Story of Seasons: Trio of Towns – a ottobre in Europa

Story of Seasons: Trio of Towns

Tramite la propria pagina Twitter ufficiale, la divisione europea di Nintendo annuncia che Story of Seasons: Trio of Towns vedrà la luce sui nostri 3DS a partire dal 13 ottobre.

Questo farming simulator ha finalmente trovato la strada verso l’Europa, dopo esser uscito in Giappone lo scorso anno, e in Nord America proprio a febbraio 2017.

Se interessati, di seguito potete trovare una panoramica sul gioco.

Panoramica

L’originale e apprezzatissimo farming/life simulator ritorna per il ventesimo anniversario con una nuova avventura!

Vestite i panni di un giovane abitante di città che ha sempre sognato la vita di campagna, e preparatevi a vivere questo sogno tra vastissimi terreni, raccolti, allevamenti, e tanto altro.

La vostra nuova fattoria si trova esattamente in mezzo tra tre differenti villaggi. Westown, con le sue mucche e i suoi enormi recinti, ha tutto quello che un classico luogo di frontiera dovrebbe avere. Vicino troviamo Lulukoko Town, un caldo, amichevole paradiso che potrebbe tranquillamente rivaleggiare qualsiasi isola tropicale. C’è anche Tsuyukusa, un villaggio tradizionale dell’estremo oriente. Diventate amici con i residenti e aiutateli a migliorare i propri villaggi, e connettetevi con altri contadini come voi, sia in locale che tramite internet, per chattare e scambiare oggetti utili.

Fate crescere il vostro raccolto, allevate adorabili animali, e perchè no.. magari cercate anche l’amore con qualcuno degli abitanti locali. Scrivete la vostra storia in Story of Seasons: Trio of Towns.

Fonte: Nintendo Europe via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.