Hyrule Warriors: TECMO KOEI e Nintendo raccontano le sue origini

hyrule musou cover

zelda-musou-hyrule-warriors-16Il numero di questa settimana del magazine Famitsu ha molto da dire sull’ultima fatica che vedrà Nintendo unire le forze con TECMO KOEI, in particolare con i developer di Omega Force e Team NINJA. Hyrule Warriors, noto in patria come Zelda Musou, unirà le meccaniche del più classico dei giochi stile Dynasty Warriors con la saga di The Legend of Zelda, dando vita a un prodotto completamente nuovo che andrà oltre gli schemi di ciascuno dei due franchise.

La rivista ha pubblicato un’intervista condotta a tre developer coinvolti nel gioco, tra cui Eiji Aonuma di Nintendo, in carica come produttore per la saga di Zelda e attualmente è al lavoro come supervisore di Hyrule Warriors. Si uniranno a lui nell’intervista il general producer del progetto Hisashi Koinuma e il producer di Yosuke Hayashi, entrambi di TECMO KOEI.


Famitsu apre le danze chiedendo com’è nata l’idea di una collaborazione così originale fra la saga di Zelda e quella di Dynasty Warriors.

« La saga di Dynasty Warriors in questi anni ha potuto contare su collaborazioni con serie come Mobile Suit Gundam, Hokuto no Ken (Ken il Guerriero) e One Piece, così ho pensato che avremmo potuto fare qualcosa anche con i personaggi Nintendo » spiega Koinuma.

« Mentre cercavamo di immaginare cosa potessimo realizzare per ottenere buoni riscontri, Hayashi ha ci proposto l’interessante idea di una collaborazione con la saga di The Legend of Zelda. »

In seguito Koinuma ha contattato Eiji Aonuma e Shigeru Miyamoto di Nintendo, ed entrambi hanno preso di buon grado l’accordo per dare vita a Zelda Musou. Aonuma ci racconta:

« Diversi anni fa ci è stato mostrato One Piece: Pirate Warriors. Inizialmente, quando ho saputo dell’esistenza di questo titolo, mi sono chiesto come One Piece si sarebbe potuto adattare al genere Musou, ma dopo averlo provato ho pensato subito che fosse stato svolto un ottimo lavoro nell’implementazione degli elementi cardine di questo genere. Così mi è balenato in testa il pensiero di come sarebbe potuto essere il punto d’incontro fra il genere Musou e la saga di Zelda. Poco dopo Miyamoto mi ha detto: “I ragazzi di TECMO KOEI mi stanno parlando di un certo Zelda Musou. Saresti interessato?”. Chiaramente gli ho risposto assolutamente sì! »

Famitsu fa notare quanto Nintendo sia entusiasta di questo progetto.

« Grazie a TECMO KOEI e alle loro capacità, nonché guardando tutti gli altri titoli a cui hanno dato la forma di Musou, abbiamo aspettative molto alte per come The Legend of Zelda rinascerà sotto questa nuova forma e davvero poche incertezze. »

In seguito viene chiesto a TECMO KOEI il motivo per cui abbiano scelto proprio Zelda fra tutti i titoli del portfolio Nintendo.

« Compresi me e Koinuma, siamo davvero in tanti ad essere fan della saga di Zelda all’interno della nostra compagnia, vi basti questa come ragione » replica Hayashi. « L’altro motivo che ci ha spinti a scegliere questa saga? La maggior parte dei combattimenti in Zelda sono costituiti da scontri uno contro uno: battaglie che coinvolgono centinana di nemici, caratteristiche del genere Musou, renderebbero le cose davvero interessanti. »

« Possiamo anche dire che la fortuna era dalla nostra parte » Aggiunge Koinuma. « Il titolo che noi volevamo trasformare in Musou collaborando con Nintendo ha finito per essere lo stesso titolo che Nintendo ha deciso di affidarci di sua spontanea iniziativa, così siamo immediatamente giunti a un accordo per realizzare Zelda Musou. »

Hyrule Warriors verrà lanciato in Giappone il prossimo 14 agosto in esclusiva su Wii U. Siamo certi che una data di uscita definitiva per Europa e Nord America verrà comunicata in occasione dell’E3 2014 di Los Angeles, che si svolgerà dal 10 al 12 giugno prossimi.

Fonte: Siliconera

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.
ilCirox Channel - Memes, offerte e games