Pokémon: Legami Inossidabili – Scopriamo le novità dell’ultima espansione

Scopriamo insieme cosa ci aspetta nella nuovissima espansione del GCC Pokémon: Legami Inossidabili, disponibile in Italia dal 3 maggio

legami inossidabili pokemon gcc

Alla pre-release del Gioco di Carte Collezionabili Pokémon a cui abbiamo partecipato il 23 aprile, siamo riusciti a toccare con mano le novità che attendono il mondo dei mostriciattoli tascabili in formato GCC: sono infatti pronti al lancio due nuovi mazzi tematici della serie e un’espansione nuova di zecca che conta un totale di 210 carte. Ma andiamo con ordine e vediamo insieme cosa nasconde questa nuova ondata di esserini.

Legami Inossidabili è la decima espansione che amplia il già ricco panorama della serie Sole e Luna, preceduto da Gioco di Squadra che da noi arrivò lo scorso primo febbraio. Alla stregua del suo predecessore, continua il sostegno alle carte Pokémon GX Alleati: la grande peculiarità che ha stravolto il mondo del tcg inserendo un doppio mostriciattolo per carta. Punti vita molto alti, mosse poderose e illustrazioni curatissime sono i tre dogmi fondamentali che le caratterizzano, senza poi contare un’offensiva fuori dal comune, seppur limitata a una per partita, strettamente legata alla carta in sé.

evento pokemon gcc legami inossidabili 04

La più grande rivoluzione che apporta questo nuovo approccio GX è indubbiamente la possibilità di gestire una continuità nella propria strategia: oltre a essere mascotte di una delle bustine, l’accoppiata Melmetal & Lucario – GX crea una difensiva che copre l’intera partita nei riguardi dei Pokémon di tipo metallo. In particolare, il soddisfare le richieste dell’abilità renderà possibile la diminuzione dei danni –seppur mantenendo debolezze e resistenze all’attivo- per tutta la durata dello scontro, anche se dovessero venire abbattuti dall’avversario. Lo stesso discorso si può applicare al duo delle ultra-creature di ultima generazione Pokémon, Pheromosa & Buzzwole – GX che, a differenza della componente difensiva di Melmetal e Lucario, spianano il terreno per un’offensiva devastante in grado di fare un OTK, la vittoria in un unico turno. Un attacco tanto spietato richiede in ogni caso dei costi, quali 8 carte energia attaccate alla speciale GX (e a seguito della sconfitta di un’altra propria GX), che però si può ripagare appieno poiché appunto favorirebbe la sconfitta avversaria, vista la vittoria istantanea dei sei premi obiettivo della partita.

Queste erano soltanto due delle principali novità dell’espansione, i pezzi grossi diciamo, poiché all’interno di Legami Inossidabili sono presenti ben 20 nuove carte segrete, così da mantenere tanto attivo quanto sadico l’aspetto più collezionistico del gioco. Sono 25 invece le carte allenatore introdotte, che insieme alle specifiche caratteristiche dei nuovi abbinamenti GX danno un gran bello scossone al lato meta del gioco. Parlando invece dei due nuovi mazzi tematici, possiamo trovare delle mascotte agli antipodi: con Mente Marziale ritroveremo il leggendario più amato dai nostalgici, Mewtwo, mentre Circolo Voltaico è capeggiato dall’ultimo leggendario introdotto nella generazione di Alola, Zeraora.

Come sempre il mazzo contiene un tappetino di gioco, i segnalini di danno con malus di stato, un contenitore apposito per il deck, una moneta e infine l’immancabile manuale di gioco. Le caratteristiche più evidenti sono le differenze di dinamicità che contraddistinguono la principale tattica del mazzo: se da una parte Mente Marziale è più improntato a una lentezza derivante dalla preparazione compensata da degli attacchi molto potenti, dall’altra con Circolo Voltaico si avrà modo di poter creare combinazioni rapide dirette a un danno continuo seppur più leggero.

Lo stesso vale per gli ace del mazzo, poiché l’abilità principale di Mewtwo verte maggiormente sul riciclaggio di carte aiuto dalla pila degli scarti, mentre Zeraora fa dell’imposizione dello scartare energie attaccate al Pokémon avversario il proprio asso nella manica. Ciò che comunque è stato interessante vedere, è come comunque le combinazioni di Pokémon fossero sempre fattibili in ogni momento, indipendentemente dal poter attuare strategie che, come detto poco sopra, potevano subire il rallentamento dettato dalle condizioni per attuare la propria mossa. Uno degli esempi più lampanti è il vero protagonista di Mente Marziale, Darmanitan (lo stadio evolutivo di Darumaka, direttamente dalla quinta generazione) che, nonostante l’imposizione dello scartare una coppia di energie di tipo fuoco, procede con una base di 130 punti di danno incredibilmente difficili da sostenere.

Corrispettivo di Darmanitan è invece Magnezone in Circolo Voltaico che, seppur con il limite di poter attaccare una volta ogni due turni a causa delle condizioni di Falcecannone, può – grazie alla sua abilità – scavalcare il limite dell’apposizione di un’unica energia per turno, diventando un vero e proprio carro armato.

In conclusione, si tratta di una nuova interessante finestra sul mondo GCC dei Pokémon, con interessanti nuove aggiunte stilistiche ma soprattutto artistiche. Come dimostrato dai mazzi e dalle mascotte delle bustine, c’è un gran potpourri di mostriciattoli da ogni generazione: da Reshiram e Charizard ad appunto Melmetal e Lucario.

È stata una gran gioia constatare l’alto livello di accessibilità garantita ai neofiti del gioco, soprattutto per me che onestamente non toccavo le carte dei Pokémon dal – molto probabilmente – 2003. Divertente, intuitivo e sorprendentemente dinamico, il GCC dei mostriciattoli più famosi del mondo mi ha lasciato davvero un’ottima impressione: un sentito ringraziamento inoltre a Martina Canto e DLARZZ che, con tanta pazienza e cortesia, ci hanno seguito nella presentazione (e dimostrazione pratica) di queste nuove carte. Dovessi trovare una qualità che maggiormente riluce di questa nuova espansione, da non erudito del gioco, bazzicando maggiormente i giochi di carte per bambini giocati su motociclette, direi proprio che sono le full-art GX: semplicemente meravigliose. E non lo dico solo perché spacchettando, ne ho trovata una.

LordLando
Maestro di Karate e Amicizia: temprato dall’intrattenimento nipponico vecchia scuola e dal collezionismo, il suo sogno è quello di avere in giardino lo Unicorn Gundam di Odaiba.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*