Ghosts ‘n Goblins Resurrection: disponibile il pre-order trailer

Ghosts ‘n Goblins Resurrection

CAPCOM ha condiviso in rete un nuovo trailer per Ghosts ‘n Goblins Resurrection, il cosiddetto “pre-order trailer” nel quale, in circa un minuto e mezzo, ci vengono mostrati nuovi stralci di questo già attesissimo remake e di tutte le sue caratteristiche, ulteriormente dettagliate nel comunicato stampa che vi includiamo subito dopo il video.

L’uscita di Ghosts ‘n Goblins Resurrection è prevista in tutto il mondo per il prossimo 25 febbraio, in esclusiva per Nintendo Switch.

Ghosts ‘n Goblins Resurrection – Pre-order Trailer

Difficulties ‘n Dangers

Ci sono alcune cose su cui possiamo essere tutti d’accordo, non importa da dove veniamo. Il cielo è blu, l’acqua è bagnata e i giochi di Ghosts ‘n Goblins possono essere incredibilmente difficili. Il gioco arcade originale era noto per essere un “mangia gettoni” quando è stato rilasciato per la prima volta e quando il gioco è stato successivamente portato su console domestiche nell’era a 8 bit, ha mantenuto molti degli ostacoli che hanno reso l’originale così maledettamente difficile.

Fortunatamente, Ghosts ‘n Goblins Resurrection offre molteplici difficoltà a coloro che vogliono provare tutto ciò che il gioco ha da offrire! Se sei un giocatore di vecchia data a cui non importa vedere Arthur ridotto a un mucchio di ossa più e più volte nella tua ricerca della gloria, la modalità di difficoltà Leggenda fa proprio al caso tuo. Offrendo l’esperienza più impegnativa di Ghosts ‘n Goblins, questa difficoltà lancia il guanto di sfida con un gran numero di nemici e incontri difficili che metteranno alla prova le tue abilità (e un singolo strato di armatura)!

Abbassando la difficoltà con la modalità Knight darà ad Arthur un punto ferita extra alla corazza, permettendogli di mantenere alcuni dei suoi pezzi di armatura e il suo orgoglio prima che rimanga solo con i suoi boxer, mentre la modalità di difficoltà Squire offre un po’ più di respiro riducendo anche il numero di nemici. Per i piccoli cavalieri, quelli che stanno appena imparando a giocare, quelli che cercano un’esperienza più rilassata e per i giocatori di qualsiasi tipo, la modalità Page fornisce ad Arthur la benedizione della vita eterna, consentendo al valoroso cavaliere di risorgere sul posto in caso di caduta in battaglia.

Per quelli di voi che si fanno strada attraverso l’intero gioco nelle modalità di difficoltà Legend, Knight o Page, una nuova sfida vi attende….

Shapes ‘n Shadows

Una partita di Ghosts ‘n Goblins non è completa senza un secondo giro e Ghosts’ n Goblins Resurrection non fa eccezione a questa regola. Potresti averlo visto nel trailer, ma ogni livello avrà una versione “Shadow”, un lato oscuro e sinistro di una zona che hai già conquistato. Non vogliamo rovinare il divertimento dello scoprire cosa hanno da offrire queste fasi, ma c’è molto di più nell’ombra di una semplice rivisitazione. Ci vorranno tutte le tue abilità per sopravvivere a ciascuna di esse e promette di essere la sfida definitiva anche per i cavalieri più esperti!

Weapons ‘n… Warlocks?

Ok, ok, Arthur non è uno stregone, quello era un po’ forzato. Tuttavia, avrai accesso a un’ampia varietà di armi classiche e nuove che sicuramente delizieranno i giocatori di tutti gli stili. La lancia standard di Arthur ritorna, offrendo un buon mix di portata e potenza, mentre la balestra spara in modo diffuso, permettendoti di prendere di mira i nemici che si trovano appena sopra o sotto di te. Diffondendosi a contatto con il suolo, l’Acqua Santa ritorna — aspetta, dove vai? Torna indietro, anche il rapido pugnale volante è qui! Ci sono anche alcune nuove armi pronte a mescolare le cose: la mia preferita è avvicinarsi e in modo personale con il martello, una potente arma a corto raggio che sicuramente seppellirà nuovamente i non morti, mentre la nuova palla chiodata rotola lungo il terreno, schiacciando qualsiasi cosa abbastanza sfortunata da essere presente sul suo cammino.

Anche la magia ritorna, ovviamente! Invece di essere legato all’armatura di Arthur o all’arma specifica che sta impugnando, la magia può essere lanciata quando è equipaggiata con la sua Magic Waistband (Cintura Magica) dal nome appropriato. Potresti ricordare Thunderstorm, che chiama fulmini e lampi (thunderbolts and lightning very, very frightening, in inglese fa riferimento a Bohemian Rhapsody, ndr.), ma ora è accompagnato da molti altri tipi di magia, incluso il suo cugino terrestre, Emboulden. Non sorprende che questa magia trasformi Arthur in un masso. Rotolarsi alla velocità di (Rolling around at the speed of Sound… ndr.) una grossa roccia… ha i suoi vantaggi, facendo sì che Arthur si scagli sui nemici, anche se potresti avere qualche problema con il platforming finché non ti trasformi. Puoi anche trasformare i nemici in pietra, rendendoli utili, se temporanei, piattaforme o persino trasformare i nemici vicini in rane per lo più innocue con Transmogrifrog. È meglio quando i tuoi avversari gracchiano, ma non Arthur, giusto?

Time ‘n Time Again

Ghosts ‘n Goblins Resurrection metterà alla prova tutte le tue abilità e ci sono ancora alcune sorprese in serbo. Abbiamo accennato anche a una di quelle sorprese alla fine del trailer. Non commettere errori, il gioco funziona esattamente come previsto, ma il tempo può avere uno modo strano di muoversi nel mondo di Ghosts ‘n Goblins Resurrection.

Fonte: CAPCOM via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Dal 2013 la redazione di Akiba Gamers si prodiga nell'informare e intrattenere gli appassionati di videogiochi giapponesi. Dal 2018 il sito parla anche di Giappone, anime, manga, cinema e tanto altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*