DanMachi: Infinite Combate viene posticipato ancora, al 2019

DanMachi: Infinite Combate

Indovinate? Ennesimo posticipo per il fin troppo atteso gioco tratto da “Is It Wrong to Try to Pick Up Girls in a Dungeon?”, noto in Giappone come Danjon ni deai o motomeru no wa machigatteiru darō ka, e meglio conosciuto dai fan come DanMachiDanMachi: Infinite Combate era previsto originariamente per marzo 2018, finendo poi rimandato per una generica estate. Arriva il caldo, iniziano le gite fuori porta e i developer di 5pb. annunciano l’ennesimo posticipo: il titolo arriverà in Giappone nel 2019, non si sa ancora bene quando. A questo punto viene lecito chiedersi cosa stia effettivamente accadendo al titolo: è davvero così sotto le aspettative di chi detiene la licenza della serie originale tanto da ritardarne così tanto lo sviluppo? Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi per scoprirlo.

Il design di Infinite Combate sarà basato su quello della serie televisiva, seguirà la vicende di due protagonisti Bell Cranel e Ais Wallenstein, che si catapulteranno in numerosi dungeon con l’aiuto di altri due personaggi di supporto. Le vicende verranno narrate con uno stile molto simile a quello delle visual novel e per i momenti più importanti saranno previste sequenze realizzate in CG.

DanMachi: Infinite Combate è attualmente in sviluppo per PlayStation 4 e PlayStation Vita e la compagnia, al momento, non ne ha previsto il lancio in Occidente. Di seguito vi riproponiamo l’ultimo trailer rilasciato dalla compagnia. Danjon ni deai o motomeru no wa machigatteiru darō ka, in Italia tradotto come “È sbagliato cercare di incontrare ragazze in un dungeon?”, è disponibile gratuitamente e legalmente sul canale YouTube di Yamato Video: qui potete trovare il primo episodio.

Fonte: 5pb. via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*