WWE PLUS ULTRA! Ricochet omaggia My Hero Academia

My Hero Academia

Non è certamente nuova al mondo del wrestling professionistico la passione dei lottatori stessi per il mondo di anime e videogiochi, come numerose volte ha dimostrato il nostro beniamino Kenny Omega che, oltre a militare per anni nella federazione New Japan Pro Wrestling in quel di Tokyo, in questi giorni ha esternato la sua sfrenata passione per UNDERTALE entrando in scena vestito da Sans (come potete ammirare in questo video). Nel frattempo, mentre Kenny faceva il suo ingresso in scena nello show Dynamite di AEW, per la più grande e famosa WWE si svolgeva un prestigioso pay pew view in Arabia Saudita, chiamato Crown Jewel. Qui il popolare wrestler del Kentucky Ricochet (alias di Trevor Mann) ha mostrato al mondo intero la sua passione per una serie animata parecchio in voga in questi ultimi anni: parliamo di My Hero Academia che, come potete vedere, è stata omaggiata da un inedito costume integrale che richiama quello del potentissimo All Might.

WWE PLUS ULTRA! Ricochet omaggia My Hero Academia

Ricochet era parte del team formato da Hulk Hogan per contrastare quello dello storico avversario Rick Flair, assieme a Rusev, Shorty Gable, Ali e al più noto Roman Reigns (una delle due star di copertina del controverso WWE 2K20). Tra gli altri wrestler notoriamente appassionati di giochi e anime non possiamo che annoverare Asuka delle Kabuki Warriors (che recentemente ha aperto il suo canale di gaming Kana-chan TV) e Xavier Woods dei New Day (col suo canale Up Up Down Down), attualmente vittima di un infortunio che lo allontanerà dal ring per almeno un anno: il tempo necessario per recuperare un backlog ormai infinito di titoli da giocare.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*