100% Manga! Incontro con NAMCO BANDAI Games

namco bandai 100per100 manga cover

In un caldo giovedì del 24 ottobre scorso abbiamo avuto l’onore di partecipare al 100% MANGA, un incontro pre-Games Week con NAMCO BANDAI Games al Melià Milano Hotel. Scopo del meeting riservato agli addetti ai lavori e a pochi altri fortunati era quello di incontrare quattro ospiti speciali dal Giappone che avrebbero presentato altrettanti, attesissimi giochi di cui vi abbiamo molto parlato in queste ultime settimane.

Si tratta di Ryo Mito (per Saint Seiya: Brave Soldiers), Kunio Hashimoto (per Dragon Ball Z: Battle of Z), Hiroshi Matsuyama di CyberConnect 2 (per JoJo’s Bizarre Adventure: All-Star Battle) e dulcis in fundo sua magnificenza Hideo Baba, producer della saga di Tales of (presente per Tales of Xillia 2 e Tales of Symphonia Chronicles).

Hands on Saint Seiya: Brave Soldiers

saint-seiya-brave-soldiers-ps3-14Cominciamo subito col parlare di Saint Seiya, saga indiscutibilmente famosa dal punto di vista televisivo, ma molto di nicchia per quanto riguarda la controparte videoludica in occidente. Quest’ultimo titolo, in particolare, è stato molto criticato dalla stampa in terra natia, e per la sua localizzazione sono stati scelti solamente i papabili terreni fertil fra tutti i paesi occidentali.

Nello specifico, basandoci su quanto visto e provato durante la conferenza, possiamo dire che il gameplay ricorda molto quello dei titoli de I Cavalieri dello Zodiaco per PlayStation 2 e dei primi titoli della saga gemella di Dragon Ball, più in particolare dei primi due Budokai. La modalità Storia si svolge nella più classica delle maniere per un picchiaduro, ovvero un susseguirsi di scontri divisi uno dall’altro da una piccola cutscene. Non sarà presente, almeno per quel che abbiamo potuto vedere, alcuna modalità di esplorazione, più volte sfruttata invece nei vari Dragon Ball. I modelli poligonali dei personaggi e gli effetti di luce scaturiti dai loro attacchi sono molto curati, a differenza dei fondali, che appaiono monotoni e piuttosto ristretti.

In Saint Seiya: Brave Soldiers sarà possibile giocare con tutti, o quasi, i personaggi presenti nella serie classica tratta dal fumetto di Masami Kurumada, che esclude quindi la saga di Asgard. Per la prima volta sarà possibile utilizzare persino la dea Atena armata del suo bel cloth, stufa di stare sempre solo a guardare, e lo spettacolare God Cloth di Pegasus per il protagonista Seiya. Tra le funzioni implementate torviamo anche l’ormai classica modalità online, in cui sarà possibile affrontare aspiranti cavalieri provenienti da tutto il mondo.

Saint Seiya: Brave Soldiers sarà disponibile dal 26 novembre in esclusiva su PlayStation 3, assieme a una Collector’s Edition contenente il Saint Cloth Myth EX di Seiya in edizione limitata, e un codice per usare la medesima armatura nel gioco.

Hands on Dragon Ball Z: Battle of Z

Il secondo titolo, presentato da Kunio Hashimoto per NAMCO BANDAI, è Dragon Ball Z: Battle of Z, nuovissimo capitolo dell’ormai sfruttatissima serie creata dalla mente di Akira Toriyama. La controparte videoludica di Dragon Ball può contare di parecchi anni di carriera alle spalle, con un susseguirsi di titoli molto simili tra loro. Questa volta Goku non ha risparmiato i colpi di scena, e si è presentato più in forma che mai: il roster dei personaggi giocabili è sorprendentemente sconfinato, e comprende i personaggi dell’ultimo film uscito in Giappone, Battle of Gods, che vede la nuova forma Super Saiyan Divino di Goku scontrarsi contro una nuova minaccia, costituita dal dio della distruzione Bills.

dragon-ball-z-battle-of-z-34

In questo capitolo saranno disponibili, soprattutto grazie alle funzionalità online, un sacco di funzioni che sconvolgeranno completamente quello che di norma ci si aspetta dal multiplayer di un picchiaduro. Scontri due contro due e quattro contro quattro, ma anche da due a quattro giocatori contro boss giganti, missioni di storia multiplayer (il team di superbiondi contro la brigata dei Cyborg senza fronte, per esempio) e via discorrendo.

Vista la possibilità di creare battaglie alquanto affollate, le arene sono molto grandi e ben strutturate e garantiscono un’ampia libertà di movimento. Come per il titolo di cui vi abbiamo parlato poc’anzi, la modalità online permetterà di giocare con altri guerrieri provenienti da tutto il mondo.

Dragon Ball Z: Battle of Z sarà disponibile dal 24 gennaio 2014 su PlayStation 3, PlayStation Vita e Xbox 360. Sarà inoltre presente una Collector’s Edition non ancora mostrata che conterrà il DLC di Son Goku con il costume di Naruto in versione eremita e una statua gigante del medesimo protagonista: secondo quanto detto da Hashimoto, la più grande figure mai concepita come gadget allegato a un videogioco.

Tales of Symphonia Chronicles & Tales of Xillia 2

tales-of-xillia-2-artworkEccoci finalmente arrivati alla saga di Tales of e, in particolare, ai due titoli presentati da Hideo Baba in persona. Il primo è Tales of Symphonia Chronicles, l’attesissimo remake che contiene i due capitoli appartenenti della saga, Tales of Symphonia (uscito originariamente su GameCube) e Tales of Symphonia: Dawn of the New World (uscito su Wii). Oltre alla grafica di gioco migliorata e adattata alla risoluzione HD, e alla colonna sonora originale completamente rimasterizzata, sono state aggiunte nuove cutscene esclusive visibili durante l’esecuzione delle Mystic Arte.

Tales of Symphonia Chronicles sarà disponibile dal 28 febbraio 2014 in esclusiva su PlayStation 3, insieme ad una ricchissima Collector’s Edition identica in tutto per tutto alla controparte nipponica, con in più l’aggiunta della soundtrack originale. Questa meravigliosa edizione, voluta dallo stesso Hideo Baba per coccolare i fan occidentali, avrà una disponibilità molto limitata, di conseguenza il produttore per primo ha consigliato di prenotarla non appena se ne avrà possibilità.

Successivamente, abbiamo assistito alla presentazione di Tales of Xillia 2, un vero e proprio spettacolo per gli occhi. Se il capitolo precedente ha avuto un successo inaspettato, questo si preannuncia essere un più che degno successore, con tassi di gradimento in terra natale addirittura superiori al primo.

Dopo aver assistito al trailer già diffuso in rete, ce ne è stato mostrato uno inedito particolarmente incentrato sul protagonista che, oltre a svelare diverse sue caratteristiche, ci mostra più nel dettaglio quelle che saranno alcune delle ambientazioni di questo nuovo capitolo. Da quanto abbiamo potuto notare, è sicuramente il più moderno tra tutti i Tales of, almeno per quanto riguarda la tecnologia e lo stile di vita dei personaggi su Elympios. Tales of Xillia 2 uscirà nel 2014 in esclusiva su PS3, anche se una data precisa non è ancora stata annunciata. Anche in questo caso sarà disponibile una Collector’s Edition, che con ogni probabilità seguirà l’esempio della precedente.

Hands on JoJo’s Bizarre Adventure: All-Star Battle

jojos-bizarre-adventure-all-stars-battle-artworkAll’ultimo posto, ma non per importanza, abbiamo JoJo’s Bizarre Adventure: All-Star Battle, una vera e propria chicca per tutti gli appassionati della decennale serie a fumetti di Hirohiko Araki. Partiamo dal presupposto che l’uscita del gioco è stata posticipata per scelta del produttore Hiroshi Matsuyama (presente rigorosamente in cosplay) in modo da dare il tempo necessario al mangaka di finire l’ottava serie per poterla inserire per intero in questo fighting game.

Non c’è da stupirsi del resto se il gioco ha tutte le carte in regola per diventare un must have per gli amanti del genere, dato che il team di sviluppo CyberConnect2, capitanato dal sopracitato Hiroshi Matsuyama, è famoso per aver lavorato alla saga di .hack e a quella dei picchiaduro di Naruto.

La grafica di All-Star Battle è estremamente dettagliata, e la scelta dei personaggi è incredibilmente vasta. Saranno disponibili, come per gli altri picchiaduro precedentemente descritti, funzioni multiplayer su scala globale. Rispetto agli altri titoli è stato mostrato meno, soprattutto perché il produttore si è impegnato, a più riprese, a dare spettacolo col suo cosplay riempiendo anche le varie slide contenenti dettagli del gioco con le sue foto in epiche pose che richiamassero quelle di Rohan Kishibe.

JoJo’s Bizarre Adventure: All-Star Battle sarà disponibile in una data non precisata della primavera del 2014 come esclusiva PlayStation 3, ed è sicuramente uno dei titoli, per gli amanti del genere, su cui riporre maggiori aspettative.

Concludiamo ringraziando prima di tutto i produttori di NAMCO BANDAI Games, estremamente gentili e disponibili, l’organizzazione dell’evento, gestito in maniera impeccabile, e lo tutto lo staff che ha reso possibile le conferenze.

(ringraziamo Ferocius per l’articolo)

Vi diamo appuntamento al prossimo approfondimento con l’intervista esclusiva a Hideo Baba!

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Sancta
Si definisce un nerd di livello S+, ama follemente i JRPG e gli SRPG al punto che se potesse se li porterebbe a letto... infatti dorme con Tales of Vesperia al posto dell'orsacchiotto.