Chocolatier: Cioccolata per un cuore spezzato – Recensione

Chocolatier: Cioccolata per un cuore spezzato - Recensione

Anche voi subite da sempre il fascino e l’eleganza di un luogo come la Francia e siete super golosi di cioccolato e dolciumi in generale? Allora non potete non leggere Chocolatier – Cioccolata per un cuore spezzato, la più recente opera di Setona Mizushiro, già celebre autrice di diversi yaoi. Questo manga, pubblicato a partire dal 2008 sulle riviste giapponesi Rinka e Flowers, è giunto finalmente anche qui in Italia grazie a J-POP Manga il 16 febbraio 2022.

Prima di analizzare il primo volume nei dettagli, però, vediamo qui di seguito la trama: Sota è figlio di un rinomato pasticcere e vive in Giappone. È innamorato follemente di Saeko, giovane fanciulla che ogni anno si fidanza con il ragazzo più bello e popolare della scuola. Un giorno, Sota dichiara i propri sentimenti alla compagna di studi, la quale, avendo da poco interrotto la sua ultima relazione, sembra ora ricambiare ciò che prova il suo più agguerrito spasimante: i due iniziano a frequentarsi, ma il giorno di San Valentino Saeko rifiuta i cioccolatini che Sota le aveva portato in dono, confessandogli di essere tornata con l’ex ragazzo. Conoscendo la passione per il cioccolato della sua amata e nel tentativo di riconquistarla, Sota si trasferisce in Francia, dove studia con impegno per diventare un cioccolatiere eccellente. La sua fama riuscirà ad attirare certamente l’attenzione di Saeko, che, ancora una volta, riserverà un’amara sorpresa a Sota… ma lui come reagirà questa volta?

  • Titolo originale: Shitsuren Shokoratie
  • Titolo italiano: Chocolatier – Cioccolata per un cuore spezzato
  • Uscita giapponese: 2008
  • Uscita italiana: 16 febbraio 2022
  • Numero di volumi: 9 (completa)
  • Casa editrice: J-POP Manga
  • Genere: commedia, romantico
  • Disegni: Setona Mizushiro
  • Storia: Setona Mizushiro
  • Formato: 12.4×18, b/n, sovraccoperta
  • Numero di pagine: 192

Abbiamo recensito Chocolatier – Cioccolata per un cuore spezzato tramite volume stampa fornitoci da J-POP Manga.

Un amore dolceamaro

I personaggi che incontriamo leggendo questa storia sono numerosi, ma i protagonisti principali sono Sota e Saeko. Sota Koyurugi è un ragazzo tanto ingenuo quanto determinato, infatti se da una parte è convinto di poter fare colpo su Saeko semplicemente diventando un bravo pasticcere e preparandole tutti i dolci per cui la ragazza va matta, dall’altra parte è anche incredibilmente motivato a fare ciò, e si sa che la testardaggine e la fermezza sono i primi ingredienti chiave utili a raggiungere ogni tipo di obiettivo. Tuttavia, Sota tende a idealizzare molto la ragazza dei suoi sogni, descrivendola a tutti come una fata, e giustificando sempre ogni suo comportamento, anche quando lei lo ferisce dicendogli di essersi rimessa con il proprio ex mentre ancora loro due si frequentavano. Insomma, a Sota inizialmente non importa di essere trattato come un oggetto e di non essere rispettato minimamente dalla bella Saeko, gli basta starle vicino come può, a tal punto da arrivare a mettere i suoi sentimenti e la sua salute in secondo piano. Col tempo però, egli capirà che l’amore non può essere a senso unico e che continuare a rincorrere Saeko non lo porterà da nessuna parte.

Chocolatier: Cioccolata per un cuore spezzato - Recensione

Saeko Takahashi adora il cioccolato ed è, come già si evince dalla trama, una delle ragazze più affascinanti della scuola, ma è anche una vera opportunista, in quanto cambia di continuo le sue frequentazioni, mossa dall’interesse e non da veri sentimenti. Anche quando accetta di uscire con Sota infatti, lo fa semplicemente perché si sente sola e non perché prova realmente qualcosa per lui. Abbiamo dunque di fronte una ragazza acqua e sapone dall’aria apparentemente innocente, che però ne combina di tutti i colori, facendo soffrire il nostro Sota.

Tra i personaggi secondari troviamo Olivier, un ragazzo otaku che diventerà uno dei migliori amici di Sota, ospitandolo in Francia e aiutandolo con la lingua e il lavoro; Karouko, anch’ella dipendente della pasticceria in cui Sota lavora, ragazza seria e affidabile, attentissima alle strategie di vendita, segretamente innamorata di Sota; Matsuri, sorella minore di Sota, dall’animo frizzantino ed esuberante, e infine il padre dei due, che appare però più di rado nel primo volume.

Una storia di crescita personale e professionale

A un primo sguardo si potrebbe pensare che questo racconto sia incentrato interamente sul cioccolato, ma non è così: è vero che esso gioca un ruolo importante nelle vicende e che chi ama tutte le varietà di questo ingrediente non potrà non farsi venire l’acquolina in bocca tutte le volte che incapperà in una scena raffigurante torte, pasticcini e altre prelibatezze simili, ma Chocolatier parla anche di amore, amicizia e soprattutto di crescita personale. Ci troviamo dunque davanti a uno josei che presenta una grande introspezione psicologica dei personaggi, in primis del protagonista maschile, che nel corso della storia compie una graduale evoluzione, già ben visibile dal primo volume ora preso in esame. Il Sota che conosciamo nelle prime pagine infatti, non è lo stesso delle ultime: da ragazzo semplice, ingenuo e accondiscendente egli si trasforma pian piano in un uomo affascinante, professionale e scaltro.

Uno dei punti di forza di questo manga risiede a mio avviso nel messaggio che l’autrice vuole veicolare tramite lo stesso: ogni individuo nella propria vita è destinato ad affrontare avvenimenti e difficoltà di diverso tipo che possono abbatterlo, ma dopo una caduta ci si deve sempre rialzare e procedere a testa alta, più forti di prima. Specie in amore, va bene “…mostrare i propri sentimenti, ma non bisogna farsi prendere in giro”. Questo è quanto imparerà Sota, che dalle macerie delle sue delusioni sentimentali troverà lo spunto per costruire se stesso e il proprio futuro, iniziando anche a ragionare in maniera completamente diversa rispetto al passato. Un altro aspetto degno di nota è l’incredibile enfasi che viene posta sulle emozioni e sugli stati d’animo attraverso i dialoghi, anche interiori, dei personaggi, caratterizzati tutti alla perfezione, compresi quelli secondari. Questo fa sì che il lettore rimanga letteralmente incollato alle pagine e sia invogliato anche a proseguire la lettura acquistando i volumi successivi al primo per scoprire cosa accadrà in seguito, entrando in empatia non solo con i protagonisti principali.

Un manga che strizza l’occhio all’Occidente

Il ritmo risulta piuttosto sostenuto e incalzante, e anche questo si risolve in un punto a favore per la storia in sé, che appare dinamica e coinvolgente. Dal punto di vista tecnico possiamo osservare, anche semplicemente sfogliando le pagine del volumetto, che le illustrazioni sono state realizzate con uno stile molto più vicino a quello dei fumetti occidentali: guardando i volti e i corpi dei personaggi notiamo certamente la presenza di meno particolari e dettagli, e anche le proporzioni risultano differenti rispetto ai classici manga. Nonostante siano corredate da disegni semplici che ahimè non trasmettono grande stupore, le tavole appaiono nel complesso piacevoli e armoniche nel loro insieme, composte da linee pulite e forme tondeggianti. Gli sfondi risultano qualche volta curati nei minimi dettagli, altre volte totalmente assenti, mentre i dialoghi sono piuttosto fitti.

Sota frequenta una scuola di pasticceria e ha una relazione con Saeko, di un anno più grande. Innamorato di lei fin da quando l’ha vista quattro anni prima, alla vigilia di Natale è finalmente riuscito a baciarla. La sua fidanzata adora il cioccolato e Sota passa i giorni esercitandosi per diventare un bravo cioccolatiere. Anche se lei odora di sigaretta e rifiuta di incontrarlo il giorno di San Valentino, lui continua a provarci senza arrendersi, ma…

Acquista Chocolatier: Cioccolata per un cuore spezzato seguendo questo link al prezzo speciale di 7,12 € (invece che 7,50 €). Disponibile dal 16 febbraio 2022. Sostieni Akiba Gamers acquistando su Amazon attraverso questo box!

Analizzando l’aspetto esteriore del primo volume di Chocolatier, possiamo affermare che la sovraccoperta attira subito la nostra attenzione: l’affascinante Sota, nella sua tenuta da pasticcere, sembra proprio invitarci ad assaggiare le prelibatezze della sua pasticceria. Se curiosiamo poi la copertina originale, scopriamo che essa rappresenta una vera e propria tavoletta di cioccolato, raffigurata tipicamente a quadrettoni color del cacao appunto: vi verrà voglia di darle un morso! Al termine del racconto troviamo un simpatico appunto dell’autrice, che ci confessa di aver perso interesse per svariate cose nella sua vita, ma che la sua passione per il cioccolato finora non le è mai venuta meno. Inoltre, la mangaka ci fa presente che pure Napoleone sembrava non potesse vivere senza cioccolato! Consigliato a chi non può fare a meno dell’amore, pur sapendo che talvolta esso può lasciare in bocca un retrogusto amaro, proprio come il cioccolato, Chocolatier è adatto anche a chi è in continua fase di crescita ed evoluzione.

Un manga che innesca degli interrogativi in ognuno di noi

Chocolatier: Cioccolata per un cuore spezzato - Recensione

Chocolatier – Cioccolata per un cuore spezzato è una commedia divertente, ma è anche in grado di far riflettere il lettore: dapprima sul concetto di amore, poi sul significato della vita in generale, con i suoi alti e bassi, nonché sul senso che ciascun individuo attribuisce alla propria realizzazione personale e professionale. Una storia che parla dunque non solo di romanticismo e di quanto sia incredibilmente irresistibile il cioccolato, ma che affronta anche il tema della crescita e della maturazione. Il pubblico abituato ai classici manga rimane forse un po’ perplesso davanti alle illustrazioni di questo manga, realizzate in uno stile decisamente particolare, ma anche per tale motivo Chocolatier è un’opera destinata a restare impressa nella mente e nel cuore di ognuno di noi.

Una commedia che fa riflettere

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile grazie al tuo supporto! Puoi iscriverti ai nostri canali social, condividere i nostri articoli tramite gli appositi link e fare passaparola fra i tuoi amici.

Collezionista sfegatata, ama disegnare fan art a tema Sailor Moon e Toradora. Quando non legge ascolta musica a tutto volume perdendosi tra i fiori del proprio giardino. Puoi facilmente corromperla con del cioccolato, delle patatine fritte, oppure entrambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.