DATE A LIVE: Rio Reincarnation – Recensione

Cosa faresti se ti dicessero che, per salvare l’umanità, ti basterebbe uscire con più ragazze possibili e farle innamorare di te? DATE A LIVE: Rio Reincarnation ti permetterà di scoprirlo.

DATE A LIVE: Rio Reincarnation - Recensione

DATE A LIVE: Rio Reincarnation - RecensioneLa storia di DATE A LIVE ha inizio il 10 aprile, primo giorno di scuola secondo il sistema scolastico giapponese, in concomitanza con la fioritura dei ciliegi. Il protagonista, Shido Itsuka, un giovane e comunissimo liceale, si imbatte in una misteriosa ragazza apparsa all’improvviso al centro del cratere causato da un sisma spaziale. Sua sorella, Kotori, gli spiega che quella ragazza trovata nel cratere è uno Spirito. In questo mondo gli Spiriti sono forme di vita misteriose che risiedono in una dimensione diversa dal mondo in cui viviamo, la cui esistenza è celata da un alone di mistero. Hanno elevate doti combattive e dispongono di un largo ventaglio di poteri. Proprio da loro è causato il sisma quando attraversano la dimensione che divide il loro mondo dal nostro; per tale ragione vengono classificati come pericolose calamità naturali da eliminare. Gli spiriti hanno l’aspetto di giovani ragazze e somigliano in tutto e per tutto a degli esseri umani, possono volare e hanno capacità fisiche fuori dal comune, e sono protetti dal loro Abito Astrale, che garantisce loro una difesa da ogni arma.

Shido scopre che sua sorella Kotori è comandante della Fraxinus, che fa capo ad un’organizzazione chiamata Ratatoskr e viene successivamente reclutato in questa organizzazione per via della sua misteriosa capacità di sigillare i poteri di questi potenti spiriti extraterrestri. Come riesce a farlo? Shido deve semplicemente invitare queste ragazze-spirito ad un appuntamento, farle innamorare di lui e baciarle. È intorno a questo potere che è incentrata la storia di questi capitoli di DATE A LIVE: Rio Reincarnation.

DATE A LIVE è il titolo di una serie light novel nata dalla mente di Koshi Tachibana, alla quale appartengono diverse opere tra cui manga, anime, OVA e, appunto, videogiochi. La trama dell’universo di DATE A LIVE si snoda da un fenomeno accaduto trent’anni prima gli eventi narrati: tale fenomeno, denominato sisma spaziale, si abbatte nel centro dell’Eurasia, provocando devastazione del territorio e la morte di 150 milioni di persone. Una tragedia immane. Questo evento, che non si è più ripresentato in così grande portata, ha fatto sì che il mondo fosse sottoposto a sismi più piccoli e, in ogni caso, la popolazione mondiale ha imparato a conviverci.

  • Titolo: DATE A LIVE: Rio Reincarnation
  • Piattaforma: PlayStation 4, PC / Steam
  • Versione analizzata: PlayStation 4 (NA)
  • Genere: Visual Novel, Dating Sim
  • Giocatori: 1
  • Software house: Idea Factory International
  • Sviluppatore: Compile HEart, Sting Entertainment
  • Lingua: Inglese (testi), Giapponese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 26 luglio 2019
  • Disponibilità: retail, digital delivery
  • DLC: Deluxe Pack per la versione Steam con colonna sonora, artwork e wallpaper
  • Note: la versione PS4 contiene un Drama CD con 17 canzoni bonus e un artbook digitale esclusivo

La struttura dei tre titoli è quella che contraddistingue ogni visual novel: una storia che può avere risvolti diversi in base alle risposta a scelta multipla del videogiocatore. Queste risposte diverse possono portare ad un finale “buono”, oppure ad uno “cattivo”. Nelle tre storie, seguiremo Shido nei suoi vari appuntamenti con le diverse ragazze-spirito che incroceranno il suo cammino. In Rinne Utopia, facciamo le presentazioni con i personaggi “fissi” del cast corale dell’opera, che ci accompagneranno per tutte le avventure tra loro collegate. Ovviamente impariamo a familiarizzare con Shido e il suo mondo invidiabile da tutti: la sua vita quotidiana di studente è costellata di relazioni interpersonali con queste ragazze-spirito e con sua sorella Kotori. La prima ragazza a presentarsi è Tohka, quella all’origine della devastante esplosione che ha ucciso migliaia di persone. Tohka è profondamente innamorata di Shido, passa con lui la maggior parte del tempo e lo stuzzica in tutti i modi possibili, tra massicce dosi di fanservice.

DATE A LIVE: Rio Reincarnation - Recensione

Oltre a Kotori, che è umana ma possiede il potere dello Spirito del fuoco, Efreet, faremo conoscenza di altre ragazze presenti anche nell’anime e nel manga: Yoshino, uno spirito il cui aspetto è simile a quello di una ragazzina di tredici anni, molto introversa, sempre accompagnata da Yoshinon, un pupazzo posto nella sua mano sinistra che in realtà incarna la sua personalità estroversa. I poteri di Yoshino manipolano l’elemento dell’acqua, che non userà mai in maniera offensiva ma sempre per scopi difensivi. Oltre alle ragazze-spirito, troveremo anche i membri del Ratatoskr e dell’AST (anti-spirit team) dell’Esercito di Auto-Difesa: tra queste spiccano Reine, giovane ufficiale che insegna fisica nella stessa scuola di Shido e le altre, e Origami, una ragazza soldato assetata di vendetta il cui scopo è quello di sterminare gli spiriti dopo che un attacco sismico causato da una di loro ha provocato la morte dei suoi genitori.

DATE A LIVE: Rio Reincarnation - Recensione

Rinne, la co-protagonista che da il nome a questo primo capitolo, è la vicina di casa nonché amica d’infanzia di Shido che, nel frattempo, si era completamente dimenticato di lei. Nonostante le gravi lacune mnemoniche di Shido, Rinne afferma di essere stata sempre a casa sua e di Kotori da piccola, quando i loro genitori erano via, e si occupava di preparare loro la cena e lavare il bucato. Ma, come scopriremo, la realtà è ben diversa da quella che appare. Rinne in realtà possiede poteri in grado di manipolare la realtà esterna, e Shido e gli Spiriti lo scopriranno a proprie spese.

In Ars Install, Shido rimane intrappolato nella realtà virtuale di un gioco sviluppato da Fraxinus, divisione della Ratatoskr, che riproduce fedelmente la vita quotidiana di Shido, integrando in tutto e per tutto le sue attività scolastiche ed extra e le persone che conosce nella vita reale. Tuttavia, una ragazza sconosciuta appare davanti ai suoi occhi, chiedendogli il significato del vero amore.
Shido rimane chiuso nel suo cyberspazio e Tohka arriva a salvarlo rimanendo, però, intrappolata nello stesso mondo virtuale. Come fare per uscirne vivi? La trama non lascia spazio a dubbi o stravolgimenti, la solfa è sempre quella: Shido deve strappare un appuntamento (e un bacio, si spera) a più ragazze possibili per salvarsi e per insegnare a questa ragazza misteriosa cosa significa innamorarsi. Le cose si complicano quando un virus creato da Westcott, a capo di un’associazione malvagia chiamata DEM (Deus Ex Machina) non prende possesso dell’entità di questa ragazza sconosciuta, che risponde al nome di Maria Arusu, e crea una sua copia malvagia che vorrebbe distruggere il mondo virtuale e tutti i sistemi di comunicazione, portando il mondo reale verso l’orlo del caos.

In Rio Reincarnation, sequel diretto dei due capitoli, Shido scopre di avere un duplicato di una chiave a casa sua, tuttavia, non ricorda perché la possiede e a chi doveva consegnarla. Shido perde i sensi e si risveglia in un mondo parallelo creato dagli stessi poteri che Rinne aveva utilizzato per manipolare la realtà. In questo mondo, Maria Arusu esiste senza la sua controparte malvagia creata da Westcott ed entra in scena Rio, una ragazzina con l’aspetto del tutto simile a Rinne. Cosa cerca questa ragazza e perché si rivolge a Shido? È stata creata dal potere di Rinne di modificare la realtà a sua scelta? Ovviamente, sapete già come sarà possibile arrivare alla verità…

Dove ti porto a cena?

Il mondo di DATE A LIVE è tutto da esplorare, ovviamente secondo i limiti della struttura delle light novel. Oltre a dosi massicce di testi e situazioni ai limiti del surreale, accompagneremo Shido nelle attività della sua vita scolastica, alla Raizen High School, e nelle varie attività extrascolastiche in cui rientrano – soprattutto – gli appuntamenti. Sarà possibile visitare il quartiere generale della Ratatoskr con cui Shido collabora per limitare i poteri delle ragazze-spirito, il quartiere residenziale dove lui e le altre ragazze abitano, la zona centrale di Tengu City, la stazione (in cui è possibile scorgere sullo sfondo una statua che assomiglia a quella di Hachiko a Shibuya) e così via. Sarà nostra premura scegliere quale delle tante ragazze portare fuori a cena e quali saranno le attività da compiere per farle cadere ai nostri piedi. Ogni attività porterà via del tempo e le ore seguono il classico ciclo giorno-notte. Nulla di dissimile, quindi, a ciò che conosciamo dalle light novel con struttura dating sim trovata in giochi di successo come Tokimeki Memorial, se non fosse che, in DATE A LIVE: Rio Reincarnation, una grande mole di trama tratta temi fantascientifici e sovrannaturali che donano un guizzo in più alla serie, che si discosta dal solito “slice of life”.

DATE A LIVE: Rio Reincarnation - Recensione

Le illustrazioni firmate Tsunako sono ben realizzate, così come i filmati in CG. Il menu della mappa è ben chiaro e user-friendly, e sopra ogni location ci sarà l’immagine del personaggio che troveremo lì e con il quale potremo interagire. Ad esempio: possiamo trovare i nostri compagni di scuola nei pressi della Tengu Tower oppure al santuario shintoista, oppure i membri dell’AST nei vari parchi cittadini. Le aree e i personaggi anneriti, invece, non saranno disponibili al momento della nostra esplorazione, quindi dobbiamo pensare bene a quali carte giocarci e soprattutto quali delle tante ragazze portare fuori. Insomma, libertà di scelta sì, ma non troppa.

Tre storia in una

I videogiochi della serie DATE A LIVE sono prodotti da Compile Heart, scritti dallo stesso Tachibana e illustrati dall’artista Tsunako. Questa versione, uscita lo scorso 26 luglio 2019 su PlayStation 4 e PC, comprende tutti e tre i titoli della serie visti in precedenza e rimodernati sotto una nuova veste in HD. In questo “cofanetto” troviamo il primo capitolo della saga, intitolato DATE A LIVE: Rinne Utopia, pubblicato in origine nel 2013 per PS3, il secondo, Ars Install, pubblicato nel 2014, sempre per PS3, e il terzo, Twin Edition: Rio Reincarnation, pubblicato l’anno successivo su PS Vita. Tutti e tre i videogiochi si basano sull’anime che ha debuttato sulla TV giapponese qualche anno fa, ed introducono nuovi personaggi che danno il nome ai vari titoli: Rinne Sonogami, Arusu Maria e Rio Sonogami.

All’interno dell’edizione in HD saranno presenti il Drama CD da 17 brani e i libretti speciali che in Giappone vennero rilasciati come contenuti bonus, mentre in Occidente saranno visualizzabili in-game. Mentre il gameplay rimarrà inalterato su entrambe le piattaforme, la versione PlayStation 4 contiene al suo interno due artwork modificati mentre su PC verranno mantenuti quelli originali. Sul mercato è stata lanciata anche una limited edition che include, oltre al gioco, un artbook, una steelbook, la soundtrack ufficiale, la collector’s box e una federa per cuscino reversibile.

A chi consigliamo DATE A LIVE: Rio Reincarnation?

La raccolta di tre visual novel in uno ci permette di avere sottomano tutti e tre i videogiochi dedicati alla serie anime usciti in precedenza sulle console Sony e su PC. La versione PlayStation 4 presenta varie scene censurate per via delle nuove politiche Sony, mentre la versione uscita su Steam il 23 luglio è esente da questi tagli e potrete godervela nel pieno della sua integrità. Mi sento di consigliare la serie a chi già conosce e apprezza la serie anime di DATE A LIVE, per continuare a seguire le avventure di Shido e le sue spasimanti che, se non invitate fuori, possono essere pericolose per l’umanità.

Chi invece non conosce la serie avrà non poche difficoltà nel seguire una trama già ampiamente avviata e ci impiegherà un po’ di tempo per mettersi “in carreggiata” e comprendere le vicende di Shido e company. Sicuramente, la trama alla fine è molto semplice e gli obiettivi del protagonista sono sempre gli stessi, eppure qualche passaggio rischia di venire inesorabilmente perso o non compreso proprio per via del largo numero di personaggi e l’ambiguità dei loro ruoli (Spiriti che sembrano umani, umani che hanno il potere degli Spiriti e così via). Non vi nascondo che io stessa ho avuto difficoltà nel seguire attentamente le vicende. Senz’altro avrei preferito un’introduzione corposa all’opera ma, ahimè, Compile Hearts e Sting ci hanno lasciato sprovvisti, aggiungendo solo dei brevi riassunti introduttivi tra una light novel e l’altra. Largamente presente il fanservice su cui si basa, fondamentalmente, tutta la serie. Sin dai primi minuti in Rinne Utopia, troveremo Shido piuttosto malandato, sorretto da orde di ragazzine con la “sindrome da crocerossina” alle quali Shido risponde fisiologicamente bene!

DATE A LIVE: Rio Reincarnation - Recensione

Non saranno rare le situazioni in cui ci ritroveremo aitanti giovani che sgattaiolano nel nostro letto in biancheria, oppure in cui dovremo consolarle durante un’incursione notturna in un bosco alla ricerca di fantasmi e leggende metropolitane… il gioco è ricco di queste situazioni abbastanza forzate che spesso si allontanano dai temi principali dell’opera. Per concludere, consiglio DATE A LIVE: Rio Reincarnation ai fan e a chi vorrebbe recuperare tutti e tre i titoli su un’unica console, con sfondi e CG ripuliti e più realistici; per quanto riguarda gli amanti delle light novel e dei giochi targati Compile Heart, guardatevi attorno perché c’è sicuramente di meglio. La trilogia non spicca di longevità, in quanto sarà possibile finire ogni capitolo in almeno 6 ore, e ogni titolo avrà, come da prassi, diverse route da seguire e finali positivi e negativi, una dozzina di ragazze con cui flirtare e più di 150 eventi di dating. Insomma, chi non vorrebbe un’agenda fitta come quella di Shido?

DATE A LIVE: Rio Reincarnation - Recensione

  • Tre capitoli della saga di DATE A LIVE in un solo gioco
  • Contenuti esclusivi quali 17 canzoni bonus e artbook digitali
  • Interfaccia user-friendly e disegni ben realizzati

  • Troppo fanservice e poca caratterizzazione psicologica dei personaggi
  • Ci sono light novel migliori sul mercato
  • Occorre avere una conoscenza pregressa della serie
  • La versione PS4 presenta alcune censure
DATE A LIVE: Rio Reincarnation
3

Sufficienza piena per il più impegnato dei latin lover

DATE A LIVE: Rio Reincarnation raggiunge la sufficienza piena grazie alle peculiari caratteristiche di dating sim, ai dialoghi divertenti e al clima, tutto sommato, scanzonato dei protagonisti, nonostante la precarietà del mondo in cui essi vivono. Infatti, il futuro dell’umanità è tutto in mano a Shido e alla sua grande abilità di latin lover. Tuttavia, come è facile intuire, per il nostro eroe non è affatto un peso sollevare le sorti dell’umanità uscendo con ragazze sempre diverse e rimanendo impassibile quando queste si innamorano di lui. Infatti Shido non avrà neanche il tempo di ricambiare, in quanto dovrà sempre essere libero per qualcun’altra (addirittura, nel suo palmarés ci sono anche due gemelle!). Come accennato in precedenza, i giochi godono di una breve longevità che oscilla dalle 4 alle 6 ore, diversi finali e storie godibili malgrado alcune sceneggiature abusate per il genere (rimanere intrappolati in realtà virtuali, implementazione di falsi ricordi e così via), DATE A LIVE può essere un’esperienza soddisfacente soprattutto per i fan della saga e per chi ama le storie condite da fanservice e situazioni paradossali ma divertenti, che un po’ mi ha ricordato le storie umoristiche in Full Metal Panic? Fumoffu. In ogni caso, con tre videogiochi al prezzo di uno, in una nuova veste HD, è comunque un investimento consigliato, consideratelo anche in futuro soprattutto in vista di saldi o cali di prezzo.

Pia Colucci
Appassionata di videogiochi da quando, a cinque anni, ha messo le mani su un Amiga 500. Tra le cose che ama di più: il Giappone, le maratone di serie TV e FINAL FANTASY. Spera con tutta sé stessa in un remake di Xenogears.
Playasia - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*