DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle – Recensione

Due storiche saghe dell’era NES approdano su Nintendo Switch e PS4 per deliziarci nuovamente con dolcissimi schiaffi in otto bit

DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle - Recensione

Da ragazzo i beat ’em up a scorrimento erano il mio pane quotidiano. In sala giochi, per poterli terminare, bisognava essere particolarmente bravi oppure avrebbero risucchiato i risparmi del malcapitato con una velocità allarmante. La serie Downtown Nekketsu Monogatari, arrivata dalle nostre parti con il nome River City Ransom, non solo permetteva di avere la stessa tipologia di gioco a casa, e quindi più o meno “aggratis” ma soprattutto aggiungeva degli elementi in stile RPG e un sistema di password volto ad aumentare la longevità e permettere di smettere di giocare quando si voleva: bastava un foglio e una penna al posto di un’unità di memoria e si poteva proseguire la partita in qualsiasi momento. Per non parlare della saga di DOUBLE DRAGON, sin dal primo capitolo le avventure dei fratelli Lee mi affascinarono e incuriosirono. Nonostante gli alti e bassi la saga del doppio drago ha saputo sempre evolversi apportando novità nel genere, differenziandosi da altri mille giochi fin troppo simili nati dopo di lui. Questa collezione contiene parecchi titoli appartenenti a tutte le due le saghe e arriva, grazie ad ARC SYSTEM WORKS nei nostri Nintendo Switch e nelle nostre PlayStation 4. Ecco le mie impressioni direttamente dalla versione Nintendo Switch della raccolta.

DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle - Recensione

  • Titolo: DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle
  • Piattaforma: PlayStation 4, Nintendo Switch
  • Versione analizzata: Nintendo Switch (NA)
  • Genere: Collezione di giochi
  • Giocatori: 1-4
  • Publisher: ARC SYSTEM WORKS
  • Sviluppatore: Million Co., Ltd.
  • Lingua: Inglese (testi)
  • Data di uscita: 20 febbraio 2020
  • Disponibilità: digital delivery
  • DLC: nessuno
  • Note: nel key visual della versione europea non è presente Kunio-kun; la versione PS4 non è attualmente disponibile in Europa

Abbiamo recensito DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle con un codice Nintendo Switch fornitoci gratuitamente da ARC SYSTEM WORKS.

DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle

Bentornati nella città degli schiaffi

Il pacchetto presente in questa raccolta contiene tutti i titoli della precedente Kunio-kun Nekketsu Complete: Famicom Hen uscita per Nintendo 3DS con in più le versioni occidentali di alcuni titoli come Nekketsu Kōha Kunio-kun conosciuto dalle nostre parti come Renegade (primo titolo della saga), Nekketsu Kōkō Dodgeball Bu da noi arrivato col nome di Super Dodge Ball (secondo titolo della saga dedicato alla palla avvelenata), Downtown Nekketsu Monogatari, ovvero il già citato River City Ransom (il gioco che ha cambiato e ampliato il genere dei beat ’em up a scorrimento, aggiungendo elementi da gioco di ruolo e ampliandone la longevità) e Bikkuri Nekketsu Shin Kiroku! Harukanaru Kin Medal, tradotto come Crash ’n the Boys: Street Challenge (spin-off della saga contenente numerose attività sportive). A completare la raccolta, per i titoli localizzati abbiamo la trilogia di DOUBLE DRAGON in versione NES (dove da piccoli ci si dava le peggio botte) mentre per le versioni originali abbiamo Nekketsu Kōkō Dodgeball Bu: Soccer Hen (spin-off calcistico), Downtown Nekketsu Kōshinkyoku: Soreyuke Daiundōkai (ibrido tra corsa a ostacoli su livelli con la possibilità di riempire di schiaffi gli altri partecipanti alla corsa), Downtown Special: Kunio-kun no Jidaigeki da yo Zen’in Shūgō! (spin-off della saga ambientato nel Giappone feudale), Ike Ike! Nekketsu Hockey Bu: Subette Koronde Dairantō (spin-off sportivo avente come protagonista l’Hockey su ghiaccio), Nekketsu Kakutō Densetsu (che porta gli scontri in gruppi dentro delle arene), Kunio-kun no Nekketsu Soccer League (altro spin-off di calcio) e Nekketsu! Street Basket: Ganbare Dunk Heroes (spin-off sportivo ambientato nel mondo del basket). In totale abbiamo 18 titoli, decisamente non male anche se si poteva optare decisamente per una collezione leggermente più corposa, visto che il parco completo dei titoli conta più di 30 giochi tra spin-off e remake.

Dopo tutto questo tempo?

Penso sia inutile parlare della grafica in quanto si tratta di titoli per Famicom, usciti da una trentina d’anni. Dalla schermata principale attraverso un ordinato menu potremo filtrare i nostri titoli secondo diversi parametri, consultare l’elenco dei giochi e scegliere se giocare alla versione originale oppure a quella restaurata. Potremo inoltre scegliere se avviare il gioco in single player o in multiplayer. Ad ampliare il tutto abbiamo anche la possibilità di sbloccare alcuni trofei soddisfando vari requisiti come terminare un dato titolo o un determinato stage. Le opzioni grafiche ci permetteranno di regolare le dimensioni dello schermo e il filtro grafico, standard in collection di questo tipo, mentre quella audio ci permetterà di scegliere alcuni equalizzatori per poter godere al meglio degli effetti sonori e delle musiche dei giochi. Infatti Technos in passato ha realizzato veri e propri capolavori musicali videoludici, basti pensare al tema principale di DOUBLE DRAGON, che risuona imperioso nella schermata di avvio oppure le simpatiche colonne sonore della saga di KUNIO-KUN, azzeccate nel contesto e nell’ambientazione del titolo (come ad esempio nello spin off del Giappone feudale). Nonostante la mole dei giochi, quasi tutti multiplayer, e la possibilità di giocarli in modalità online con perfetti sconosciuti, è importante specificare che in questo caso il comparto multiplayer online potrebbe essere un’arma a doppio taglio. In queste tipologie di giochi infatti molto spesso è presente il bastardissimo “Fuoco Amico”: ovvero oltre a preoccuparci degli schiaffi dei nemici dovremo preoccuparci anche di quelli dei nostri alleati, che il più delle volte entreranno in game solamente per distruggere la nostra partita. Fortunatamente non tutti i giochi richiedono la modalità cooperativa, quindi potrete benissimo sfidare avversari online senza preoccuparvi di rovinarvi la partita.

DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle

Il peso del futuro

Il difetto più importante evidenziato è sicuramente il sistema di controllo, già non ottimale ai tempi del Famicom e che, soprattutto in modalità portatile, porterà non pochi problemi ai giocatori. I controlli diventano meno ostici in modalità TV collegata ad un controller secondario, anche se, secondo me, il gioco dà il suo meglio in modalità handheld, magari affiancato ad un amico di vecchia data con il quale in passato avevate già giocato dai bambini ai titoli della saga. Fortunatamente la raccolta non gode solamente della tipologia di gioco “pura” dei titoli della saga di KUNIO-KUN ma anche dell’ampia dose di spin-off che il titolo ha fatto nascere. Tra i più famosi in occidente, posso sicuramente citare quello dedicato al dodge ball, conosciuto dalle nostre parti per il successivo titolo arcade Super Dodge Ball. Questi giochi, specialmente e personalmente quello dedicato all’hockey su ghiaccio, sono ancora divertenti dopo tutto questo tempo, complice oltre alle onnipresenti botte la possibilità di effettuare tiri speciali a mò di Captain Tsubasa. Uno dei punti di forza della serie è inoltre la possibilità di utilizzare tantissimi oggetti come armi o quella ancor più caratteristica e sempre divertente, anche dopo tanti anni, di poter prendere gli avversari da terra e lanciarli oppure usarli a mò di arma contro altri nemici. La serie inoltre sprizza intensamente tanto bagliore e tanta nostalgia direttamente dagli anni ottanta e novanta, raggruppando le ambientazioni tipiche di ogni cartone ambientato nel Giappone del periodo (alcuni dettagli vi ricorderanno gli episodi di Sailor Moon, Due Come Noi e addirittura spokon come Captain Tsubasa e Slam Dunk) e il contesto dei bancho nuovamente in auge e che, almeno personalmente, non è mai tramontato e non ha mai cessato di interessarmi.

A chi consigliamo DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle?

Consiglio essenzialmente la serie ai nostalgici, a chi adora una tipologia di giochi quasi scomparsa e soprattutto a chi vuole godere a dei titoli multiplayer leggeri da giocare e divertenti. Anche chi ha conosciuto la serie di KUNIO-KUN grazie alle ultime iterazioni potrebbe trovare nei giochi del passato una graditissima sorpresa. Chi cerca qualcosa di nuovo invece o non è intenzionato a collezionare dei giochi usciti da trenta anni circa, farebbe meglio a virare il suo interesse altrove.

DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle

  • Nutrita collezione di titoli
  • Divertentissimo in multiplayer locale
  • L’aggiunta della trilogia di DOUBLE DRAGON è ottima…

  • …Anche se purtroppo sono presenti solo le versioni Famicom
  • Potevamo decisamente aspettarci qualche titolo in più
  • Potrebbe però essere frustrante nel multiplayer online
DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle
3.3

Una graditissima compilation di mazzate

Sono rimasto piacevolmente soddisfatto da questa raccolta anche se avrei gradito qualche titolo in più e magari qualche approfondimento storico o un mini archivio da consultare in game, decisamente necessario per chi volesse avvicinarsi solo ora a queste saghe storiche. I titoli offerti, anche con tante decadi alle spalle, risultano divertenti ancora oggi, soprattutto in multiplayer locale. I tediosi controlli del passato potrebbero causare inizialmente qualche problema finchè non ci si abitua o non si usa un controller secondario o arcade stick, ma mi sento decisamente di promuovere questo DOUBLE DRAGON & KUNIO-KUN Retro Brawler Bundle, valido per sia per i nostalgici sia per chi cerca un sano e veloce passatempo, da soli ma soprattutto in compagnia.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Riccardo Piras
Ha reagito all'annuncio di Bloodstained: Ritual of the Night come Paolo Brosio con il Papa. Termina Golden Axe almeno una volta al mese. Da dieci anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*