WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA – Recensione

I gemelli Reynn e Lann tornano sui nostri schermi grazie a WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA, versione migliorata dell’omonimo JRPG del 2016

WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA - Recensione

WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA - RecensioneSono passati due anni da quando WORLD OF FINAL FANTASY ha invaso gli scaffali di tutto il mondo. Era infatti il 2016 quando SQUARE ENIX ha rilasciato un titolo nostalgico che avrebbe aperto i festeggiamenti per il trentennale di FINAL FANTASY, capace di stregare i fan della saga grazie ad un gameplay classico e a tantissime citazioni sui luoghi e gli eventi più celebri della stessa. Si è trattato inoltre del primo capitolo inedito della saga a debuttare su PlayStation 4, con una versione PlayStation Vita che purtroppo non è riuscita a mantenere lo standard qualitativo della sua controparte per console casalinghe.

Visto il successo del titolo, SQUARE ENIX ha ben pensato di rilasciarne un’espansione che implementa al suo interno alcune nuove meccaniche di gameplay, contenuti di storia aggiuntivi e un finale inedito. Messa da parte PS Vita, per il lancio di WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA la software house ha deciso di continuare a supportare PlayStation 4 e PC e di rilasciare il titolo anche su Xbox One e Nintendo Switch. Ma le innovazioni apportate nell’espansione saranno abbastanza ghiotte da far riprendere in mano il controller a tutti coloro che hanno già giocato alla versione base di WORLD OF FINAL FANTASY? Scopriamolo insieme.

  • Titolo: WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA
  • Piattaforma: PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch, PC / Steam
  • Versione analizzata: PlayStation 4 (PAL / EU)
  • Genere: JRPG
  • Giocatori: 1-2 (online)
  • Software house: SQUARE ENIX
  • Sviluppatore: SQUARE ENIX, TOSE
  • Lingua: Italiano (testi), Giapponese e Inglese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 6 novembre 2018
  • Disponibilità: digital delivery
  • DLC: il “Pacchetto Creature” esclusivo per PlayStation 4 che include al suo interno 10 Miraggi
  • Note: su PlayStation 4 e Steam è disponibile solamente sotto forma di espansione per “WORLD OF FINAL FANTASY” al prezzo di 15,99 €

Le vicende del gioco ci permetteranno di vestire nuovamente i panni di Lann e Reynn, coppia di gemelli dotata dello straordinario potere di controllare delle portentose creature conosciute come Miraggi. Dopo essersi risvegliati in un Parco Nove Colli completamente deserto senza alcun ricordo sul loro passato, i due faranno il loro primo incontro con l’enigmatica Enna Kross. La stravagante ragazza svelerà loro che per poter recuperare le memorie perdute dovranno sfruttare le loro capacità per aiutare gli abitanti di Grymoire a sconfiggere la Federazione Bahamut.

Una volta arrivati a Grymoire i giovani si renderanno conto di aver cambiato aspetto, in questo mondo infatti tutti gli esseri umani sono dei buffi omini super deformed chiamati Lillichini mentre il loro aspetto originario è quello di Jiganti, mantenendo così delle proporzioni naturali. Fortunatamente però avranno modo di poter cambiare forma in ogni momento, abilità che tornerà loro utile nel corso della loro avventura. Durante il loro viaggio i gemelli avranno modo di risvegliare il potere sopito dei guardiani di Grymoire, i Campioni e fare la conoscenza delle misteriose Evocatrici che sembrano essere in qualche modo legate alla loro madre. Saranno davvero tanti i pericoli che li attendono e per poterli affrontare dovranno cercare di ricostruire un legame con i Miraggi che incontreranno durante il loro cammino.

Se la trama principale sarà la medesima che abbiamo avuto modo di affrontare in WORLD OF FINAL FANTASY, dopo averla completata ed essere entrati nel post game avremo modo di vivere delle nuove vicende che avranno come protagonista Hauyn, sorella adottiva dei gemelli. Ma non è tutto: sparsi per il mondo di gioco troveremo infatti tantissimi documenti che ci permetteranno di scoprire dei dettagli aggiuntivi sull’universo nel quale è ambientato il titolo e sui miti che lo circondano.

Effetto vintage

Dal punto di vista del gameplay WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA prende spunto dai più tradizionali capitoli di FINAL FANTASY. Grazie ad un sistema di combattimento a turni che sfrutta una versione riveduta e corretta dell’Active Time Battle (ATB) tutti gli amanti del JRPG classici si troveranno subito a proprio agio. La caratteristica unica del gioco sta nella creazione del party, in battaglia infatti potremo schierare delle vere e proprie Pile di personaggi le cui statistiche si sommeranno permettendoci così di affrontare ogni tipologia di nemico.

Per quanto riguarda i Miraggi invece il titolo si è ispirato al più classico dei giochi in cui si catturano mostriciattoli, Pokémon. Dopo aver incontrato una particolare creatura otterremo il suo Prisma, una pietra unica che servirà per poterlo catturare grazie alla tecnica dell’Imprismamento. Ogni Miraggio ha una condizione diversa per poter essere catturato e possiederà il proprio Miraggiario, albero delle abilità molto simile a quello visto in FINAL FANTASY X con le Sfereografie.

Il titolo inoltre presenta la possibilità di giocare online con i nostri amici. All’interno dell’Arena troveremo infatti un piccolo Tomberry che ci consentirà di metterci in comunicazione con giocatori sparsi per tutto il mondo e potremo scegliere se effettuare con loro degli scambi di Miraggi oppure combattere. Per le battaglie avremo inoltre modo di scegliere tra due condizioni di vittoria: la “Vittoria per KO” in cui vince chi sconfigge per primo le due Pile dell’avversario e la “Vittoria ai punti” in cui vincerà chi durante lo scontro è riuscito ad accumulare più punti.

Poche ma buone

Oltre a tutte le caratteristiche che abbiamo avuto modo di apprezzare nel gioco base, e di cui potrete trovare informazioni più dettagliate nella nostra precedente recensione, in WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA sono state introdotte una serie di novità di gameplay molto interessanti. Se abbiamo già terminato il gioco precedentemente potremo scegliere di effettuare una partita con il Nuovo Gioco +, in modo da rivivere la storia senza perdere oggetti, Miraggi e statistiche ottenute nel precedente salvataggio. Fortunatamente SQUARE ENIX ha pensato a tutto e ha implementato la difficoltà Incubo, in modo che anche chi dovesse decidere di iniziare una nuova partita possa farlo con un livello di sfida adeguato.

A partire dal quinto capitolo della storia principale arriverà la novità forse più attesa dai fan della saga, l’introduzione delle Miragemme dei Campioni (Campiongemme). Queste particolari pietre ci permetteranno infatti di trasformare Reynn e Lann in uno dei tantissimi protagonisti di FINAL FANTASY presenti all’interno del titolo ottenendo così delle abilità uniche basate sulle loro caratteristiche peculiari. Questo ci permetterà di variare ulteriormente le nostre Pile, permettendoci di decidere quale Campione impersonare in base alla situazione in cui ci troveremo. Sfortunatamente però la software house ha tralasciato diversi personaggi che appaiono nel titolo, ma di cui non potremo prendere l’aspetto.

Le novità non finiscono qua, una volta terminato il gioco infatti si sbloccheranno una serie di nuovi dungeon gremiti di boss temibili. Tra essi troveremo persino Garland che, assieme ai suoi più fidati condottieri, metterà a dura prova le abilità di Reynn e Lann. Inoltre avremo modo di aiutare tre nuovi Campioni a risolvere i loro problemi: si tratta di Cecil da FINAL FANTASY IV, Zack da FINAL FANTASY VII e infine Serah da FINAL FANTASY XIII. Ad accorrere in loro aiuto ci sarà Hauyn che potremo finalmente controllare, sfortunatamente però non sarà presente in combattimento ma solo durante l’esplorazione.

Inesorabili mancanze

Dal punto di vista tecnico WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA mantiene il livello qualitativo che abbiamo già avuto modo di vedere nell’originale. Accantonata totalmente l’orribile esperienza di gioco offerta su PlayStation Vita, il titolo riesce finalmente ad essere apprezzabile anche in portatile grazie alla versione per Nintendo Switch la cui unica pecca è un gioco di ombre leggermente meno curato rispetto alla controparte per PS4. Il comparto tecnico è un vero e proprio omaggio alla trentennale saga, con continui rimandi ai capitoli più celebri sia con le sue musiche che con le magnifiche ambientazioni. Finalmente inoltre il doppiaggio giapponese sarà disponibile per chiunque, non solo a chi ha acquistato le prime copie del gioco.

Ma non è tutto oro quel che luccica. Se da una parte troveremo la conferma dell’ottima cura posta all’interno del comparto tecnico di WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA, chi deciderà di acquistare l’espansione su PS4 troverà purtroppo alcune pesanti assenze. Mentre gli utenti Microsoft e Nintendo avranno modo di mettere le mani su un titolo completo, chi giocherà sull’ammiraglia Sony potrà notare fin da subito l’assenza di alcuni contenuti rilasciati precedentemente sotto forma di DLC. La software house ha ben pensato di NON IMPLEMENTARE all’interno dell’espansione il “Pacchetto Creature” presente nel PlayStation Store, che dovremo dunque acquistare separatamente.

Persino Campioni aggiuntivi come Sephiroth, Sora e Balthier non saranno presenti all’interno del gioco se non li avremo riscattati precedentemente. Questa potrà sembrare una piccolezza per alcuni visto il fatto che comunque all’interno del gioco non ci saranno le loro Campiongemme, ma è un’assenza inaccettabile per chi sperava di avere tra le mani un titolo completo. Ma non è tutto, la software house ha infatti annunciato l’intenzione di rilasciare un’edizione retail per Nintendo Switch in Asia che al suo interno conterrà tutte le lingue nelle quali è stato tradotto il gioco, italiano compreso. Una vera e propria pecca per chi sperava di acquistare l’edizione fisica e dovrà ricorrere obbligatoriamente all’import per averla.

A chi consigliamo WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA?

Sicuramente WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA è consigliato a tutti coloro che non hanno avuto modo di giocare all’originale e che magari vogliono acquistarlo per la prima volta in versione completa su Xbox One o Nintendo Switch. Gli utenti PlayStation 4 che non hanno avuto modo di recuperare i contenuti rilasciati in precedenza troveranno invece una versione leggermente castrata, con delle mancanze davvero inaspettate. Detto ciò resta comunque un ottimo JRPG di stampo classico che farà gola a tutti gli amanti del genere.

  • Gameplay e comparto tecnico superlativi
  • Nuovi contenuti interessanti e ben integrati
  • Finalmente in lingua originale…

  • …Ma su PS4 mancano tanti contenuti
  • Ombre un po’ approssimative su Switch
  • La versione retail non arriverà in Europa
WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA
4.3

Espansione interessante, ma non necessaria

Due anni fa, alla sua uscita, ho amato alla follia WORLD OF FINAL FANTASY. Si è trattato di una chiara lettera d’amore di SQUARE ENIX a quella che forse è la sua saga più celebre, grazie ad una serie infinita di riferimenti ed easter egg uniti ad un gameplay valido e ben equilibrato. Sin dall’annuncio di WORLD OF FINAL FANTASY MAXIMA son rimasto intrigato e, seppur i nuovi contenuti siano davvero interessanti e riescano a variegare maggiormente il gameplay, si tratta di pochissime ore di gioco aggiuntivo. Certo, chi acquisterà per la prima volta il titolo si troverà tra le mani un JRPG validissimo. Ma chi lo ha già giocato troverà ben poche sorprese, se non fosse per il nuovo filmato segreto che apre le porte ad un possibile seguito. Staremo a vedere.

Federico Schirru
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Siamo in diretta sul nostro canale Twitch!
Iscrivetevi al nostro canale Twitch!