Shikabanegurai no Boukenmeshi: primi dettagli su gameplay e nemici

Shikabanegurai no Boukenmeshi

Nippon Ichi Software ha rilasciato i primi dettagli sul gameplay per Shikabanegurai no Boukenmeshi, che arriverà in Giappone a gennaio.

Come precedentemente anticipato in questo particolarissimo dungeon RPG saranno presenti degli elementi survival, per sopravvivere infatti dovremo cucinare pietanze con gli ingredienti ottenuti dai nemici sconfitti ottenendo così nuove abilità e migliorando le statistiche dei personaggi. Scopriamo assieme tutte le novità.

Shikabanegurai no Boukenmeshi – Novità

Un gruppo di avventurieri si ritrova bloccato in un dungeon che sarebbe dovuto essere per principianti. Nel momento in cui la loro fame ha raggiunto il limite, si imbattono nel cadavere di un mostro gigantesco. Riusciti a scampare i morsi della fame, il gruppo è ora alla ricerca di una via di fuga.  Raggiungi la superficie nutrendoti di cibi deliziosi, cibi strambi, e tutto ciò che si trova nel mezzo.

Potremo modificare la capigliatura, il volto, la voce, la classe e tanto altro per i nostri avventurieri. Ci sono tantissime classi disponibili tra cui Swordsman, Mage, Cook e Unemployed. Crea un party di quattro avventurieri e preparati a sfidare il dungeon. Utilizzando gli ingredienti trovati durante l’esplorazione potremo creare cibi capaci di rendere il gruppo più forte o di indebolire i nemici.

Basta un errore per perdere tutto!??

Quando il leader del party muore, perderemo tutti i livelli e gli ingredienti ottenuti. Le ricette sbloccate e l’equipaggiamento verranno invece salvati, ma dovremo ricominciare ad esplorare il dungeon da capo. L’esplorazione sarà un processo di tentativi costanti, e potremo sempre imparare dai nostri errori anche se questi si riveleranno fatali.

I mostri che vivono nel dungeon

Il dungeon è abitato da una miriade di mostri differenti. Alcune volte potremo incontrarne alcuni di tipologia speciale, etichettati come “Unique” o “Elite”. Dato che essi avranno dei tratti e delle resistenze differenti dai nemici normali, potremo finire nei guai se agiremo senza pensare. D’altro canto però potremo ottenere tantissimi punti esperienza sconfiggendoli e le possibilità di ottenere ingredienti rari da loro saranno più alte.

Safety Mode per i deboli di stomaco

Dato che all’interno del gioco dovremo sopravvivere all’interno di un dungeon, capiterà spesso di doverci nutrire con pietanze che non sono proprio adatte ai deboli di stomaco. Per chiunque avesse la fobia di insetti o di cibi disgustosi è possibile attivare la Safety Mode, in cui tutti i contenuti troppo rivoltanti verranno censurati.

Tanti livelli di difficoltà, da Sweet a Spicy

Nonostante possiamo scegliere un livello di difficoltà all’inizio dell’avventura, le meccaniche di gioco non cambieranno e ogni volta che moriremo inizieremo nuovamente dal livello 1. Ci sono quattro livelli di difficoltà a partire da Easy, nella quale troveremo più facilmente gli ingredienti, fino a Nightmare, in cui la morte ci seguirà ovunque. Potremo inoltre decidere di modificare il livello di difficoltà nel corso della partita.

Vi lasciamo ora con una nuova galleria di immagini per Shikabanegurai no Boukenmeshi, ricordandovi che il titolo verrà rilasciato in Giappone il prossimo 27 gennaio 2022 su PlayStation 4 e Nintendo Switch.

Fonte. NIS America via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.