Shin Megami Tensei V – Recensione

Vesti i panni del Nahobino ed esplora il Da'at alla ricerca di nuovi alleati in Shin Megami Tensei V, disponibile in esclusiva su Nintendo Switch

Shin Megami Tensei V - Recensione

Gioco del mese di novembre 2021, Shin Megami Tensei VÈ trascorso poco più di un mese dal lancio su Nintendo Switch in tutto il mondo di Shin Megami Tensei V, attesissima nuova iterazione del franchise ATLUS capace di terrorizzare anche il più coriaceo tra i giocatori per via della sua curva di difficoltà punitiva. In questo quinto capitolo vestiremo i panni del Nahobino, creatura nata dalla fusione di uno studente giapponese e di un proto-demone chiamato Aogami, che dovrà esplorare una Tokyo postapocallittica alla ricerca di un modo per salvare l’intera umanità. Il titolo va a narrare una serie di tematiche esistenziali particolarmente interessanti, ed è caratterizzato da un sistema di gioco ben articolato che farà la gioia di tutti i fan dei JRPG. Ma dopo anni di attesa, sarà riuscita la software house a confezionare un capitolo degno della fama del franchise? Scopritelo nella nostra recensione di Shin Megami Tensei V!

Shin Megami Tensei V - Recensione

  • Titolo: Shin Megami Tensei V
  • Piattaforma: Nintendo Switch
  • Versione analizzata: Nintendo Switch (EU)
  • Genere: JRPG
  • Giocatori: 1
  • Publisher: Nintendo
  • Sviluppatore: ATLUS
  • Lingua: Italiano (testi), Giapponese e Inglese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 12 novembre 2021
  • Disponibilità: retail, digital delivery
  • DLC: missioni secondarie con le quali potremo acquisire dei Demoni esclusivi, aumentare la presenza di Mitama con i quali ottenere più esperienza, denaro e Gloria
  • Note: disponibile anche in una Collector’s Edition che include al suo interno un artbook, il CD della colonna sonora, una custodia Steelbook e uno zaino ispirato alla scuola frequentata dai protagonisti

Abbiamo recensito Shin Megami Tensei V con un codice Nintendo Switch fornitoci gratuitamente da Nintendo.

La pacifica Tokyo è diventata il centro di una serie di misteriosi incidenti e crimini sempre più efferati. Dopo essere rimasto bloccato in un sottopassaggio a causa di un terremoto, un giovane liceale si risveglia in uno scenario post-apocalittico dove le forze dell’ordine e quelle del caos si scontrano in una vera e propria guerra per la conquista del territorio. Attorniato da mostri terrificanti, il ragazzo viene salvato dal proto-demone Aogami che gli propone un patto: unire le proprie forze e fondere i propri corpi e diventare così l’essere superiore conosciuto come Nahobino.

Il protagonista di Shin Megami Tensei V

Con il nuovo potere scaturitosi dalla fusione il giovane riesce a contrastare con facilità l’attacco dei nemici, e con l’aiuto di Aogami scoprirà di trovarsi nel Da’at, realtà alternativa nella quale Tokyo e l’intero Giappone sono stati rasi al suolo dalle forze dell’oscurità. L’unico pilastro a difesa di ciò che resta dell’umanità è Bethel, organizzazione a livello mondiale capeggiata dalle forze dell’ordine e di cui Aogami fa parte. Il Nahobino deciderà dunque di collaborare con la divisione giapponese di Bethel per trovare il modo di proteggere Tokyo e impedire che i Demoni mettano così fine all’intera umanità.

The Essence of Life

Dal punto di vista del gameplay Shin Megami Tensei V è forse il miglior esponente dell’intero franchise. Il titolo è infatti saldamente ancorato alle tradizionali meccaniche della saga, seppur apportando alcune migliorie capaci di rendere la vita del giocatore un po’ più semplice. Come da tradizione, anche il quinto capitolo della saga sarà caratterizzato da una curva della difficoltà punitiva e se non presteremo attenzione il Game Over sarà dietro l’angolo. Ogni qualvolta il Nahobino verrà sconfitto infatti il gioco giungerà al termine, fortuntamente però potremo modificare le sue resistenze adattandoci così ad ogni nemico grazie all’utilizzo delle Essenze.

Il potentissimo Nahobino in Shin Megami Tensei V

Si tratta di una versione condensata del potere degli oltre duecento tra divinità e demoni presenti all’interno del gioco, che potremo ottenere sia durante l’esplorazione che come ricompensa dopo una battaglia. Grazie ad esse potremo sia cambiare le resistenze del Nahobino, ed evitare così di lasciare ai nemici troppi punti scoperti da attaccare, che personalizzare la lista di abilità che il protagonista potrà utilizzare in battaglia. La scelta del ruolo del protagonista durante i combattimenti sarà in mano nostra, non solo potremo personalizzare le sue ablità e adattarle al nostro stile di gioco ma ogni qualvolta salirà di livello starà a noi decidere dove allocare i punti abilità ottenuti.

Le Essenze potranno essere utilizzate anche per i Demoni della nostra squadra, ad essi però non potremo modificare radicalmente le resistenze ma ci limiteremo a fargli apprendere nuove abilità in modo da renderli più forti in battaglia. Anche in questo capitolo del franchise tornerà la possibilità di fondere due o più Demoni per creare così degli esseri più potenti. Ogni volta che decideremo di utilizzare una fusione potremo liberamente scegliere quali abilità delle creature sacrificate mantenere, in modo da creare un Demone personalizzato e ancora più potente.

Do you believe in Miracles?

Il sistema di combattimento di Shin Megami Tensei V mantiene gli elementi tradizionali del franchise, con la possibilità di ottenere turni aggiuntivi ogni volta che colpiremo la debolezza di un nemico. Si tratta di un’arma a doppio taglio, in quanto anche i nemici potranno guadagnare più turni colpendoci nei nostri punti deboli, ragion per cui modificare spesso il nostro party sarà fondamentale per sopravvivere. Oltre alla sopraccitata Fusione, potremo riuscire a convincere un determinato Demone ad unirsi ai nostri ranghi parlando con lui durante una battaglia. Alcuni di essi prima di essere convinti ci chiederanno degli oggetti o delle somme di denaro, altri invece non potranno unirsi a noi se prima non raggiungeremo un determinato livello.

La misteriosa Nuwa ci ostacolerà in Il potentissimo Nahobino in Shin Megami Tensei V

La vera novità del quinto capitolo della saga è la presenza dei Miracoli, benedizioni permanenti che ci aiuteranno non poco proseguendo con l’avventura. Tramite l’utilizzo della Gloria, valuta che otterremo esplorando il mondo di gioco, potremo attivare uno di questi bonus che andranno a facilitare alcuni elementi di gioco. Si tratta di abilità passive di svariate tipologie, con le quali potremo ad esempio rendere la negoziazione con i Demoni più semplice oppure migliorare le affinità elementali del Nahobino rendendolo più forte in battaglia. I Miracoli andranno ad influenzare anche le possibilità della nostra squadra, dato che grazie ad essi potremo aumentare il numero di slot di riserve a nostra disposizione e il numero di abilità utilizzabili da ogni Demone.

Sarà possibile ottenere Gloria anche grazie all’utilizzo di particolari oggetti o andando a trovare i tantissimi Miman nascosti per il mondo di gioco. Gustave, proprietario del Covo del Cadavere, ci incaricherà infatti di riportargli questi suoi sottoposti in cambio di laute ricompense. Ogni qualvolta ne troveremo uno otterremo un po’ di Gloria, e a seconda del numero totale di Miman trovati potremo ottenere oggetti curativi e di attacco, oltre che alcune Essenze di Demone e particolari oggetti con i quali potremo far salire di livello velocemente sia il Nahobino che i nostri alleati.

Blinding Lights

Purtroppo il comparto tecnico di Shin Megami Tensei V ha dei problemi considerevoli, quasi certamente dovuti alle limitazioni dell’hardware di Nintendo Switch. Il comparto grafico del gioco è forse l’elemento che presenta più problematiche, oltre ai cali di frame rate e una risoluzione non ottimale il titolo è caratterizzato da dei giochi di luce che spesso risulteranno fastidiosi all’occhio del giocatore rendendo alcune aree poco nitide sia in portatile che su TV. Per quanto siano in linea con il contesto post-apocalittico della trama principale, le ambientazioni risulteranno fin troppo spoglie e il design di alcuni dungeon è davvero poco ispirato. Unica vera e propria ancora di salvezza del comparto grafico è il character design, e in particolar modo quello degli oltre duecento tra divinità e demoni presenti all’interno del gioco.

Il Nahobino sprigiona il suo potere in Shin Megami Tensei V

D’altra parte il comparto sonoro invece risulta davvero impeccabile. Le musiche realizzate da Ryota Kozuka e Toshiki Konishi si sposano perfettamente con le atmosfere di gioco, e sia il doppiaggio inglese che quello giapponese sono stati curati in maniera eccellente. Una piccola stranezza è invece legata alla localizzazione del gioco. Nonostante i dialoghi siano interamente tradotti in italiano, parte dei menù sono stati lasciati in lingua inglese apparentemente senza un vero motivo dato che si tratta di termini perfettamente traducibili.

Purtroppo anche la narrazione del gioco non è esente dai difetti. Se da una parte ci troviamo una trama apocalittica capace di metterci al centro di domande esistenziali e filosofiche, dall’altra abbiamo un cast di personaggi davvero poco ispirati e di impatto. Il gioco non andrà quasi mai ad approfondire dettagli sui nostri comprimari, e la mancanza di un vero e proprio legame empatico con essi si mostrerà soprattutto nelle fasi finali del gioco. Ottima è invece la caratterizzazione di Aogami, i cui dialoghi interiori con il protagonista sono forse quelli meglio realizzati dell’intera opera.

Divinità e demoni si affrontano in un mondo che sta morendo… Sarai tu a deciderne il destino in Shin Megami Tensei V per Nintendo Switch. In questo vasto RPG dovrai vestire i panni di una creatura potentissima, il Nahobino, per combattere contro o al fianco di centinaia di demoni in una terra profanata. Né umano né demone, il Nahobino e i suoi amici devono decidere cosa merita di essere salvato… e prepararsi a sacrificare tutto il resto. Un liceale come tanti, ti ritrovi in un mondo che si sta sgretolando, fra i resti di una Tokyo che non c’è più. Distrutto dalla guerra, l’Aldilà conosciuto come Da’at cela molti segreti fra le sue rovine ed è disseminato di pericoli.

Per sopravvivere all’assalto dei demoni in queste terre desolate non puoi fare altro che accettare l’aiuto di un misterioso personaggio, Aogami. Dalla vostra fusione nasce il Nahobino, una creatura maledetta in grado di combattere i demoni o farseli amici. Con questo nuovo potere, dovrai scoprire cos’è successo a Tokyo e decidere il destino del mondo.

Acquista Shin Megami Tensei V per Nintendo Switch seguendo questo link al prezzo di 59,90 €. Disponibile dal 12 novembre 2021. Sostieni Akiba Gamers acquistando il gioco su Amazon attraverso questo box!

A chi consigliamo Shin Megami Tensei V?

Se siete fan dei titoli ATLUS, e in particolar modo della saga di Megami Tensei, da questa recensione avrete già intuito che non potete certo lasciarvi sfuggire Shin Megami Tensei V. Nonostante i problemi tecnici ci troviamo di fronte al miglior capitolo del franchise a livello di gameplay, grazie alla sua estrema varietà e ad una curva di difficoltà non eccessivamente punitiva rispetto al passato. Il titolo inoltre ha un’altissimo livello di rigiocabilità, sia per via dei tantissimi demoni tra cui potremo scegliere che per la presenza di ben quattro finali differenti.

Uno degli scontri con i boss di Shin Megami Tensei V

  • Oltre 200 tra divinità e demoni tra cui scegliere
  • Colonna sonoro e doppiaggio impeccabili
  • Il miglior gameplay dell’intero franchise…

  • …Ma tecnicamente è davvero problematico
  • Pochissimi approfondimenti sui personaggi secondari
  • Ambientazioni fin troppo scarne
Shin Megami Tensei V
4

Un'apocalisse divertente, ma problematica

Abbiamo dovuto aspettare anni per l’arrivo di Shin Megami Tensei V e, nonostante i difetti tecnici, devo ammettere che mi sono divertito parecchio ad esplorare il Da’at. Il lavoro svolto da ATLUS per perfezionare la tradizionale formula di gameplay del franchise è riuscito alla perfezione, e la software house ha confezionato un titolo capace di mettere a dura prova i giocatori ma anche di dar loro grandi soddisfazioni. Purtroppo però le limitazioni hardware di Nintendo Switch si fanno sentire parecchio, e la qualità tecnica del titolo risulta spesso altalenante per quanto riguarda frame rate, risoluzione e ambientazioni. Anche la trama principale, nonostante vada a toccare delle tematiche interessanti ed esistenziali, è caratterizzata da alcuni personaggi secondari che sono facilmente dimenticabili. Nonostante ciò Shin Megami Tensei V resta comunque un validissimo JRPG, dotato di un alto tasso di difficoltà e di grandissima rigiocabilità grazie ai diversi finali ottenibili e ai tantissimi Demoni che potremo accogliere nella nostra squadra. Da giocare assolutamente.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.