Fei Long potrebbe non comparire mai più in Street Fighter

Fei Long potrebbe non comparire mai più in Street Fighter

I giocatori di Street Fighter dovranno mettersi l’anima in pace, dato che d’ora in avanti non vedremo più uno storico personaggio presente sin dai tempi di Super Street Fighter II. Parliamo di Fei Long, il combattente-attore di Hong Kong che richiama in tutto e per tutto il leggendario Bruce Lee (come mille altri personaggi nei media). Non si tratta di una scelta voluta esplicitamente da CAPCOM o dipendente dalla storyline dei vari giochi, ma una conseguenza delle decisioni prese dalla famiglia di Bruce Lee, probabilmente in seguito all’uscita del film “C’era una volta a Hollywood” di Quentin Tarantino.

Secondo quanto dichiarato da Daniel Lindholm, compositore di Street Fighter V, Fei Long non comparirà più nei futuri giochi della saga perché “qualsiasi tipo di omaggio a Mr. Bruce Lee dovrà essere onorevole, privo di qualsiasi elemento comico”. Lindholm ha appreso la notizia da un amico molto vicino alla famiglia Lee e ha escluso a priori l’idea che Fei Long possa subire una rivisitazione che possa essere approvata dalla famiglia del marzialista e attore che l’ha ispirato.

VG247 ha contattato CAPCOM per avere una conferma di tali voci, ma la compagnia si è rifiutata di rilasciare alcun commento. STREET FIGHTER 6 è stato annunciato da pochi mesi e non dispone ancora di una data di uscita: ci auguriamo che la famiglia Lee permetta a CAPCOM di riutilizzare il personaggio in qualche modo.

La domanda, tuttavia, sorge spontanea: che ne sarà di Law nella serie di Tekken? Dovremo rinunciare a uno dei personaggi più famosi e utilizzati nella serie sin dal primo capitolo?

AGGIORNAMENTO (14/05): Daniel Lindholm è stato prontamente smentito dalla famiglia stessa di Bruce Lee, che su Twitter ha dichiarato quanto segue:

“Non abbiamo mai emesso alcuna dichiarazione di questo tipo. Non abbiamo idea di chi siano gli “amici stretti” della nostra famiglia menzionati da Daniel Lindholm, ma queste dichiarazioni riguardanti la famiglia di Bruce Lee sono totalmente false.”

Fei Long, e di conseguenza anche Law e tutti gli altri personaggi ispirati a Bruce Lee, potranno quindi dormire sonni tranquilli, così come i loro fan, e non possiamo che esserne lieti.

Fonte: Daniel Lindholm via Nintendo Life, Famiglia Lee via Destructoid

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile grazie al tuo supporto! Puoi iscriverti ai nostri canali social, condividere i nostri articoli tramite gli appositi link e fare passaparola fra i tuoi amici.

Dal 2013 la redazione di Akiba Gamers si prodiga nell'informare e intrattenere gli appassionati di videogiochi giapponesi. Dal 2018 il sito parla anche di Giappone, anime, manga, cinema e tanto altro.

1 commento

  1. Marshall Law (e tecnicamente anche Fei Long) è in tutto per tutto un personaggio di fantasia che si ispira a Bruce Lee, quindi può essere gestito (dalla Namco nel suo caso) iberamente senza nessun tipo di permessi o restrizioni. Dopotutto si ispira a Bruce Lee, non è
    l’originale Bruce Lee e la differenza è enorme. La cosa vale anche per Hon-Fu (SNK) e Jann Lee (Tecmo Koei) che sono entrambi personaggi che si ispirano a Bruce Lee, ma come detto sopra non è l’originale Bruce Lee

    Quindi a mio avviso Capcom tecnicamente può sempre usare Fei Long, se poi non vuole farlo è un problema loro.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.