LUPIN III, la seconda serie – Recensione dei cofanetti Blu-ray

Lo storico Ladro Gentiluomo torna nei negozi grazie a LUPIN the 3rd: Seconda Serie, una raccolta in tre cofanetti Blu-ray e DVD targati Anime Factory. Ecco la nostra recensione!

LUPIN III, la seconda serie – Recensione dei cofanetti Blu-ray

Dopo aver deliziato i fan di tutta la penisola con la prima, storica serie animata tratta dall’intramontabile opera di Monkey Punch, Koch Media e Anime Factory proseguono con il revival delle vicende classiche di LUPIN III, uno dei capisaldi dell’animazione nipponica nato negli anni settanta e ancora oggi amato dal pubblico di tutto il mondo.

LUPIN III, la seconda serie – Recensione dei cofanetti Blu-ray

La seconda serie di LUPIN the 3rd prodotta da TMS Entertainment è finalmente disponibile in formato Blu-ray e DVD grazie alla distribuzione di Koch Media, che ha raccolto tutti e 155 gli episodi che la compongono in tre cofanetti da collezione. Nota ai tempi moderni come “Part II”, questa serie contraddistinta dalla giacca rossa indossata dal Ladro Gentiluomo è andata in onda in Giappone dal 1977 al 1980, giungendo in Italia come “Le nuove avventure di Lupin III” solo nel 1981. La trasmissione televisiva in Italia, avvenuta prima sulle reti locali e poi su quelle Mediaset, era contraddistinta dalla presenza della storica e amatissima sigla nota come “Fisarmonica” (in realtà chiamata semplicemente “Lupin”) che andò a rimpiazzare la splendida “Planet O” della prima serie, poi sostituita nell’87 da “Lupin, l’incorreggibile Lupin” (col video, però, con le immagini della terza serie omonima) e, infine, con la più moderna “Hello Lupin” di Giorgio Vanni nelle repliche più recenti. In questa edizione curata da Yamato Video e Anime Factory gli episodi saranno invece accompagnati dalle sigle originali, mantenute intatte sia nell’audio che nelle sequenze video.

LUPIN III, la seconda serie – Recensione dei cofanetti Blu-ray

Ambientata cinque anni dopo la prima serie (quella della “giacca verde”), la seconda serie di LUPIN the 3rd comincia con la reunion fra Arsenio Lupin III e i suoi immancabili compagni: Goemon Ishikawa, Fujiko Mine (che in questa seconda serie viene ribattezzata “Margot” nel doppiaggio storico italiano) e Jigen Daisuke, che vedremo più spesso del solito senza il suo caratteristico cappello. Ma non saranno certamente gli unici a presentarsi sul luogo del presunto appuntamento: non mancherà di fare il suo trionfale ingresso anche il paparino Zazà, l’Ispettore Zenigata Koichi che vive ardentemente per catturare il suo rivale di sempre.

Nel corso delle sue vicende in rosso, Lupin girerà per il mondo inseguendo donne, denaro e tesori in Europa, a Rio e persino alla corte di Versailles, invitato da Lady Oscar in persona (con la quale si scontrerà dando vita a uno dei più memorabili cross-over della storia dell’animazione). Tra gli episodi più caratteristici dell’intera serie è impossibile non citare quelli diretti da Hayao Miyazaki, noto per aver fondato il celebre STUDIO GHIBLI insieme a Isao Takahata e per aver diretto molte delle puntate della serie originale, divenendo responsabile del cambiamento del personaggio in quello che tutti noi oggi conosciamo. Si tratta dell’episodio 145 (Albatross, le ali della morte) e dell’episodio finale, 155 (I ladri amano la pace), piccole perle contenute entrambe nel terzo e ultimo box, che possono vantare elogi degli appassionati di tutto il mondo.

LUPIN III, la seconda serie – Recensione dei cofanetti Blu-ray

Ricordata per aver portato al successo la creatura di Monkey Punch nel mondo dell’animazione, questa seconda serie può contare su un character design differente rispetto alla prima. Takeo Kitahara prende il posto di Yasuo Ōtsuka, ai tempi impegnato con “Conan, il ragazzo del futuro”. Il cambiamento si nota soprattutto nella diversa caratterizzazione del protagonista, che qui appare ancora più scanzonato e meno serioso, così come i suoi inseparabili compagni che assumono tratti profondamente diversi, in particolar modo Jigen. A beneficiare di un restyling totale è invece Fujiko, talmente diversa nel viso e nella pettinatura da tramutarla in un personaggio del tutto differente nell’adattamento italiano dell’epoca: Margot. Per quanto i fan di allora e di oggi speculino ancora si tratti di un’altra persona, è facilmente intuibile che si tratti solo di una diversa scelta di adattamento. La conferma definitiva avviene poi una volta attivata la traccia audio giapponese, provvista anche dei dovuti cartelli nella sigla di apertura, che la apostrofano appunto con l’appellativo di Fujiko Mine.

LUPIN III, la seconda serie – Recensione dei cofanetti Blu-ray

I tre Blu-ray Box distribuiti da Koch Media (disponibili anche in formato DVD) raccolgono tutti gli episodi originali, senza saltarne neppure uno, in una qualità restaurata che mantiene l’originale rapporto di 4:3. La traccia audio giapponese è stata rimasterizzata ed è accompagnata da sottotitoli disponibili unicamente in lingua italiana e fedeli ai dialoghi originali, mentre la traccia audio italiana, la stessa dei primi anni ottanta, è esattamente come la ricordavamo, ma risulta qualitativamente meno pulita a causa dell’usura dei master originali. In ciascuno dei cofanetti — in linea con quello della prima serie — troveremo sei dischi (nel caso dei Blu-ray da noi esaminati, dieci nel caso dei DVD), una cover reversibile e ricchi booklet di circa 36 pagine che contengono le sinossi e i titoli degli episodi (in italiano e giapponese) accompagnati da illustrazioni a colori, fondali, schizzi preparatori e studio dei personaggi principali e secondari. Mancano purtroppo gli approfondimenti e le curiosità raccolte nel booklet della prima serie, ma in compenso negli extra troveremo la sigla italiana nelle versioni di apertura e chiusura, nonché le sigle originali utilizzate in questa nuova edizione home video.

Dappertutto hanno visto Lupin

LUPIN III, la seconda serie – Recensione dei cofanetti Blu-rayLa seconda serie di LUPIN the 3rd è disponibile in tre box che raccolgono i 155 episodi in formato Blu-ray e DVD, un’antologia imperdibile per tutti i fan del Ladro Gentiluomo di Monkey Punch, ma anche un ottimo modo per scoprirlo e vivere per la prima volta le sue avventure più famose.

Nonostante il doppiaggio storico possa far storcere il naso ai neofiti, l’ottima traccia audio giapponese, supportata dai sottotitoli e da una qualità video davvero molto pulita per un anime di più di quarant’anni fa, rendono la serie ancora attuale e meritevole di essere guardata. Un acquisto obbligato per gli appassionati di Lupin che hanno già in casa il cofanetto della prima serie, con la speranza che Koch Media e Yamato Video decidano di proseguire con la terza e le successive parti della saga.

Imperdibile per ogni vero fan

Ringraziamo Andrea “Yuu” Dentuto per l’aiuto offerto con questo articolo.

Non c’è limite alle imprese di Lupin III: il ladro più famoso del mondo si esibirà in una serie di prodezze degne di un prestigiatore. Affiancato dagli immancabili Jigen, Goemon e Margot, l’astuto ladro si troverà coinvolto in situazioni ad alto rischio che lo porteranno in giro per il mondo. Furbo, brillante, coraggioso e burlone, Lupin III sarà inseguito dal tenace ispettore Zenigata dando vita a fughe mozzafiato e a situazioni rocambolesche.

La serie con la celebre “giacca rossa” che ha consacrato il mito di Lupin. Acquistala su Amazon tramite questi link:

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games