E3 2015: resoconto della conferenza Sony PlayStation

playstation cover

Anche quest’anno Sony ci fa fare le tre del mattino (non per niente, l’E3) per assistere alla sua bella conferenza. Dopo un trailer introduttivo che ha fornito una panoramica sui contenuti già noti della presentazione (tra cui un mezzo fotogramma di KINGDOM HEARTS che ha fermato il cuore dei presenti) Shawn Layden ha occupato il palco per lo speech di rito, a cui è seguito il primo gioco annunciato: The Last Guardian. E chi se lo aspettava? Un titolo ormai mitologico mostra finalmente i suoi possenti muscoli con nuovi stralci di gameplay che ci mostrano il protagonista e il suo cucciolone interagire con splendidi ambienti tridimensionali. La sua uscita è fissata per il 2016, annunciata felicemente da Shuhei Yoshida.

Arriva il turno di Guerrilla Games, che presenta una nuova IP esclusiva per PlayStation 4 tramite il solito trailer cinematico e qualche stralcio di gameplay: Horizon – Zero Dawn. Nemmeno il tempo di riprendere fiato, che SQUARE ENIX ci mostra un nuovo capitolo della serie di Hitman, seguito a ruota dall’anticipatissimo Street Fighter V. Vengono confermati nuovi lottatori per il roster: Birdie e Cammie, introdotti da un brevissimo nuovo trailer. La beta del titolo inizierà questo 23 luglio.

Si passa a Hello Games con il suo No Man’s Sky, mostrato nuovamente in azione, stavolta in tempo reale. Si passa a Media Molecule, che presenta il suo nuovo progetto: un sandbox chiamato Dreams, tramite il quale sarà possibile creare qualunque cosa. Il successivo titolo mostrato è stato l’inedito Firewatch, seguito dal nuovo lavoro di Bungie e Activision, che prenderà il nome di Destiny: The Taken King. Viene poi mostrato un nuovo trailer per Assassin’s Creed Syndacate.

Successivamente è il turno di qualcosa di interessante, un nuovo progetto di SQUARE ENIX legato alla saga di FINAL FANTASY: WORLD OF FINAL FANTASY, in arrivo su PlayStation 4 e PS Vita nel 2016. Poi, l’inimmaginabile diventa realtà: il remake di FINAL FANTASY VII è reale. Midgar sembra più reale che mai, assieme a Barret, Cloud e alle note musicali che tutti ben ricordiamo. Non sarà un’esclusiva PlayStation 4, ma arriverà sulla console Sony per primo.

Occupare la scena dopo un annuncio simile risulta quanto mai difficile, ma il compito viene affidato a un gruppo di giochi indie di Devolver Digital, come Mother Russia Bleeds, Ronin e Crossing Souls. Tuttavia, dopo The Last Guardian e FINAL FANTASY VII rimane un solo grande richiestissimo franchise: Shenmue. Yu Suzuki, il suo creatore originale annuncia ufficialmente Shenmue III, finanziato tramite Kickstarter.

È il turno di Batman: Arkham Knight, con un inedito trailer che ne anticipa l’uscita più avanti questo mese. Subito dopo viene presentato Rigs per Project Morpheus, assieme al servizio televisivo PlayStation Vue. Successivamente, è il turno di Call of Duty: Black Ops II (pfff).

Nel trailer successivo vengono mostrati Until Dawn, Persona 4: Dancing All Night, il nuovo Tony Hawk, Tearaway Unfolded, Ratchet & Clank e molti altri titoli. Successivamente è il turno di Disney Infinity 3.0 e della presenza di Star Wars al suo interno. Rimanendo in tema Guerre Stellari, è il turno di Star Wars: Battlefront, celebrato da un inedito trailer.

La schermata Only On PlayStation durata un po’ più del previsto ci porta tuttavia a un nuovo trailer per Uncharted 4, di cui possiamo ammirare una nuova sequenza cinematica… nonché il primo crash di questo E3, seguito dal lungo gameplay che chiude la conferenza.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.