STREET FIGHTER II: l’ultima versione uscita è stata censurata

Street Fighter II

Oggi come oggi, apprendere che un prodotto videoludico ha subito alcune censure non è poi una grandissima novità, in quanto tende a capitare spesso e volentieri. Ma se non parlassimo di censure a contenuti fanservice o con un minimo di erotico? Allora la cosa non è poi così frequente. E a farne le spese, stavolta, è stato Street Fighter II, senza ombra di dubbio il capitolo numerato più apprezzato della serie.

Proprio questa settimana, è stata rilasciata su Nintendo Switch la Capcom Arcade Stadium, una sorta di raccolta della compagnia offerta in forma gratuita, con un solo titolo al suo interno e tutti gli altri acquistabili attraverso appositi pacchetti. In questi pacchetti ovviamente non può mancare Street Fighter II in varie edizioni, tra cui quella originale, Street Fighter II Turbo: Hyper Fighting, e Super Street Fighter II Turbo. Ma ai fan della serie alle prese con questa collection è saltato subito all’occhio qualcosa…

Appena messo piede all’interno dei bagni pubblici, storico stage del lottatore E. Honda, i giocatori hanno infatti notato l’assenza di un particolare interessante: il Sole Nascente che estende i suoi raggi sul monte Fuji, raffigurato nel murales che fa da sfondo all’arena, è stato rimosso.

Il Sole Nascente, specialmente se rappresentato a quel modo, è infatti un elemento poco apprezzato da alcuni territori asiatici come Cina e Corea, in quanto ripropone il simbolo usato nella vecchia bandiera nipponica, marchio dell’Armata Imperiale Giapponese e legato alla Seconda Guerra Mondiale.

Non è infatti la prima volta che CAPCOM ha fatto qualche modifica a questo elemento: già in STREET FIGHTER V, con il rilascio degli stage poligonali ricreati sulla base di quelli torici, l’arena di E. Honda presentava nel murales di sfondo solamente un sole, senza raggi, in modo da non richiamare la figura poco apprezzata dagli asiatici.

La bandiera del Sole Nascente è tornata a far parlare di sé appena qualche anno fa, dove è stato rivelato che sarebbe tornata in uso durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020… destando ovviamente indignazione.

Voi cosa ne pensate? Ritenete che quella di CAPCOM sia stata una scelta giusta, o sbagliata in quanto ormai rappresenta memoria storica per il franchise? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: My Nintendo Store via SoraNews24

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Avatar
Dal 2013 la redazione di Akiba Gamers si prodiga nell'informare e intrattenere gli appassionati di videogiochi giapponesi. Dal 2018 il sito parla anche di Giappone, anime, cinema e tanto altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*