Drakengard 3: in Europa dal 21 maggio 2014

drakengard 3 cover

Square Enix Ltd. annuncia quest’oggi in via ufficiale che Drakengard 3, il nuovo e attesissimo capitolo della serie, sarà disponibile in Europa a partire dal prossimo 21 maggio su PlayStation 3, esclusivamente in via digitale.

Potete trovare il comunicato stampa ufficiale, il nuovo trailer, e una carrellata di nuove immagini di seguito.

SQUARE ENIX ANNUNCIA LA DATA D’USCITA DI DRAKENGARD 3

Un RPG d’azione che porta draghi e combattimenti epici sul sistema PlayStation®3

MILANO (5f ebbraio 2014) – Square Enix Ltd., publisher dei prodotti Square Enix® in Europa e negli altri paesi che adottano lo standard PAL, ha oggi annunciato che il gioco di ruolo/azione Drakengard®3 uscirà in esclusiva per il sistema digitale di intrattenimento PlayStation®3 il 21 maggio 2014. Inoltre, è già disponibile online il trailer ufficiale con tutte le scene iniziali del gioco.

Prequel del primo Drakengard, Drakengard 3 vi trasporterà in un mondo medievale governato dalle Intoners, sei sorelle capaci di scatenare potenti incantesimi intonando delle magiche melodie. Grazie ai loro straordinari poteri, le sorelle sono riuscite a riportare la pace nel mondo, ma la ritrovata armonia è messa in pericolo quando Zero, la maggiore, tenta di sterminare le altre con l’aiuto del drago Mikhail. Nel corso della storia, dovrete affrontare una sanguinosa guerra per scoprire le vere intenzioni di Zero e svelare tutti i suoi misteriosi segreti.

In Drakengard 3 vi aspettano orde di nemici e combattimenti strategici e dinamici. Gestite rapidamente il vostro arsenale per lanciare combo devastanti contro mostri che possono essere sconfitti solo utilizzando un’arma specifica o sfruttate i poteri del vostro drago per caricare, mordere e schiacciare gli avversari, e persino per distruggere gli edifici.

Drakengard 3 uscirà solo in edizione digitale in Europa e nei territori PAL, e in versione digitale e su disco in Nord America.

 

Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.