Pokémon Ultrasole e Ultraluna – Recensione

Preparate le Poké Ball e siate pronti ad avventurarvi nuovamente nella regione di Alola grazie a Pokémon Ultrasole e Ultraluna.

Pokémon Ultrasole e Ultraluna - Recensione

Pokémon Ultrasole e Ultraluna - RecensioneOps… Aspetta solo un secondo… Ohilà, buongiorno! Il gran giorno si avvicina! Voglio dire… il giorno del tuo trasferimento ad Alola! La regione di Alola è un arcipelago isolato nel bel mezzo dell’oceano. Dev’essere per questa sua particolarità che è popolata da Pokémon così unici! E quindi… sì, anche ad Alola vivono davvero un sacco di Pokémon. I Pokémon sono creature straordinarie, sai? Puoi trovarli dappertutto: nell’erba alta, nelle grotte, nel cielo e nelle profondità del mare… Qui ad Alola amiamo i nostri Pokémon, viviamo in armonia con loro e ci aiutiamo a vicenda. Inoltre, i Pokémon sono compagni fidati degli Allenatori e lottano al loro fianco. Rockruff, adesso non posso. Giochiamo quando ho finito, ok? E… siccome devo presentarti al resto dello staff, mi rinfrescheresti un po’ la memoria? Intanto dimmi… Qual è la tua foto? — Professor Kukui

A un anno di distanza dai precedenti titoli di settima generazione arrivano Pokémon Ultrasole e Ultraluna, ultime iterazioni della saga su Nintendo 3DS. Grazie a tantissime novità a livello di gameplay e un nuovo punto di vista sulla trama, il più recente lavoro di GAME FREAK si prospetta come l’avventura definitiva nella tropicale regione di Alola. Ma basterà qualche miglioria a giustificare un massiccio riciclo di contenuti?

  • Titolo: Pokémon Ultrasole e Ultraluna
  • Piattaforma: Nintendo 3DS
  • Genere: JRPG
  • Giocatori: 1-4
  • Software house: Nintendo, The Pokémon Company
  • Sviluppatore: GAME FREAK
  • Lingua: Italiano (testi)
  • Data di uscita: 17 novembre 2017
  • Disponibilità: retail, digital delivery
  • DLC: non presenti
  • Note: disponible la speciale versione Ultra Dual Edition che contiene entrambi i titoli e un’esclusiva custodia Steelbook

In Pokémon Ultrasole e Ultraluna vestiremo i panni di un giovane allenatore appena trasferitosi ad Alola, arcipelago tropicale composto da quattro isole. Questo continente è conosciuto non solo per le sue maestose spiagge, ma soprattutto perché per via della sua conformazione geografica estremamente particolare alcune specie di Pokémon sono riuscite a mutare in una nuova forma adattandosi così all’ambiente circostante. Ma non è l’unica caratteristica dell’arcipelago, a differenza degli altri continenti infatti non esistono le Palestre Pokémon ma gli allenatori possono avventurarsi nel Giro delle Isole, sfida rituale che permette ai giovani di perfezionare le proprie abilità. L’obiettivo del Giro delle Isole è quello di superare ogni prova creata dai Capitani fino ad arrivare a sfidare i quattro Kahuna che presidiano ogni isola.

Subito dopo essere arrivati nell’isola di Mele Mele incontreremo il professor Kukui che ci permetterà di scegliere con quale Pokémon iniziare la nostra avventura: Litten, Rowlet o Popplio. Sarà proprio grazie al professore che faremo la conoscenza di coloro che diventeranno per noi dei veri e propri compagni di viaggio: Hau, nipote del Kahuna di Mele Mele e anch’esso impegnato nel Giro delle Isole, e Lylia, ragazza dal passato misterioso. Quest’ultima, pur non essendo un’allenatrice, porta sempre con se un misterioso Pokémon che chiama Nebulino che cerca di proteggere ad ogni costo.

Ma Alola non è solamente un luogo dalle tradizioni radicate, all’interno dell’arcipelago è infatti presente l’isola artificiale Æther Paradise sede della Fondazione Æther. Quest’organizzazione, capeggiata dalla splendida Samina, si occupa di prendersi cura di tutti quei Pokémon che in passato sono stati feriti o maltrattati. Ma c’è anche chi i Pokémon li rapisce come il Team Skull, gruppo di malviventi capeggiati da Guzman, che creano scompiglio per le isole di Alola. L’arcipelago è inoltre preda di un misterioso fenomeno conosciuto col nome di Ultravarchi, particolari portali capaci di collegare due mondi distanti. Proprio da uno di questi mondi arrivano quattro misteriosi individui, membri dell’Ultrapattuglia, alla ricerca di un modo per salvare la propria realtà. Sarà un’avventura ricca di emozioni per il nostro protagonista.

Gira la ruota

In Pokémon Ultrasole e Ultraluna faranno ritorno tutte le funzionalità che abbiamo avuto modo di conoscere nei precedenti capitoli di settima generazione, apportando però tantissime migliorie e introducendo nuove meccaniche di gioco. Grazie ad un miglior bilanciamento dell’IA dei nemici le sfide saranno leggermente più ostiche che in Pokémon Sole e Luna. Ma non è tutto, anche il guadagno di esperienza e la percentuale di cattura dei Pokémon sono stati equilibrati in modo da non rendere il titolo estremamente facile. Lo stesso arcipelago di Alola ha subito delle modifiche grazie all’introduzione di nuove aree visitabili, oltre al miglioramento di alcune delle zone che abbiamo avuto modo di conoscere nei precedenti titoli.

A fare il loro ritorno ci saranno le funzionalità del Poké Resort, che ci consentirà di gestire delle mini isole grazie alle quali potremo migliorare le statistiche dei nostri Pokémon o mandarli a caccia di oggetti preziosi, e il Poké Relax, grazie al quale potremo approfondire il legame con la nostra squadra aumentando così la complicità tra allenatore e Pokémon in battaglia. Anche il Pokédex Rotom farà il suo ritorno ma introducendo una particolarissima novità, i Poteri Rotom. Il piccolo spettro che ci accompagnerà nel corso della nostra avventura ci darà infatti la possibilità di sfruttare la Roto’n’roll, particolare roulette grazie alla quale potremo ottenere dei bonus temporanei, come ad esempio un maggiore guadagno di esperienza o delle statistiche migliorate in battaglia.

Tra le novità introdotte troviamo inoltre il Surf Mantine, minigioco che ci permetterà di eseguire trick acquatici per guadagnare punti da scambiare con oggetti o Macchine Tecniche, la possibilità di raccogliere gli Adesivi del Dominante, e ottenere così dei Pokémon dalle dimensioni maggiorate, e un sistema di missioni secondarie sparse per tutto l’arcipelago di Alola. Queste però non sono state realizzate nel migliore dei modi, spesso saranno confusionarie e non avremo a nostra disposizione un registro nel quale controllare i progressi effettuati per non rischiare di perderci.

Preparatevi a passare dei guai

Un’altra caratteristica che farà il suo ritorno in Pokémon Ultrasole e Ultraluna è il Festiplaza, grazie al quale potremo gestire le funzionalità online del gioco. Stavolta però non saranno presenti solamente i soliti scambi e lotte tra giocatori, ma verrà introdotta la nuovissima Agenzia Lotta. Questa nuova modalità di gioco ci consentirà di prendere in prestito dei Pokémon da giocatori di tutto il mondo e sfidare avversari controllati dalla CPU. Vincendo le sfide non solo guadagneremo preziosissimi oggetti, ma il nostro livello da agenti salirà permettendoci di avere accesso a Pokémon sempre più rari e potenti.

A fare il suo debutto ci sarà anche la presenza dei Fotoclub, negozi nei quali potremo effettuare scatti personalizzati con i nostri Pokémon preferiti. Non solo avremo la possibilità di scegliere lo sfondo, il vestiario e le pose da effettuare, ma le fotografie potranno essere decorate grazie ad una serie di sticker che otterremo andando avanti nella nostra avventura. Queste immagini potranno poi essere condivise all’interno del Festiplaza e salvate nella nostra scheda SD.

Ma le due novità più importanti introdotte in questi nuovi capitoli sono la presenza degli Ultravarchi esplorabili e il capitolo aggiuntivo Episodio RR. Partiamo dai primi, arrivati a un certo punto dell’avventura avremo l’opportunità di cavalcare Solgaleo o Lunala per attraversare gli Ultravarchi e arrivare così in mondi sconosciuti dove saranno presenti dei Pokémon altrimenti introvabili. Per quanto sia interessante la possibilità di catturare nuovi Pokémon, l’esplorazione si limiterà quasi sempre a dei semplici corridoi chiusi. All’opposto l’Episodio RR, affrontabile dopo aver finito la trama principale, sarà un’avventura aggiuntiva dove affronteremo il temibile Team Rainbow Rocket capeggiato da Giovanni e da tutti gli altri cattivi più famosi del franchise. Prima di affrontarli dovremo però superare un dungeon ricco di puzzle ambientali, simili a quelli presenti nelle palestre dei primi capitoli della saga, e sconfiggere una schiera di Reclute Rocket grazie anche all’aiuto di qualche alleato inaspettato.

New Games, Same Old Mistakes

Dal punto di vista tecnico Pokémon Ultrasole e Ultraluna si porta dietro tutto lo strascico di problemi già visti nei precedenti capitoli di settima generazione. Pur essendo sfruttato al meglio delle sue possibilità, l’hardware di Nintendo 3DS mostra nuovamente i suoi limiti con un frame rate che inizia a implodere quando sul campo di battaglia sono presenti più di due Pokémon. Anche le espressioni facciali del protagonista, già criticate nei precedenti titoli, sono rimaste pressoché invariate lasciandogli stampato in faccia un sorriso da ebete anche nelle situazioni più difficoltose.

Il comparto audio è invece uno dei migliori visti all’interno dell’intera saga. Le musiche svolgono nella regione di Alola una parte fondamentale, riuscendo a farci immergere maggiormente nelle ambientazioni tropicali del titolo grazie a dei motivetti rilassanti e piacevoli. Ed è impossibile non menzionare le bellissime rivisitazioni dei brani legati ai supercattivi più iconici della saga presenti nell’Episodio RR, vera e propria piccola perla all’interno di questi capitoli.

Per quanto riguarda la trama il titolo può essere paragonabile al famoso terzo capitolo che ha caratterizzato il franchise negli anni. Che si tratti di Pokémon Giallo, Cristallo, Smeraldo o Platino, non è certo una manovra commerciale nuova per GAME FREAK quella di creare un terzo capitolo andando ad aggiungere nuovi dettagli per approfondire la storia. Il vero problema sta nella pubblicizzazione ambigua del titolo, che spesso ha dato adito ai fan di pensare si trattasse di un capitolo totalmente nuovo della serie. Da un certo punto della nostra avventura la narrazione andrà a prendere una piega completamente diversa da quella vista in Pokémon Sole e Luna, lasciando spazio a Necrozma e andando a modificare il destino di alcuni dei suoi protagonisti. Insomma è sì nuovo, ma solo nelle battute finali.

A chi consigliamo Pokémon Ultrasole e Ultraluna?

Pur essendo il miglior capitolo della serie su Nintendo 3DS mi sento di consigliare Pokémon Ultrasole e Ultraluna soprattutto a chi non ha acquistato i precedenti titoli di settima generazione, magari perché non del tutto convinto. Chi ha già giocato Pokémon Sole e Luna e vuole rivivere l’avventura ad Alola approfondendo alcuni punti e scoprendo un finale alternativo rimarrà soddisfatto dalla ricchezza di contenuti del titolo. Chi invece si aspetta di trovarsi di fronte ad un gioco che si discosti totalmente da Pokémon Sole e Luna, grazie ad una trama inedita, rimarrà deluso ed è forse il caso aspetti un calo di prezzo.

  • Il miglior capitolo Pokémon su Nintendo 3DS
  • Tantissimi nuovi contenuti
  • Trama alternativa
  • L’Episodio RR è stupendo…

  • …Ma alla fine è paragonabile a un DLC
  • Costanti cali di frame rate
  • Metà gioco è quasi identico a Sole/Luna
  • Campagna pubblicitaria ingannevole
Pokémon Ultrasole e Ultraluna
4.2

Un’ottima minestra riscaldata

È impossibile dare un voto negativo a Pokémon Ultrasole e Ultraluna, grazie alle innovazioni introdotte e alle migliorie apportate riesce a sopperire ad alcune delle problematiche viste nei precedenti capitoli di settima generazione. Allo stesso tempo però si porta dietro i problemi dovuti alle prestazioni limitate dell’hardware di Nintendo 3DS, che non fanno altro che rendere sempre più palese il futuro della saga su Nintendo Switch. Ma c’è qualcosa che proprio non mi va giù, il lavoro svolto da Nintendo nel pubblicizzare il titolo. La campagna pubblicitaria diametralmente opposta a quella di Pokémon Sole e Luna, di cui forse ci avevano detto fin troppo ancor prima dell’uscita, non è stata fatta per preservare i fan da eventuali spoiler ma semplicemente per evitare di ammettere che si trattasse dello stesso gioco con qualche modifica e aggiunta a livello di trama. Ma perché nasconderlo se in passato è già stato fatto con altri capitoli? Anche lo stesso Episodio RR, per quanto sia davvero ben fatto, sarebbe potuto benissimo essere rilasciato come DLC su Pokémon Sole e Luna piuttosto che essere sfruttato per spingere le vendite di Ultrasole e Ultraluna.

Federico Schirru
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.
Playasia - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more