Obsessed with a naked monster – Recensione

Abbiamo recensito il primo volume di Obsessed with a naked monster, manga boy's love di Ogeretsu Tanaka edito in Italia da J-POP Manga

Obsessed with a naked monster - Recensione

L’amore è solo felicità? L’affetto è caratterizzato esclusivamente dalla tenerezza? La vita di coppia è tutta rose e fiori? Molto spesso quando pensiamo alla convivenza ci facciamo queste domande, chiedendoci se effettivamente la sfera affettiva sia caratterizzata solo da cose belle. A volte ciò non coincide con la realtà, portando a disilluderci sul concetto stesso di amore.  Ogeretsu Tanaka ha delineato nelle sue opere Love Whispers, Even in the Rusted Night e The Proper Way to Write Love una dimensione molto realista e realistica della vita amorosa di coppie omosessuali, non sempre idilliaca e fantastica, ma al contrario cruda e per certi versi violenta. Obsessed with a naked monster è un manga boys’ love di Ogeretsu Tanaka, nome noto nel panorama del genere yaoi in Giappone e non solo. J-POP Manga, che porta in Italia anche questo volume, sta editando quasi tutte le opere dell’autrice, permettendo anche al pubblico nostrano di apprezzare il suo stile delicato e particolareggiato.

Obsessed with a naked monster - Recensione

  • Titolo originale: Hadakeru Kaibutsu
  • Titolo italiano: Obsessed with a naked monster
  • Uscita giapponese: 2015
  • Uscita italiana: 22 settembre 2021
  • Numero di volumi: 2 (completo)
  • Casa editrice: J-POP Manga
  • Genere: yaoi, drammatico, romantico
  • Disegni: Ogeretsu Tanaka
  • Storia: Ogeretsu Tanaka
  • Formato: 12×16.9
  • Numero di pagine: 186 + 56 (doujinshi)

Abbiamo recensito Obsessed with a naked monster 1 tramite volume stampa fornitoci da J-POP Manga.

Questa mini serie formata da 2 volumi si presenta come il seguito dei volumi unici sopra citati, ponendosi come un proseguimento della storia, ma anche come un punto di vista diegetico differente rispetto ai precedenti. Si può dire, quindi, che si ponga come ultimo step di un trittico ideologico dell’amore violento che la Tanaka vuole rappresentare in questa serie. Obessed with a naked monster mostra la vita di coppia di Shuuna e Hayashida dal punto di vista del primo, alle prese con le difficoltà rappresentate da un avvenimento che sconvolge in un certo qual modo quell’equilibrio che si era formato precedentemente: Shuuna viene trasferito dalla sua azienda a Osaka, mentre Hayashida continua a ricoprire il suo ruolo manageriale.

Le difficoltà che si erano appianate alla fine del volume precedente The Proper Way to Write Love ora iniziano leggermente a vacillare, soprattutto per l’insicurezza di Shuuna, che teme di perdere quel rapporto tanto sognato per via di una relazione a distanza. Inoltre, è ossessionato dall’idea che Hayashida non sorrida mai, tranne che nella foto del liceo che continua a tenere appesa sul muro vicino al letto e che lo ritrae insieme a Yumi (il suo ex fidanzato, la cui vicenda è narrata nel volume Love Whispers, Even in the Rusted Night).  Ma anche Hayashida sembra avere degli strani tumulti nell’anima dovuti a fatti successi anni prima…

Un demone da esorcizzare

Ponendosi ideologicamente come titolo sequel dei precedenti volumi unici, Obsessed with a Naked Monster mostra ancora più energicamente il vissuto psicologico dei protagonisti, e in particolare modo di Hayashida, che viene scardinato da quell’idea di essere ignobile che veniva mostrato precedentemente. Anche se la storia si presenta dal punto di vista di Shuuna, il volume vuole puntare molto sulla componente emotiva dell’altro protagonista, che inizia a ricordare tutto quello che ha subìto in passato e alle sue reazioni a casa con il suo ex fidanzato, Yumi. In lui compare per la prima volta, e in modo psicologicamente aggressivo, il senso di colpa per il suo comportamento, che capiamo non essere pienamente voluto, ma scatenato dal modo in cui veniva umiliato al lavoro. Questione quest’ultima di violento realismo, accordandosi con le reali condizioni disumane in cui versano molti impiegati giapponesi portandoli, in casi molto estremi, addirittura al suicidio.

Hayashida e Shuuna vivono insieme: dopo le divergenze iniziali il loro rapporto è maturato sempre più, portandoli ad avvicinarsi e a capire quali siano i loro veri sentimenti. Hayashida in particolare sembra essersi ripreso dopo la rottura con Yumi, interiorizzando le sue problematiche legate alla violenza domiciliare. Tutto dunque sembra vertere verso la normalità, ma nuove problematiche sembrano alle porte: Shuuna sta per essere trasferito dalla sua azienda! Riusciranno i due a portare avanti una relazione a distanza? E Hayashida tornerà a sorridere come nella foto che tiene gelosamente attaccata sopra il letto?

Acquista Obsessed with a naked monster 1 seguendo questo link al prezzo speciale di € 8,46 (invece che € 8,90). Sostieni Akiba Gamers acquistando su Amazon attraverso questo box!

Anche la posizione di Shuuna viene analizzata in questo volume: lo avevamo conosciuto come un libertino che aveva voglia solo di divertirsi, alla fine del volume precedente avevamo colto le sue reali intenzioni e i suoi veri sentimenti per Hayashida, ma è qui che scopriamo il suo passato e di conseguenza come sia diventato così. Da questo punto di vista, l’intenzione è di voler dare delle indicazioni circa il vissuto psicologico ed esperenziale dei protagonisti, per mostrare un contesto realisticamente coerente con le azioni dei personaggi, le loro convinzioni e i loro stati d’animo.

Al contempo, le storie che si erano divise materialmente nei due volumi precedenti, che si ponevano come stand alone sia per il formato (volume unico), sia per le storie contenute, sembrano ricongiungersi alla fine di Obsessed with a Naked Monster, anticipando una reunion finale nel prossimo volume, ovvero quello che dovrebbe essere il termine di questo trittico di Ogeretsu Tanaka.

Una maniacale aderenza al realismo fisico

I disegni sono molto dettagliati, presentando una maniacale aderenza al realismo anatomico. Ogeretsu Tanaka mostra una capacità di rappresentazione stilistica volta al dettaglio e mai alla sintesi, preferendo costruire delle tavole molto ricche ma che possano esprimere appieno il realismo grafico a cui vuole indirizzarsi. È proprio questo che rende ogni vignetta pregna, manifestando la possibilità di immergersi quasi nei disegni e percepirli come materici. 

In altri casi, invece, soprattutto nelle scene in cui emerge la psicologia dei personaggi, la Tanaka è riuscita a rendere, grazie a un astuto gioco di disegno e lettering, i turbamenti interiori dei protagonisti, mostrando graficamente quello che il fumetto non può esprimere verbalmente attraverso il sonoro: il groviglio di emozioni e pensieri che si torcono nella mente e che sovrastano l’individuo fino a farlo perdere, senza possibilità di recupero se non attraverso l’amore e il rapporto con qualcuno in grado di accettare ogni lato oscuro del proprio Io, ogni sfumatura tragica del passato. 

Nella Deluxe Edition di Obsessed with a Naked Monster è presente, inoltre, una piccola doujinshi che si pone come prequel dei fatti accaduti in Love Whispers, Even in the Rusted Time e che mostra il passato di Yumi e Hayashida. In particolare si concentra su quest’ultimo, mostrando degli scorci di vita lavorativa che lo hanno portato poi al burn out che si manifesta nel volume. La potenza di queste pochissime tavole è sconvolgente, perché dimostra una componente molto realistica della società giapponese, quella del lavoro appunto. Tutto ciò ha portato il protagonista a dimostrarsi violento con il compagno, non volendolo: in questo modo si può in qualche modo “scagionarlo” dalla sua posizione iniziale e che lo mostrava come aggressivo senza una motivazione apparente. 

Nel complesso l’edizione di J-POP Manga mostra sempre la cura per la rilegatura e la sovraccoperta, che rendono non solo il volume molto allettante dal punto di vista grafico, ma anche solido e resistente. Anche la stampa è molto buona, presentando molte tavole dettagliate, senza sbavatura. 

A chi consigliamo Obsessed with a naked monster?

Questo volume innanzitutto può essere apprezzato solo da chi ha letto i precedenti volumi della stessa autrice, Love Whispers, Even in the Rusted Time e The Proper Way to Write Love. Senza conoscere le storie e i contesti precedenti, infatti, è molto difficile cogliere e comprendere la storia e gli stati d’animo dei protagonisti di Obsessed with a naked monster. Inoltre, bisogna specificare che questo volume è un boys’ love con scene molto esplicite, quindi consigliato ad un pubblico maturo (come avverte anche la casa editrice stessa) e che ami il genere yaoi. La storia è molto potente dal punto di vista emotivo, molto realistica, presentando delle dinamiche sociali che, purtroppo, sono molto diffuse in Giappone. Le conseguenze che si hanno sulla psiche umana sono molto forti, creando un cortocircuito tra storia e psicologia del personaggio che può essere apprezzato maggiormente da chi ha una forte propensione verso questo tipo di narrazioni.

Le diverse forme dell’amore

Obsessed with a naked monster può essere annoverato tra quei manga yaoi che, oltre al contenuto abituale che ci si aspetterebbe per questo genere di storie, introduce delle tematiche molto crude che vertono più verso la critica alla società giapponese che sull’esplicita manifestazione dell’amore omosessuale. Se, infatti, da una parte ci troviamo di fronte ad una storia che si muove proprio sul fattore psicologico, dall’altro quest’ultimo si presenta come omogeneamente presente e soprattutto come il motore principale della narrazione. La struttura diegetica, infatti, non è solidissima, in quanto quasi inesistente, per lasciare spazio principalmente al lato interiore dei protagonisti, il vero fulcro della storia e della serie manga. Quindi si può dire che, se da una parte Obsessed with a naked monster non sia diegeticamente potente, dall’altro lato presenta una vivida rappresentazione grafica delle problematiche legate alla vita lavorativa giapponese e di come queste si manifestino inevitabilmente nella vita quotidiana.

Psicologicamente incisivo, narrativamente instabile

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Una mahō shōjo che vive sommersa tra libri e fumetti, Pokémon e dadi di D&D. Divoratrice compulsiva di film e serie TV, nel tempo libero complotta con il suo gatto per conquistare il mondo. Sogna un giorno remoto di disegnare una storia a fumetti incentrata su una campagna di Dungeons & Dragons.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.