CRIMINAL GIRLS X annunciato per Giappone e Occidente

CRIMINAL GIRLS X

Dopo anni di pausa dall’esordio di CRIMINAL GIRLS 2 per PlayStation Vita, giunto anche in Occidente, la nuova compagnia Mikage LLC. annuncia finalmente un nuovo capitolo: CRIMINAL GIRLS X, che celebrerà il decimo anniversario della saga RPG esordita nel 2010.

I diritti di CRIMINAL GIRLS appartengono a Nippon Ichi Software ma Mikage, la nuova compagnia sfondata dall’ex presidente di Imagepooch, Ryoei Mikage, si è assicurata la possibilità di poter utilizzare il nome in Giappone, rilasciando questo nuovo gioco su smartphone e PC. In Occidente, tuttavia, non è ancora stato deciso se sarà possibile sfruttare il medesimo brand e le piattaforme di lancio potrebbero differire: Mikage ha dichiarato a Gematsu che potrebbe rilasciare il titolo su altri lidi, come PlayStation 4. Viene confermata la presenza di funzionalità VR per la versione PC e probabilmente PS4.

CRIMINAL GIRLS X ruoterà attorno al tema del “vero amore”. L’eroina, fidanzata del protagonista controllato dal giocatore, verrà trascinata in un misterioso incidente e perderà la vita. Dopo aver vissuto con lo scopo di recuperare la sua amata, il protagonista pregherà Dio, per poi apprendere la verità: l’anima della sua ragazza è ascesa verso l’Asura, il dominio infernale. “Voglio stringerla ancora una voltra tra le mie braccia”. Il protagonista si risveglia trasformato in un gatto e circondato da un gruppo di 24, giovani ragazze.

La protagonista del gioco avrà la voce di Chiwa Saito e il gatto-protagonista quella di Yuuichirou Umehara.

Saranno Sal Romano di Gematsu e l’ex membro del suo staff Olivia Iwai ad occuparsi della promozione e della comunicazione di CRIMINAL GIRLS X in Occidente. Di seguito è possibile trovare il trailer di annuncio. Maggiori informazioni verranno diffuse il prossimo 26 aprile.

CRIMINAL GIRLS X – Trailer di annuncio

Fonte: Mikage, Gematsu

Zechs
Trent'anni passati a inseguire il sogno giapponese, tra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*