TRIANGLE STRATEGY – Recensione

Vesti i panni di Serenoa e decidi il futuro di Nortelia in TRIANGLE STRATEGY, attualmente disponibile in esclusiva su Nintendo Switch

TRIANGLE STRATEGY, recensione

È trascorsa qualche settimana dal lancio in tutto il mondo di TRIANGLE STRATEGY, nuovo RPG strategico realizzato da SQUARE ENIX in collaborazione con ARTDINK. Per questa IP originale la software house ha deciso di implementare una trama che verrà influenzata direttamente dalle scelte del giocatore unita ad un gameplay strategico classico che strizza l’occhio a titoli come FINAL FANTASY Tactics. Per lo stile grafico la scelta è ricaduta sull’utilizzo dell’HD-2D, già apprezzatissimo in passato e che sembra sposarsi molto bene con quella sensazione nostalgica che il titolo vuole trasmettere.

Riuscirà questa nuova IP a far breccia nel cuore degli amanti degli RPG strategici? Scopritelo nella nostra recensione di TRIANGLE STRATEGY!

TRIANGLE STRATEGY, recensione

  • Titolo: TRIANGLE STRATEGY
  • Piattaforma: Nintendo Switch
  • Versione analizzata: Nintendo Switch (EU)
  • Genere: RPG Strategico
  • Giocatori: 1
  • Publisher: Nintendo
  • Sviluppatore: ARTDINK, SQUARE ENIX
  • Lingua: Italiano (testi), Inglese e Giapponese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 4 marzo 2022
  • Disponibilità: retail, digital delivery
  • DLC: nessuno
  • Note: disponibile anche nella “Tactician’s Limited Edition” che include una copia del gioco, un poster, un set di dadi e un mazzo di carte da gioco, il tutto racchiuso in un box da collezione

Abbiamo recensito TRIANGLE STRATEGY con un codice Nintendo Switch fornitoci gratuitamente da Nintendo.

Il continente di Nortelia sta finalmente vivendo un periodo di pace. Le nazioni di Glenbrook, Sabulos e Aesglast hanno infatti messo da parte i rancori del passato per lavorare ad un progetto congiunto che porterà ricchezze all’intero continente: la costruzione di una nuova miniera. Per consolidare ulteriormente questo legame è stato deciso che Serenoa Wolfhort, erede di uno dei più importanti casati al servizio di Glenbrook, si unirà in matrimonio con Frederica Aesglast che, per quanto sia nata da una relazione extraconiugale, è pur sempre la sorellastra del comandante Gustadolv. Purtroppo però questo periodo di pace è solamente una facciata, nell’oscurità ogni nazione continua a tramare per il dominio del continente. Inconsapevolmente il futuro di Nortelia si troverà nelle mani di Serenoa che, da pedina di un gioco di potere, diventerà l’ago della bilancia capace di decidere le sorti del mondo intero.

Serenoa e Frederica, protagonist di TRIANGLE STRATEGY

Le cronache del Sale e del Ferro

Dal punto di vista del gameplay TRIANGLE STRATEGY unisce perfettamente la possibilità di plasmare la propria storia a un sistema di combattimento tattico ispirato ad alcuni titoli classici della compagnia come FINAL FANTASY Tactics e Tactics Ogre. Le scelte che prenderemo nei panni di Serenoa infatti andranno ad influenzare l’andamento della storia permettendoci di sbloccare diversi rami narrativi a seconda delle Convinzioni del protagonista. Si tratta di una statistica invisibile al giocatore, che verrà modificata in base alle decisioni prese durante il corso della trama principale, e che servirà anche per stabilire quali nuove unità decideranno di schierarsi dalla nostra parte.

La Bilancia Risolutrice, una delle meccaniche peculiari di TRIANGLE STRATEGY

Oltre al gruppo principale capeggiato dall’erede della famiglia Wolfhort infatti saranno tantissimi i personaggi che potremo reclutare nelle nostre fila e portare con noi in battaglia, ma alcuni di essi saranno disponibili solamente scegliendo un determinato ramo narrativo. Per decidere come progredire nella storia la software house ha implementato la Bilancia Risolutrice, elemento che permetterà a tutti i personaggi di esprimere la propria opinione sulle scelte più importanti della trama principale. Nei panni di Serenoa potremo utilizzare le informazioni ottenute durante l’esplorazione per cercare di convincere i personaggi ad assecondare il nostro punto di vista, ma non sempre riusciremo a sradicare le loro convinzioni.

Ciò fa si che il titolo abbia una rigiocabilità davvero elevata, dato che per poter riuscire ad ottenere tutti i finali disponibili dovremo obbligatoriamente fare delle scelte determinate. Fortunatamente una volta completato il titolo la prima volta andremo a sbloccare il Nuovo Gioco + che ci permetterà non solo di mantenere tutte le unità e i miglioramenti ottenuti, ma anche di rendere visibili le Convinzioni di Serenoa e capire più facilmente come andremo ad influenzare il gioco e come potremo sbloccare personaggi non ottenuti in precedenza. Inoltre per rendere l’esperienza di gioco più bilanciata il livello dei nemici che affronteremo sarà proporzionato a quello delle nostre unità attuali, così che le battaglie non risultino fin troppo facili.

Shape of my heart

Come anticipato il sistema di combattimento di TRIANGLE STRATEGY è ispirato ai grandi classici del genere tattico degli anni ’90. In ogni battaglia potremo portare con noi un numero predeterminato di unità e, dopo averle posizionate sulla classica griglia a scacchiera, inizieremo il combattimento vero e proprio. A differenza di FINAL FANTASY Tactics però ogni unità avrà un ruolo unico in battaglia, non sarà dunque possibile cambiare le classi di partenza dei vari personaggi ma solamente migliorarle e farle salire di livello grazie a degli specifici oggetti che otterremo con il progredire della storia.

Frederica dovrà affrontare alcuni dei fantasmi del suo passato in TRIANGLE STRATEGY

Si tratta di una scelta che aumenta ulteriormente il fattore strategico del titolo, non potendo modificare il ruolo dei personaggi non sempre quelli più adatti alla battaglia che dovremo affrontare saranno del livello adatto per combattere. Fortunatamente all’interno dell’Accampamento potremo affrontare delle battaglie extra che ci permetteranno non solo di migliorare il livello delle nostre unità, ma anche di ottenere preziosissimi oggetti per il miglioramento delle armi.

In TRIANGLE STRATEGY infatti potremo modificare ulteriormente le statistiche dei personaggi migliorando l’arma da loro utilizzata, permettendoci inoltre di ottenere bonus passivi e persino abilità uniche da utilizzare in combattimento. Si tratta di un sistema davvero ben bilanciato, e per via della scarsità di oggetti che otterremo nelle prime fasi di gioco starà a noi decidere la priorità dei miglioramenti da effettuare. Ogni personaggio potrà poi essere equipaggiato con due accessori capaci non solo di fornire loro un ulteriore incremento di statistiche e difese elementali, ma anche di ottenere ad esempio più esperienza oppure oggetti migliori sconfiggendo gli avversari.

Il triangolo no?

Dal punto di vista tecnico TRIANGLE STRATEGY è davvero ben realizzato e con pochissime pecche. Il comparto grafico del titolo è stato realizzato in HD-2D, tecnica grafica già apprezzatissima in OCTOPATH TRAVELER che unisce la classicità degli sprite bidimensionali ad una serie di animazioni in altissima definizione. Si tratta nuovamente di una scelta davvero ottimale, il titolo infatti si presta perfettamente all’utilizzo di questa stile grafico per via della sua natura classica. Menzione d’onore inoltre ai bellissimi artwork dei personaggi, realizzati davvero in maniera sopraffina. Ottimo anche il design dei livelli, grazie anche all’implementazione di elementi con cui potremo interagire che se sfruttati correttamente potranno rendere ogni battaglia più semplice.

Piccoletta, uno dei personaggi che potremo reclutare in TRIANGLE STRATEGY

Il comparto sonoro è stato curato dal compositore Akira Senju, conosciuto soprattutto per il suo lavoro nel mondo dell’animazione grazie al suo contributo per la colonna sonora di Fullmetal Alchemist Brotherhood. Le musiche sono realizzate in modo davvero spettacolare, e ogni brano accompagnerà alla perfezione le emozioni che la trama principale ci vuole raccontare. Se da una parte troviamo un doppiaggio giapponese davvero straordinario, quello inglese risulterà invece un po’ sotto tono.

L’unica grande pecca a livello tecnico sta nel bilanciamento tra narrazione e combattimenti. TRIANGLE STRATEGY è altamente incentrato sulla trama e sulle scelte che il giocatore potrà effettuare per influenzarla, ragion per cui molto spesso ci troveremo ad affrontare pochissimi combattimenti di storia. Se da una parte potrebbe sembrare una scelta giusta per via della natura del titolo, purtroppo ciò non fa altro che aumentare il senso di lentezza dell’intero gioco. Ci troveremo di fronte a capitoli in cui la trama non sarà frammentata da nessuna battaglia, per poi costringerci ad affrontare un combattimento di livello superiore a quello raggiunto andando a mettere un freno su quello che dovrebbe essere un andamento organico e fluido del gioco. Per quanto potremo migliorare le nostre unità grazie ai combattimenti extra presenti nell’Accampamento, si tratta di un grinding ripetitivo che potrebbe far storcere il naso a chi non è avvezzo allo stile di gioco.

Decidi il destino di tre potenti regni in TRIANGLE STRATEGY, un gioco di ruolo tattico per Nintendo Switch presentato in uno strabiliante HD-2D. In questa storia ricca di bivi guidi Serenoa Wolfhort e i suoi fedeli compagni attraverso battaglie strategiche e difficili dilemmi morali. Opterai per una moralità virtuosa, per la difesa della libertà oppure per il pragmatismo? Segui solo le tue convinzioni.

Tre grandi potenze governano il continente di Nortelia. Ciascuna di esse controlla una risorsa essenziale. Le terre gelate del Granducato di Aesglast sono ricche di depositi di ferro. Nel cuore del Sacro Impero di Sabulos si trova un lago da cui si estrae sale e il generoso fiume di Nortelia garantisce fiorenti commerci al Regno di Glenbrook. Le continue dispute per queste risorse confluiscono infine nella grande Guerra del Sale e del Ferro, che coinvolge le tre potenti nazioni. Le ostilità cessano e una labile tregua viene raggiunta permettendo al continente di godere di un certo periodo di pace negli anni successivi. Le tre nazioni aprono insieme delle miniere, mentre Serenoa, l’erede del più potente casato del Regno di Glenbrook, decide di sposare Frederica Aesglast per consolidare ulteriormente i legami fra le nazioni. Tuttavia, la pace sembra farsi sempre più incerta quando il Comandante di Aesglast attacca improvvisamente il Regno di Glenbrook.

Acquista TRIANGLE STRATEGY per Nintendo Switch seguendo questo link al prezzo scontato di 53,50 € (invece di 59,99€). Disponible dal 4 marzo 2022Sostieni Akiba Gamers acquistando il gioco su Amazon attraverso questo box!

A chi consigliamo TRIANGLE STRATEGY?

Senza ombra di dubbio TRIANGLE STRATEGY farà la gioia di tutti gli amanti degli RPG strategici grazie a degli ottimi elementi di gameplay combinati con un comparto tecnico eccellente. La scelta di rendere il titolo un “choose your own adventure” grazie ad una serie di decisioni che vanno ad influenzare la trama principale renderà l’esperienza narrativa unica ad ogni partita, permettendoci di scoprire retroscena del continente di Nortelia precedentemente inaccessibili. Unica pecca il bilanciamento tra combattimenti e trama, che potrebbe andare a scoraggiare chi non è avvezzo al genere.

Un momento di pace per Serenoa e Frederica

  • Il comparto tecnico è sbalorditivo, sia per il sonoro che per la grafica
  • Ottima la scelta di avere diversi rami narrativi influenzati dal giocatore
  • I combattimenti son davvero ben strutturati…

  • …Ma quelli della storia principale sono davvero pochi
  • Può risultare lento in alcune fasi maggiormente incentrate sulla trama
  • Qualche problema con la telecamera in battaglia
TRIANGLE STRATEGY
4

Un mondo nuovo, ma dal fascino nostalgico

Da amante degli RPG strategici non potevo lasciarmi scappare l’occasione di recensire TRIANGLE STRATEGY che, nonostante qualche pecca e livello di bilanciamenti, è stato capace di riportarmi alla mia adolescenza in cui ho macinato ore su FINAL FANTASY Tactics per PSP. Ho apprezzato davvero tantissimo la scelta di SQUARE ENIX e ARTDINK di creare una storia che viene influenzata direttamente dalle decisioni del giocatore, e combinata con l’ottimo sistema di combattimento e di crescita dei personaggi mi ha fatto gradire tantissimo il titolo. Nonostante la lentezza di alcune fasi della storia infatti ho trovato molto ben realizzata la caratterizzazione dei protagonisti e dei loro comprimari, e il titolo risulta davvero bello da vedere. Senza contare che la possibilità di giocare in portatile grazie a Nintendo Switch è un ottimo punto di forza da non sottovalutare. In definitiva nonostante le pecche TRIANGLE STRATEGY ci fa capire come il genere degli RPG strategici abbia ancora tanto da offrire, speriamo solamente che la software house decida di esplorare nuovamente questa strada in futuro.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile grazie al tuo supporto! Puoi iscriverti ai nostri canali social, condividere i nostri articoli tramite gli appositi link e fare passaparola fra i tuoi amici.

Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.