FINAL FANTASY XV: Tabata parla di risoluzione e frame rate

FINAL FANTASY XV

La prima versione della demo EPISODE DUSCAE di FINAL FANTASY XV presentava qualche problema di frame rate ballerino ma, come probabilmente già saprete, gli stessi sono stati in gran parte risolti con l’aggiornamento alla versione 2.0.

Nel corso della gamescom 2015, DualShockers ha avuto modo di chiedere al director Hajime Tabata quanto si trova vicino al suo obiettivo dei 1080p di risoluzione e 30 fotogrammi al secondo stabili.

“La risposta più onesta è che ovviamente ci sono differenze in termini tecnici tra le due console. Probabilmente non siamo ancora riusciti a tirare fuori il miglior potenziale da ciascuna di loro. Ci stiamo ancora lavorando. Se avessimo dovuto lavorare su una singola piattaforma e ottimizzare la struttura del gioco solo per quella, sarebbe stato molto più semplice. Tuttavia, siccome stiamo lavorando su un titolo multipiattaforma, non possiamo ancora garantire in via definitiva che riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo su entrambe. Tuttavia, da una prospettiva puramente tecnica ci troviamo a un punto dove possiamo già garantire i 30 fotogrammi al secondo con stabilità allo stesso modo in cui accade in DUSCAE 2.0.”

Tabata inoltre aggiunge che sarebbe impossibile raggiungere i 60 fotogrammi al secondo su console, con un gioco open world basato sui combattimenti in tempo reale, con così tanti effetti speciali, oggetti e personaggi che si muovono sullo schermo: 1080p e 60fps richiederebbero un PC top di gamma. Parlando proprio in termini di PC, Tabata ha confermato che non ci sono ancora piani per un’eventuale versione che esuli PS4 e Xbox One, perché rifinire un gioco per PC sarebbe molto diverso che farlo per una delle due console. Al momento il team è concentrato sul completare lo sviluppo del gioco e adattarlo allo schermo di una TV da salotto. Secondo gli sviluppatori i giocatori stanno aspettando questo gioco da fin troppo tempo, è quindi importante farlo uscire il prima possibile.

Una volta che la versione per console verrà lanciata sul mercato, SQUARE ENIX deciderà se intraprendere o meno il passo successivo e dedicarsi a una versione PC. Tabata è molto interessato a STEAM perché permette di raggiungere un’area demografica piuttosto differente rispetto alle console, ragion per cui cercherà di creare nuove opportunità per sfruttare questa piattaforma in un prossimo futuro.

Fonte: DualShockers

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.