Shonen Jump: i lettori esigono avvisi per i contenuti con violenze sessuali

Shonen Jump: i lettori esigono avvisi per i contenuti con violenze sessuali

Proprio questo venerdì si è conclusa sulla piattaforma change.org una petizione che ha raccolto qualcosa come oltre 4.000 firme, il cui scopo è quello di richiedere a Shueisha di inserire nella sua rivista di punta Shonen Jump delle avvertenze, o quantomeno delle spiegazioni sotto forma di note, nei panel che contengono scene di violenza sessuale, in modo da far distinguere quello che è erotismo dalla violenza. Inoltre, viene anche consigliato all’editore di effettuare dei sondaggi per capire il livello di educazione in materia dei propri lettori, in modo da proporre contenuti che attirino di più l’attenzione dell’effettivo pubblico.

Questa petizione è nata da Manabu Sekiguchi, che ha raccontato la motivazione dietro questa sua voglia di protesta: da giovanissimo era solito leggere serie con elementi erotici come To Love-Ru, ma durante il suo periodo universitario, ha conosciuto un ragazzo che invece non si era mai appassionato a quell’opera in quanto non era di suo gusto, e pensandoci bene Sekiguchi ha retroattivamente notato cose su cui non aveva mai fatto caso.

Alcune delle scene a sfondo erotico di quella serie, dice, sono rappresentate senza consenso reciproco, e solo adesso capisce che non è bene guardare il corpo di una donna senza pensare ai suoi sentimenti.

Questa petizione ha fatto molto parlare di sé nei passati giorni, ma se in tanti hanno sostenuto la campagna, in quanto si parla di una rivista letta anche da bambini, tanti altri si sono opposti facendo notare che la violenza è sbagliata a prescindere, e allora dovrebbe essere combattuta in ogni sua forma. Inoltre, inserendo note o avvertimenti ogni qual volta si presenti una scena inadeguata, si perderebbe un po’ il ritmo narrativo del manga.

Sebbene non sia riportato direttamente tra le motivazioni dietro la petizione, si crede che tutto questo abbia a che fare con i recenti terribili avvenimenti dello scandalo Act-Age, la serie manga improvvisamente cancellata dopo che il suo scrittore, Tatsuya Matsuki, è stato arrestato per aver aggredito sessualmente due giovani studentesse.

Fonte: Livedoor News via Anime News Network

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games