Metamorfosi – Recensione del primo volume

Metamorfosi di Kaori Tsurutani è una dolce storia di amicizia e comprensione. Ecco la recensione del primo volume edito da J-POP Manga

Metamorfosi – Recensione del primo volume

Molto spesso la vita tende a farci isolare, ci rende vulnerabili alle interazioni con le altre persone, specialmente se non veniamo capiti o abbiamo passioni differenti rispetto alla massa. Trovare qualcuno con cui confidarsi e parlare, o comunque creare un’interazione sociale è complicato, ma cercare un individuo simile con cui confrontarsi è quasi un istinto naturale dell’essere umano, e nel momento in cui ciò accade, ne si comprende l’importanza. Metamorfosi di Kaori Tsurutani, annunciato alcuni mesi fa da J-POP Manga, mette in scena la semplice vita quotidiana di due persone che per differenti motivi sono rimaste sole oppure non riescono a rapportarsi con gli altri, che si trovano e stringono un’improbabile amicizia.

Metamorfosi - Recensione del primo volume del manga di Kaori Tsurutani

  • Titolo originale: Metamorphose no Engawa
  • Titolo italiano: Metamorfosi
  • Uscita giapponese: 2017
  • Uscita italiana: 30 giugno 2021
  • Numero di volumi: 5 (completo)
  • Casa editrice: J-POP
  • Genere: slice of life, boys’ love
  • Disegni: Kaori Tsurutani
  • Storia: Kaori Tsurutani
  • Formato: 15 x 21
  • Numero di pagine: 160

Abbiamo recensito Metamorfosi tramite volume stampa fornitoci da J-POP Manga.

Yuki Ichinoi è un’anziana signora che si divide tra faccende domestiche e lezioni di calligrafia, che la tengono occupata durante le solitarie giornate senza il marito, scomparso da non molto. Urara Sayama è una liceale che lavora part time presso una libreria: dall’aspetto trasandato, a scuola non è molto popolare, nonostante il suo desiderio più grande sia quello di trovare qualcuno con cui parlare della sua passione, i manga. Quando Yuki decide di acquistare uno yaoi, genere mai letto in vita sua, nella libreria in cui lavora Urara le due si avvicinano sempre di più, instaurando un’amicizia tanto improbabile quanto genuina.

Metamorfosi - Recensione del primo volume

La semplicità non è sinonimo di banalità

La carica emotiva di questo manga è molto forte, nonostante l’estrema semplicità del tratto e della storia in sé: proprio tale essenzialità, però, si configura come la valorizzazione della metafora intrinseca, che così viene veicolata attraverso una costruzione immediata e netta della vicenda. Il tratto è molto stilizzato, senza troppi orpelli grafici, che lo renderebbero troppo pesante e enfatico. Invece tutto è pensato per essere immediato come un proiettile che deve colpire il lettore immediatamente: l’amicizia tra Urara e Yuki è la cosa più genuina che esiste. Nonostante la differenza di età le due riescono a comunicare perfettamente, sebbene Urara abbia problemi a rapportarsi con i coetanei e Yuki sia evidentemente distaccata dalle problematiche adolescenziali. Il loro rapporto nasce e si consolida grazie proprio alla differenza anagrafica che si pone come il mezzo per strutturare il nuovo legame, molto più veritiero proprio perché fondato su una passione comune: i manga BL.

Questi ultimi sono il mezzo attraverso il quale Yuki e Urara si conoscono, ma sono anche una delle componenti principali del manga: potremmo dire che sono metaforicamente il filo conduttore di tutta la trama, attraverso il quale si snodano tutte le azioni e le vicende che fanno da sfondo al rapporto tra le due protagoniste. I manga BL si configurano anche come un elemento metalinguististico e metanarrativo, sfondando la quarta parete rappresentata dalla narrazione lineare e configurandosi come una sottotrama di quella principale. Alcune tavole del boy’s love amato da Yuki e Urara, infatti, sono riportate come intramezzo tra quelle dello slice of life, presentando le vicende amorose dei due protagonisti maschili come fossero una storia secondaria di importanza solo marginalmente inferiore a quella principale.

Yuki Ichinoi ha 75 anni e una vita abbastanza tranquilla. Un giorno entra dentro una libreria e rimane incuriosita dalla sezione di manga boy’s love.

Ne acquista uno e rimane rapita dalla trama, così torna ad acquistarne il seguito e conosce Urara Sayama, liceale poco socievole che lavora part time nella libreria e che vorrebbe conoscere qualcuno con cui parlare della sua passione: i manga

Nasce così un’improbabile quanto delicata storia d’amicizia basata sui boy’s love.

Acquista Metamorfosi seguendo questo link al prezzo speciale di € 9,40 (invece che € 9,90). Sostieni Akiba Gamers acquistando su Amazon attraverso questo box!

Metamorfosi - Recensione del primo volume

Il tratto stilistico dell’autrice Kaori Tsurutani concretizza graficamente la semplicità della storia, la linearità dell’azione che non deve enfatizzare le ambientazioni o il contesto visuale intorno alle protagoniste: tutto deve essere funzionale alla storia d’amicizia. Yuki e Urara spiccano sulle tavole, perché così è stato pensato in sede di stesura, e tutto ciò deve confluire nella ricerca di un essenzialismo senza retorica che possa trasmettere questa immediatezza metaforica. Il rapporto d’amicizia che si instaura tra due persone di età anagrafica talmente distante deve essere il perno della trama e dunque di conseguenza del comparto visivo dell’intera opera. Proprio per la loro peculiarità come protagoniste (Urara è un’adolescente trasandata, mentre Yuki è una donna anziana), queste spiccano sul background catalizzando l’attenzione del lettore proprio sulle due figure femminili atipiche.

Gli eventi del passato sono lo specchio del presente

L’approfondimento psicologico dei personaggi non è, in questo primo volume, così tanto accentuato, probabilmente perché nei prossimi quattro verranno spiegate nel dettaglio le dinamiche che hanno portato le protagoniste a comportarsi in un determinato modo. In questo volume iniziale vengono sommariamente accennate quelle che potrebbero essere le dinamiche legate a determinati eventi del passato: Yuki è molto legata al ricordo del marito morto, tanto da avere dei rimpianti della vita passata; Urara, invece, non riesce a rapportarsi a scuola con gli altri compagni e non riesce a trovare nessuno con cui parlare della sua passione per i manga, forse per via del suo rapporto conflittuale con il padre e per qualche avvenimento legato al suo amico d’infanzia, Tsumugu.

Tutta la narrazione psicologica deve confluire così nel rapporto tra le due protagoniste, senza lasciare spazio a tentennamenti formali che andrebbero a minare lo scopo ultimo della storia: quello di mostrare un legame improbabile quanto profondo che si può creare tra due persone con una differenza d’età così marcata. Ma poi effettivamente sembra che le due protagoniste si possano intercambiare benissimo età e carattere: Urara sembra effettivamente più matura e alcuni atteggiamenti possono essere fraintesi dai più, che la potrebbero considerare scorbutica come una donna anziana; Yuki, al contrario, compensa la sua età avanzata con una mentalità da ragazzina, è dolce, simpatica e le piace prendersi cura degli altri. Un rovesciamento della medaglia che permette, al contempo, di apprezzare entrambi i personaggi con sfaccettature inedite che rimescolano le carte in tavola.

Metamorfosi - Recensione del primo volume

L’edizione curata da J-POP è molto pregiata, con sopraccoperta e copertina molto rigide e spesse, e pagine bianche per nulla sottili con una qualità di stampa che le fa sembrare al tatto quasi patinate. Il formato così grande dell’edizione italiana permette di godere appieno delle tavole, rese molto ampie e ariose proprio grazie a questo.Nonostante ciò, il prezzo dell’edizione molto alto (9,90 €) rende il volume non eccessivamente accessibile, ma ciò è comunque compensato dalla qualità della stampa. Metamorfosi si conferma essere un semplice ma al contempo profondissimo spaccato di vita quotidiana, che mostra come nonostante le differenze caratteriali e anagrafiche possa nascere una forte amicizia e una sincera complicità.

Una storia d’amicizia che travalica l’età

Metamorfosi è una fresca e dolce storia d’amicizia che nasce attraverso le pagine dei manga BL. Due persone che nulla hanno in comune si avvicinano e stringono un legame d’amicizia improbabile quanto forte. Il manga di Kaori Furutani è la rappresentazione di un Giappone moderno, ma al contempo tradizionale, attraverso scorci di vita quotidiana che avvolgono il contesto narrativo in cui transitano Urara e Yuki. Un manga molto leggero, che fa della semplicità la sua cifra stilistica, distaccandosi da approfondimenti psicologici troppo marcati che potrebbero distogliere l’attenzione dalla metafora principale dell’opera: la semplicità dei rapporti di amicizia. Sicuramente Metamorfosi è una bellissima favola moderna, nata come manga e che pone le sue basi narrative proprio nei manga stessi.

Per chi cerca un’anima affine

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Una mahō shōjo che vive sommersa tra libri e fumetti, Pokémon e dadi di D&D. Divoratrice compulsiva di film e serie TV, nel tempo libero complotta con il suo gatto per conquistare il mondo. Sogna un giorno remoto di disegnare una storia a fumetti incentrata su una campagna di Dungeons & Dragons.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*