Spy x Family: un trailer rivela la finestra di debutto dell’anime

Spy x Family anime

Anche Spy x Family, la celebre serie manga di Tatsuya Endō, è stata al centro del JUMP Festa ’22 attualmente in corso. Grazie alla diffusione di un nuovissimo trailer, è infatti stato annunciato che l’adattamento anime debutterà nelle emittenti televisive nipponiche nell’aprile 2022.

Ad affiancare Takuya Eguchi, il quale presterà la propria voce a Loid Forger, troveremo Saori Hayami come Yor Forger e Atsumi Tanezaki come Anya Forger.

A dirigere la serie troveremo Kazuhiro Furuhashi (Mobile Suit Gundam UC, Rurouni Kenshin, Getbackers) per Wit Studio e CloverWorks. affiancato da Kazuaki Shimada (The Promised Neverland) come character designer, e [K]NoW_NAME (Fairy gone, Dorohedoro, Sakura Quest) come music producer.

Come rivelato in precedenza, l’anime arriverà anche sulla piattaforma streaming Crunchyroll nel corso del 2022, rendendosi quindi disponibile per la visione anche a noi occidentali.

Il manga Spy x Family di Tatsuya Endo è nato nel 2019 sulla rivista Shōnen Jump+, ed è pubblicato in Italia da Planet Manga. Ecco una piccola introduzione alla storia:

DAL GENIALE AUTORE DI TISTA E GEKKA BIJIN, L’ACTION-COMEDY DEL MOMENTO! ECCO IL MANGA CHE HA RIVOLUZIONATO IL GENERE DELLE SPY STORY! Nome in codice: Twilight. Può mutare il proprio volto in un secondo. Può sventare il lancio di un missile un attimo prima dell’irreparabile. Può portare a compimento imprese impossibili. Niente però l’ha preparato alla prossima missione: trovare moglie (e figlio!) in una settimana…

Fonte: JUMP Festa ’22 via Anime News Network

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.