FINAL FANTASY XIV: STORMBLOOD, la città di Kugane mostrata in video

FINAL FANTASY XIV: STORMBLOOD

SQUARE ENIX ha rilasciato un nuovo video di gameplay e alcune nuove immagini per FINAL FANTASY XIV: STORMBLOOD, nuova espansione del titolo in arrivo il prossimo 20 giugno su PlayStation 4 e PC.

Nel video possiamo ammirare la nuova città di Kugane, l’UI, alcune nuove emotes e nuove skill del mago nero. Attendiamo altre informazioni che sicuramente avremo durante il Final Fantasy XIV Producer Live che sarà trasmesso oggi da Amburgo dove Naoki Yoshida e Toshio Murouchi ci introdurranno alle novità dell’espansione.

Prima di lasciarvi al video gameplay vi ricordiamo che con questa espansione verrà cessata la versione PlayStation 3 del titolo mentre la versione PC subirà un aumento dei requisiti minimi. Buona visione!

FINAL FANTASY XIV: STORMBLOOD – Gameplay

Panoramica

  • STORMBLOOD ci consentirà di esplorare Ala Mihgo. L’obiettivo principale sarà riprenderne il controllo dalle grinfie dell’Impero Garlean. Vent’anni sono passati da quando esso ha preso il controllo di queste terre.
  • L’antagonista principale è Zenos Yae Galvus, dodicesimo Legion Legatus e, di fatto, sovrano di Ala Mihgo.
  • La classe principale del Guerriero della Luce nella versione 4.0 è il Monaco.
  • L’area mostrata nel teaser trailer è Rhalgr’s Reach, quartier generale della resistenza di Ala Mihgo.
  • Molteplici nuove classi verranno prese in considerazione per il futuro. Il producer Naoki Yoshida ha indossato una t-shirt di Scarlet Witch della Marvel, asserendo che si trattasse di un indizio… magari si riferiva al Mago Rosso.
  • Nuovo level cap, 70. Maggiori azioni per ciascuna classe verranno aggiunte assieme al nuovo limite. Il battle system verrà rinnovato e sarà accompagnato da nuove azioni.
  • Il sistema di abilità verrà revisionato, con skill condivise dai ruoli anziché dalle classi.
  • Verranno revisionate anche le abilità inefficaci o inutilizzate. Per esempio, Dragoon’s Blood, nella versione 4.0 potrà contare su un indicatore che mostrerà quanto tempo rimane, ben visibile sullo schermo.
  • STORMBLOOD verrà presentato come un gioco standalone, considerata la mole di contenuti inediti. Verranno introdotte nuove aree, paragonabili a quelle di HEAVENSWARD, così come nuovi Primal, molti volti noti e personaggi del tutto inediti per FINAL FANTASY XIV.
  • Verranno introdotti nuovi dungeon, con raid esclusivi e la possibilità di affrontare storie diverse a seconda del livello di difficoltà: normal sulle patch dispari, savage su quelle pari.
  • Verranno aggiunti nuovi Alliance Raid. Yoshida dice che saranno molto, molto “da FINAL FANTASY”.
  • Verrà introdotta una forma più estesa di esplorazione: Le Terre Proibite di Eureka, diverse da Diadem, si espanderanno nella propria area esclusiva in STORMBLOOD. Potrebbero esserci anche Notorious Monster che appaiono ogni 72 ore. Eureka potrebbe anche essere utilizzato per il prossimo set di armi esclusive, simili a Relic / Anima.
  • Nuovi accessori e nuove ricette verranno aggiunte, tra i quali troveremo quelli dei vincitori del concorso Fan’s Gear Design Contest.
  • L’inventario degli oggetti verrà incrementato. Il team di sviluppo sta cercando di renderlo “il più umano possibile”. Non è ancora chiaro come verrà implementato per via delle necessità dei server, ma ciò verrà spiegato nella prossima Live Letter.
  • Verrà aggiunta una quarta area residenziale. Dove sarà? Yoshida risponde: “Mi dispiace, non posso ancora dirvelo.”
  • Le indicazioni suggeriscono che Ala Mihgo si raggiunga tramite un muro nel Black Shroud, mostrato nella patch 3.5. Yoshida scherza riguardo il Dragoon Jump: non funzionerà per scalare il muro; il Guerriero della Luce è piuttosto esperto nel cadere giù dalle cose.
  • Ala Mihgo non sarà solo deserto e terre desolate. Ci saranno anche foreste.
  • Le aree della versione 4.0 saranno accessibili grazie a cavalcature volanti, ma viene suggerito che ci saranno ancora aree accessibili via quest come nella 3.0. Yoshida specifica che saranno più facili delle quest dei Moguri.
  • Ci saranno cambiamenti nella versione Windows, che riguardano le specifiche minime richieste. Gli attuali requisiti minimi consigliati suggeriscono l’acquisto di componenti non più disponibili sul mercato, per questo è stato deciso di incrementare leggermente le specifiche. Se possibile, sarà meglio passare a un OS da 64-bit. Il gioco supporterà ancora i 32, tuttavia.
  • Maggiori informazioni verranno diffuse in occasione di un’altra Fan Fest, durante le Live Letter e così via. Per Yoshida questo è solo l’inizio.

Fonte: SQUARE ENIX via DualShockers

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Riccardo Piras
Ha reagito all'annuncio di Bloodstained: Ritual of the Night come Paolo Brosio con il Papa. Termina Golden Axe almeno una volta al mese. Da dieci anni.
ilCirox Channel - Memes, offerte e games