Kirby e la terra perduta arriva nel mondo reale grazie alle opere di Pao

Kirby e la terra perduta

Manca solo un giorno al lancio di Kirby e la terra perduta su Nintendo Switch, per festeggiare l’artista Pao ha omaggiato la celebre mascotte rosa con una serie di opere che lo trasportano nel mondo reale. Tra cartelli stradali e paracarri, Milano in questi giorni si tinge di rosa per celebrare non solo il lancio del titolo ma anche l’imminente 30° anniversario di Kirby!

Gustiamoci assieme alcune immagini delle opere di Pao dedicate a Kirby che potremo trovare a Milano, sotto le quali troverete ulteriori dettagli sull’iniziativa grazie al comunicato stampa rilasciato da Nintendo.

PARACARRI, DISSUASORI E CARTELLI STRADALI DIVENTANO ROSA: KIRBY INGLOBA LA CITTÀ CON LA STREET ART DI PAO

L’inimitabile personaggio rosa di Nintendo torna il 25 marzo su Nintendo Switch con una nuova avventura che dà il via ai festeggiamenti per i suoi 30 anni. Per l’occasione, lo street artist noto per i pinguini disegnati sui panettoni di cemento ha trasformato l’arredo urbano del capoluogo meneghino in un tripudio di rosa. La boccomorfosi, la nuova abilità di Kirby di inglobare oggetti, prende così vita in una serie di opere d’arte non convenzionale

Paolo Bordino, meglio conosciuto come Pao, è attivo nel campo della street art da oltre 20 anni e si è sempre contraddistinto per il suo stile inconfondibile, che lo vede trasformare oggetti della quotidianità urbana in opere d’arte vivaci e colorate. I suoi lavori più famosi e conosciuti sono i pinguini dipinti sui paracarri, i dissuasori della sosta trasformati in delfini, i pali della luce in margherite e i bagni pubblici in lattine Campbell, tutti nati con ispirazione diretta a partire dall’oggetto stesso. Questo modus operandi, diventato ormai iconico, è stato applicato anche a Kirby, che gli appassionati possono attualmente scovare in giro per la città di Milano con il suo caratteristico colore rosa ad avvolgere panettoni e altri elementi stradali.

Kirby e la terra perduta è il primo videogioco in 3D della serie Kirby e porterà i giocatori a esplorare un misterioso mondo in cui la natura ha preso il sopravvento sulla civiltà. In questa nuova avventura, Kirby, arrivato in una terra sconosciuta, scoprirà che i suoi amici Waddle Dee sono stati rapiti dal temibile esercito delle bestie e, per salvarli, partirà alla volta di un viaggio indimenticabile insieme al curioso Elfilin. L’intera esperienza di gioco può essere affrontata da soli o in compagnia di un secondo giocatore, che potrà unirsi come Waddle Dee Aiutante: è possibile passare facilmente alla modalità cooperativa per due giocatori* sulla stessa console condividendo un Joy-Con.

I fan potranno, come sempre, contare sulle iconiche abilità di copia dell’eroe rosa, che è in grado di risucchiare gli avversari e acquisirne le caratteristiche principali. A quelle già conosciute, si aggiungono Trivella, che consente di immergersi nel terreno e attaccare i nemici dal basso con un colpo massiccio, ed Esploratore, che permette invece di scovare le minacce lontane. La novità principale è però l’esclusiva boccomorfosi, una modalità speciale grazie a cui Kirby può trasformarsi negli oggetti che aspira. Può assumere, per esempio, le sembianze di un’auto per spostarsi più rapidamente, trasformarsi in un distributore automatico per attaccare a colpi di lattine o persino diventare un cono appuntito.

Gli appassionati potranno scoprire la boccomorfosi in Kirby e la terra perduta dal 25 marzo su Nintendo Switch, e ritrovarla nella vita reale, grazie alle opere speciali di Pao sparse per Milano.

Fonte: Nintendo

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile grazie al tuo supporto! Puoi iscriverti ai nostri canali social, condividere i nostri articoli tramite gli appositi link e fare passaparola fra i tuoi amici.

Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.