EVO 2019, la lineup: DEAD OR ALIVE 6 è stato escluso

DEAD OR ALIVE 6

La Evolution Championship Series ha finalmente svelato la lineup dei titoli competitivi che parteciperanno durante gli EVO 2019.

L’evento, che si terrà a Mandalay Bay (Las Vegas) dal 2 al 4 di agosto, potrà vantare di ben nove tra i picchiaduro più celebri degli ultimi anni tra cui troviamo alcune interessanti novità. La lista comprende:

  • BLAZBLUE CROSS TAG BATTLE (PlayStation 4)
  • DRAGON BALL FighterZ (PlayStation 4)
  • UNDER NIGHT IN-BIRTH Exe:Late[st] (PlayStation 4)
  • STREET FIGHTER V (PlayStation 4)
  • TEKKEN 7 (PlayStation 4)
  • SOULCALIBUR VI (PlayStation 4)
  • MORTAL KOMBAT 11 (PlayStation 4)
  • Super Smash Bros. Ultimate (Nintendo Switch)
  • SAMURAI SHODOWN (PlayStation 4)

Possiamo dunque notare come Super Smash Bros. Melee sia stato definitivamente mandato in pensione per optare invece sull’ultimo capitolo della saga, ma anche un’importantissima assenza. L’attesissimo DEAD OR ALIVE 6, che verrà rilasciato il prossimo 1° marzo su PlayStation 4, Xbox One e PC, è stato infatti escluso dalla manifestazione per motivi attualmente sconosciuti. Che si tratti forse di censura per via delle procaci combattenti presenti all’interno del titolo? Impossibile dirlo con certezza al momento, ma sicuramente avremo presto una chiarificazione su questa assenza da parte della Evolution Championship Series.

Fonte: Evolution Championship Series via Gematsu

Federico Schirru
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.
Playasia - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*