vestito da gatto giallo è adorabile…

Nel 2015 Super Mario Maker rivoluzionò il concetto di editor. In un panorama dove si potevano creare da decenni giochi di ruolo su PC, e platform che spaziavano in altri generi sui lidi PlayStation, Nintendo decise di dare ai giocatori tutti gli strumenti per creare un gioco 2D di Super Mario. Il risultato fu un successo, nonostante la piattaforma non vendesse quanto sperato, Super Mario Maker entrò nei cuori degli appassionati dell’idraulico e del platforming. Non solo gli utenti, ma numerosi sviluppatori creavano e caricavano i propri livelli online, andando a rimpinguare l’offerta e rendendo il titolo praticamente infinito. Nintendo lo ripropose nel 2017 su Nintendo 3DS, mentre su Nintendo Switch l’idraulico esordiva con SUPER MARIO ODYSSEY. Sfruttò questo capitolo portatile per provare a inserire una sorta di modalità storia, che i giocatori potevano completare quando non avevano a disposizione una linea internet per provare i livelli dal mondo. Una serie di missioni con obiettivi segreti che aggiunsero ulteriore materiale alla già ricca lista di contenuti di Super Mario Maker.

Avanti veloce fino al Nintendo Direct sulle uscite di febbraio 2019, Nintendo Switch entra nel suo terzo anno di vita, e viene annunciato Super Mario Maker 2. Il sequel è disponibile in tutto il mondo, sia in digitale che in formato retail, a partire dal 28 giugno. Più grosso, più ricco e con nuovi stili di creazione, scopriamo insieme perché Super Mario Maker 2 è un acquisto obbligato per tutti gli amanti dei platform.

  • Titolo: Super Mario Maker 2
  • Piattaforma: Nintendo Switch
  • Versione analizzata: Nintendo Switch (EU)
  • Genere: Platform, Sandbox
  • Giocatori: 1-4
  • Software house: Nintendo
  • Sviluppatore: Nintendo EPD
  • Lingua: Italiano (testi)
  • Data di uscita: 28 giugno 2019
  • Disponibilità: retail, digital delivery
  • DLC: nessuno
  • Note: venduto anche in bundle con 12 mesi di Nintendo Switch Online, una stilo esclusiva e una steelbook

Super Mario Maker 2

Un castello da ricostruire

La novità più grande di Super Mario Maker 2 è per l’appunto la modalità storia. I lavori di ristrutturazione del castello di Peach si sono appena conclusi quando Cancellino, il dispettoso cagnolino introdotto nel primo capitolo, decide di schiacciare il Razzo Reset, distruggendo tutto. Starà a Mario e alla squadra di carpentieri capitanata da Toad e Toadette ricostruire il palazzo prima del ritorno della principessa. Un pretesto per gettarsi in cento incarichi di difficoltà varia, livelli creati da Nintendo per stimolare la fantasia dei futuri creatori e istruirli sulle molteplici possibilità di Super Mario Maker 2.

Per ricreare il castello dovremo inizialmente raccogliere delle monete, con cui finanziare l’inizio dei lavori della zona scelta, per poi svolgere altri incarichi che ci ricompenseranno con altre monete per proseguire il ciclo di ricostruzione. Nel mezzo dei lavori, ci saranno degli incarichi speciali che ci premieranno con costumi o strumenti inediti da utilizzare nell’editor o per personalizzare il nostro Avatar nella sezione online.

La modalità storia di Super Mario Maker 2 dà un contesto alle missioni della versione 3DS del primo capitolo, non è alla pari di una campagna principale di un capitolo 2D di Mario (non ci sono collezionabili di alcun genere) ma riesce a dare una decina d’ore d’intrattenimento prima (o durante) di gettarsi nel vasto mare dei livelli degli utenti. Ogni stage ha un tema, e spesso vi è un obiettivo secondario da rispettare, come raccogliere un determinato numero di monete, sconfiggere dei nemici o portare al traguardo un oggetto o un power up. L’offerta è varia e non annoia, l’aggiunta in più che mancava al primo capitolo.

Super Mario Maker 2

Siamo tutti level designer, specialmente in portatile

Il cuore di Super Mario Maker 2 resta il ricchissimo editor di livelli. Ad affiancare i quattro stili già presenti nel primo capitolo ne troviamo un quinto, dedicato a Super Mario 3D World, che aggiunge nuovi nemici (tra cui Miaowser), la campanella per trasformare Mario in gatto ed elementi ambientali come i tubi trasparenti. Ma non mancano feature esclusive, come il Koopa Kart, un’auto con cui percorrere i livelli (esistono stage ispirati a Mario Kart), o il nuovo martello, con cui distruggere i blocchi finora impossibili da rimuovere. Sono stati poi aggiunte le discese, il sole crudele di Super Mario Bros. 3, la possibilità di alterare la gravità e le condizioni atmosferiche. Ogni aspetto del primo Super Mario Maker è stato ulteriormente ampliato, permettendo ai giocatori di sperimentare con ogni oggetto possibile e creare i livelli più disparati. Unico sacrificio a questo mare di contenuti è l’incompatibilità con gli amiibo. Nessuna delle statuine NFC di Nintendo è compatibile con Mario Maker 2, il che vuol dire che non sono presenti i costumi alternativi degli altri personaggi della casa di Kyoto. Un sacrificio minore che poteva essere evitato o una futura aggiunta con uno dei prossimi aggiornamenti?

L’editor di Super Mario Maker 2 è immediato come quello del suo predecessore, la tavolozza di oggetti si dispone ai bordi dello schermo, completamente personalizzabile, e possiamo scegliere gli elementi che usiamo di più e salvarli nei preferiti. È possibile mettere un obiettivo al livello, dividerlo in diversi mondi e aggiungerci le più stravaganti meccaniche mutandone il genere. L’editor trova la sua perfetta casa sul touch screen di Nintendo Switch e, nel caso foste in possesso di un pennino apposito, creare un livello sarà ancora più semplice. Utilizzare i tasti invece rende il tutto meno immediato e potrebbe farvi perdere qualche ora in più per sistemare al meglio il vostro stage.

Super Mario Maker 2

Oltre due milioni di livelli

Come ormai detto più volte, Super Mario Maker 2 eredita anche la longevità illimitata del predecessore. Pur non rendendo disponibili i livelli creati su Wii U, i server sono già ricolmi di stage da provare e completare. Ovviamente per la legge dei grandi numeri ogni dieci livelli disponibili, ce ne saranno alcuni non molto riusciti, ma è un’offerta in continuo aumento (anche mentre state leggendo queste righe) e che darà materiale di gioco anche a coloro che non vogliono cimentarsi nella creazione di un livello.

Per esplorare al meglio i livelli degli altri utenti, il team di Oshino è andato a migliorare ulteriormente i filtri di ricerca. È ora possibile seguire i propri creatori preferiti, smistare i livelli tra tre diverse difficoltà, modificare i tag nel caso non rispecchino la verità, e cercare tramite ID utenti e stage. Se non aveste voglia di scorrere la lista dei consigliati, potreste cimentarvi nelle modalità infinite, in quattro difficoltà diverse in cui affronterete un livello dopo l’altro fino a perdere tutte le vite. Questa modalità potrà essere interrotta in ogni momento, per poi essere ripresa da dove avevate lasciato quando vorrete.

Proprio con questa modalità mi sono però accorto di uno dei difetti di Super Mario Maker 2, un bug di programmazione che il titolo si porta dal primo capitolo e che spero venga prima o poi corretto. Se si inseriscono in un livello le monete rosse, capaci di garantire una chiave quando vengono raccolte tutte, assieme un checkpoint, e si dovesse per caso morire dopo aver preso la chiave, si ripartirà dal check-point senza alcuna moneta, costringendoci a ricominciare dall’inizio l’intero livello. Era un errore conosciuto (specialmente sulle board online) e mi ha stupito non sia stato corretto.

Super Mario Maker 2 introduce inoltre anche il tanto bramato multiplayer online in cui quattro giocatori possono sfidarsi (o collaborare) per portare a termine un livello. Il primo che arriva al traguardo vince dei punti e sale di rank, mentre gli altri tre contemplano il proprio fallimento. Un sistema di punteggio classificato pensato male, che si riflette su due principali problemi: un lag quasi sempre presente, che nel peggiore dei casi fa calare il frame rate e rende il tutto ingiocabile, e soprattutto molti dei livelli non sono pensati per più giocatori, rompendosi drasticamente quando vengono attivati elementi ambientali come la lava che riempie lo schermo o piattaforme mobili. La situazione migliora nettamente in cooperativa, dove l’unico ostacolo rimane il lag o i giocatori “bricconcelli” che decidono di buttarti giù dal dirupo.

Super Mario Maker 2

Dopo un iniziale annuncio dell’assenza del multiplayer con amici, il team di sviluppo è corso ai ripari, e ha aggiunto la possibilità di creare una stanza (sia online che in locale) e giocare con chi si conosce. Qui la situazione è nettamente migliore, ed è alla stregua di New Super Mario Bros. U Deluxe.

Uno stile per tutti

Dal punto di vista visivo, il poter sfruttare cinque stili di Mario 2D diversi giova all’intera produzione. Si passa dagli 8 e 16 bit al 3D, riuscendo ad andare incontro alle esigenze di tutti. Il risultato tecnico però, sopratutto dello stile dedicato a U e 3D World, è leggermente meno pulito delle controparti standalone. Super Mario Maker offre anche un vasta scelta di brani musicali direttamente dalla storia del Regno dei Funghi e il titolo è ovviamente tradotto completamente in italiano. Per chi ha tempo per cimentarsi con l’editor, sono presenti numerose lezioni di level design, per garantire la creazione di uno stage ordinato ed equilibrato.

Super Mario Maker 2 è un gioco davvero unico! Consente infatti sia di creare il proprio livello di Super Mario, vestendo i panni di uno sviluppatore, sia di giocare a quelli creati da altri. Preferisci buttarti nel mondo del crafting o giocare un numero infiniti di livelli. Nessun problema: Super Mario Maker ha tutto quello che ti serve. Crea livelli incredibili con lo strumento di creazione più completo di sempre: più oggetti, più power-up, più nemici e anche layout diversi! Le possibilità di personalizzazione sono davvero tante e incredibili. Tutto è nelle mani del giocatore: creerai un livello «tradizionale» o ti avventurerai nel creare situazioni mai viste prime in un gioco di Super Mario. Gioca livelli sempre nuovi, ogni giorno. Con la nuovissima modalità storia sarà possibile giocare livelli unici creati dai leggendari game designer di Nintendo. Inoltre sarà possibile giocare online alla modalità «Sfida infinita» e scalare le classifiche completando in sequenza livelli a più non posso creati dai autori della community mondiale. O ancora, sarà possibile scaricare i livelli che più ci piacciono da giocare offline. Le possibilità di gioco sono infinite.

Acquista Super Mario Maker 2 per Nintendo Switch seguendo questo link al prezzo speciale di 54,89 € (invece che 59,99 €). Uscita prevista per il 28 giugno 2019. Sostieni Akiba Gamers acquistando il gioco su Amazon attraverso questo link!

Super Mario Maker 2

A chi consigliamo Super Mario Maker 2?

Se avete una sottoscrizione a Nintendo Switch Online o pensate di farla e se amate i platform e Super Mario, non avete alcun motivo per lasciare Super Mario Maker 2 sullo scaffale. Non fate l’errore di pensare che sia solo un editor di livelli, perché è molto di più. In circa due settimane sono stati prodotti oltre due milioni di stage, quindi avreste modo di giocare per mesi anche non dedicandovi direttamente alla creazione.

  • Longevità praticamente infinita
  • Migliorato sotto tutti gli aspetti
  • Editor facile e veloce in modalità portatile…

  • …Un po’ meno con la console nella dock
  • Alcuni bug ereditati dal predecessore
  • Modalità competitiva da rivedere
Super Mario Maker 2
4.4

Più di un semplice editor, un pozzo senza fondo

Abbiamo superato la metà di questo 2019 e sicuramente Super Mario Maker 2 è una delle produzioni più riuscite di questo 2019. Un titolo immancabile in ogni libreria Switch degli appassionati di platform, un gioco capace di rapirvi per ore solamente per continuare a provare livelli su livelli creati da altri appassionati. Certo, su due milioni di livelli almeno un terzo sarà spazzatura, ma tra sviluppatori e utenti veramente bravi troverete sicuramente ciò che fa al caso vostro. Se avete una sottoscrizione online non c’è alcun motivo per evitare Super Mario Maker 2. Più grosso e più definito del predecessore, nonostante i pochi difetti presenti, un titolo dalla longevità praticamente infinita.

Kisu
È un paladino della legge, un combattente che veste alla marinara, ed è qui per parlarvi di roba che nessun altro ha voglia di trattare. E lo farà in nome della luna, e della sacra barba.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Siamo in diretta sul nostro canale Twitch!
Iscrivetevi al nostro canale Twitch!