LOST SPHEAR: introdotte le armature Vulcosuit

LOST SPHEAR

Con un aggiornamento del sito ufficiale del gioco, SQUARE ENIX rilascia nuove informazioni di LOST SPHEAR, l’RPG di stampo classico prodotto da Tokyo RPG Factory atteso nel nostro territorio dal 23 gennaio 2018.

Tra le nuove informazioni, tutte di base già rivelate in precedenza, vengono presentate in modo più esaustivo le armature meccanzzate Vulcosuit. Eccovi di seguito tutto quello che c’è da sapere.

Vulcosuit

Le Vulcosuit sono armature meccanizzate donate dagli antichi tantissimi anni fa. Queste riescono ad aumentare notevolmente le abilità di chi le pilota, sono dotate di una funzione unica denominata Paradigm Drive, e vengono descritte come una presenza imponente sui campi di battaglia. Sebbene siano armi di estremo valore, Kanata e compagni acquisiranno le Vulcosuit per puro caso.

Mentre si pilota una Vulcosuit, tutte le azioni che effettueremo consumeranno VP (Vulcopoints, o qualcosa di simile… NdR). La barra VP è una sola per tutti i personaggi, e quando prosciugata completamente saremo obbligati a uscire. I VP potranno essere ripristinati all’interno della locanda.

Fino a quando avremo VP potremo pilotare o uscire da una Vulcosuit a nostro piacimento, con la possibilità di spostarci sia all’interno della world map che dell’area map.Utilizzando il comando Boost aumenteremo la nostra velocità, cosa che ci permetterà di non incontrare alcun avversario durante il nostro cammino, mentre sfruttando l’estrema potenza di queste armature potremo addirittura rimuovere enormi massi o altri ostacoli che bloccano la strada.

Incrementando la barra ATB dei vari personaggi, permetteremo loro di pilotare le Vulcosuit consumando solo metà della suddetta barra, e una volta che saremo al loro interno tutte le nostre statistiche aumenteranno notevolmente.

Fadiel

Vulcosuit incontrata al castello Lagunes, attivata automaticamente in risposta al primo contatto con Kanata. Possiede delle funzioni di comunicazione superiori alle altre armature, ed è in grado di collegare i propri dati con queste.

Il suo Paradigm Drive è denominato “Co-Op”, che gli permette di attivare una potentissima tecnica in collaborazione con un altro personaggio all’interno di una Vulcosuit.

Legrufa

Così come il Fadiel di Kanata, anche Legrufa è una Vulcosuit incontrata al castello Lagunes, attivata però in risposta di Van. Il suo tratto caratteristico è il supporto eccezionale con la particolare arma del suo pilota.

Il suo Paradigm Drive è denominato “Divine”, e gli permette di espandere i Bits, chiamata così l’arma del suo pilota, fino al cielo per attivarli poi quando un nemico o un compagno utilizza una qualche azione che soddisfa particolari condizioni. Le condizioni e gli effetti di questa sono determinati dal tipo di Divine usato.

Viaggi e Meccanismi

All’interno di LOST SPHEAR potremo raggiungere isole e continenti utilizzando una vera e propria nave, che verrà messa a disposizione dei personaggi nel corso del gioco. Inoltre, all’interno delle tantissime rovine lasciate dagli antichi potremo imbatterci in strani meccanismi, appositamente creati per tenere alla larga gli stranieri. Sarà necessario superarli per continuare il nostro cammino verso la scoperta dei tantissimi misteri presenti.

LOST SPHEAR è atteso in formato digitale su PlayStation 4, Nintendo Switch e su PC tramite Steam, ma verrà distribuito anche in edizione retail tramite lo SQUARE ENIX Online Store. I pre-ordini per la versione digitale per PS4 includeranno un tema dinamico “Memoirs of the Moon” e due tracce della colonna sonora originale: “Market Town Marpennig” e “Town of Elgarthe”. I pre-order della versione Steam, invece, oltre alle due tracce garantiranno un wallpaper esclusivo.

Fonte: SQUARE ENIX via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.
ilCirox Channel - Memes, offerte e games