FINAL FANTASY XIV: ENDWALKER – Guida alle basi del gioco, consigli per i nuovi giocatori

Siete tra i nuovi avventurieri di FINAL FANTASY XIV? Ecco alcuni pratici consigli per iniziare la vostra avventura con l’arrivo di ENDWALKER

FINAL FANTASY XIV: ENDWALKER - Guida alle basi del gioco, consigli per i nuovi giocatori

È passata poco più di una settimana dal lancio in tutto il mondo di FINAL FANTASY XIV: ENDWALKER, quarta espansione dell’acclamatissimo MMORPG targato SQUARE ENIX che in pochi anni è diventato uno dei più importanti esponenti del genere. L’arrivo dell’espansione ha segnato anche lo sbarco nel mondo di Eorzea di tantissimi nuovi giocatori, tanto che i server del gioco sono così pieni da dover costringere la software house a bloccare temporaneamente le vendite di gioco.

FINAL FANTASY XIV: ENDWALKER – Guida per i nuovi giocatori

Per poter aiutare tutti i giocatori che si affacciano per la prima volta nel mondo di FINAL FANTASY XIV noi di Akiba Gamers abbiamo deciso di raccogliere una serie di consigli utili per imparare le basi del gioco, a partire dal sistema di classi fino a qualche particolare più specifico sulla gestione del personaggio, il guadagno di esperienza e tanto altro ancora. Per alcuni aspetti di gioco che richiedono un approfondimento maggiore, come ad esempio la scelta della classe iniziale, rilasceremo degli articoli specifici in modo da potervi semplificare un po’ la vita. Ma basta chiacchiere, è tempo di partire per il mondo di Eorzea con i nostri consigli per i nuovi giocatori di FINAL FANTASY XIV: ENDWALKER contenuti nella nostra guida!

È possibile cambiare Data Center? E visitare altri mondi?

I server di FINAL FANTASY XIV sono divisi in Data Center legati alla regione di gioco, ma starà al giocatore decidere su quale di essi creare un personaggio. Al momento purtroppo non è possibile visitare giocatori su un Data Center diverso dal nostro, anche se SQUARE ENIX ha anticipato che lancerà questa funzione nel prossimo futuro, ragion per cui se vorremo giocare con amici sarà fondamentale che tutti quanti posseggano un personaggio sullo stesso Data Center. Al momento l’unico modo per spostare il nostro personaggio su un Data Center diverso è quello di utilizzare l’Home World Transfer Service, servizio a pagamento (al prezzo di 18 $).

Se invece vorremo viaggiare tra i vari mondi di uno specifico Data Center potremo farlo gratuitamente grazie al servizio World Visit System. Ciò ci consentirà di andare a trovare amici iscritti in un mondo diverso dal nostro, esclusivamente se si trova sullo stesso Data Center, semplicemente utilizzando la Aetherite. Ciò comporterà delle limitazioni, ad esempio non potremo utilizzare il Retainer (di cui vi parleremo più avanti) per vendere oggetti in un mondo diverso da quello di appartenenza.

Classi: Disciple of War e Disciple of Magic

Si tratta delle classi di combattimento presenti in FINAL FANTASY XIV, ognuna con il proprio ruolo in battaglia e le proprie peculiarità. All’interno del gioco sono presenti nove classi iniziali, che potremo scegliere durante la creazione del personaggio, e ben diciannove Job diversi. Sarà inoltre disponibile un ventesimo Job, il Blue Mage, ma esso è caratterizzato da delle profonde limitazioni che non ci permetterano di utilizzarlo all’interno dei dungeon. Una delle peculiarità del gioco è la possibilità di cambiare classe in qualsiasi momento, e in questo modo i giocatori potranno sperimentare il ruolo che più si adatta al proprio stile di gioco.

Una volta raggiunto il livello 30 con una delle classi di partenza potremo andare a sbloccare il Job ad essa correlato. I Job introdotti all’interno delle espansioni invece potranno essere sbloccati solamente dopo aver ottenuto certi pre-requisiti, generalmente legati al livello del nostro personaggio. Saranno solamente tre i Job che potranno essere ottenuti solamente proseguendo con la trama principale: Dark Knight, Machinist e Astrologian. Per essi infatti dovremo aver completato i contenuti di A REALM REBORN e aver iniziato l’espansione HEAVENSWARD.

Classi: Disciple of the Land e Disciple of the Hand

Oltre alle classi da combattimento nel mondo di Eorzea sono presenti anche tantissime classi dedicate al farming e alla creazione di oggetti: le Disciple of the Land e le Disciple of the Hand. Se preferiamo raccogliere materiali da rivendere nella Market Board o da condividere con gli amici per aiutarli con la creazione di oggetti potremo scegliere tra tre classi: Botanist, Miner e Fisher. Si tratta di tre classi perfette per guadagnare soldi facili all’interno del gioco, dato che alcuni materiali potranno essere ottenuti solamente utilizzando una di queste tre classi e potremo rivenderli a prezzi abbastanza elevati grazie alla Market Board, di cui troverete più dettagli nel paragrafo dedicato.

Chi predilige la creazione potrà scegliere tra ben otto classi: Carpenter, Blacksmith, Armorer, Goldsmith, Leatherworker, Weaver, Alchemist e Culinarian. Oltre a poter creare oggetti esclusivi da rivendere, come armature o armi particolari, alcune di esse saranno fondamentali anche per supportare sia il nostro personaggio che il nostro gruppo. Ad esempio grazie al Culinarian potremo cucinare piatti capaci di dare dei bonus temporanei alle statistiche, che si riveleranno particolarmente utili all’interno dei dungeon. Si tratta di due tipologie di classi che vanno quasi a braccetto, in quanto per creare qualcosa avremo bisogno dei materiali ottenibili col farming, e se non vogliamo fare tutto da soli potremo organizzarci con gli amici e scegliere ognuno un ruolo diverso ottimizzando così i tempi.

Come ci si può spostare tra le città? Come funzionano le Aetherite?

Una delle domande più frequenti riguardo le prime fasi di gioco è legata allo spostamento tra le tantissime città presenti a Eorzea. Una volta che avremo creato il nostro personaggio infatti verremo trasportati in una delle città principali del mondo di gioco: Limsa Lominsa, Ul’dah e Gridania. Per poter viaggiare da una città all’altra dovremo proseguire con le Main Scenario Quest fino ad arrivare alla missione di livello 15 “The Lominsan/Ul’dahn/Gridanian Envoy” (varia in base alla città di partenza). Dopodiché saremo liberi di viaggiare sia utilizzando l’Airship che l’abilità Teleport, e la scelta del mezzo di trasporto stabilirà anche quanti guil andremo a spendere per il viaggio.

Sfruttare l’abilità Teleport sarà però legato anche ad un altra funzione di gioco: le Aetherite. Si tratta di quei giganteschi cristalli che troveremo in ogni città, e solamente dopo aver interagito almeno una volta con uno di essi potremo sceglierlo come destinazione per il teletrasporto. Nelle città più grandi inoltre troveremo gli Aetherite Shards, cristalli più piccoli che ci consentiranno di passare da un quartiere all’altro in modo da spostarci in modo rapido per la città. Sarà dunque fondamentale ricordarci di interagire sia con le Aetherite che con gli Aetherite Shards, dando sempre la priorità ad essi una volta raggiunta una nuova città.

Missioni secondarie, quali accettare?

Nel mondo di Eorzea saranno presenti davvero una miriade di missioni secondarie, ma è davvero necessario completarle tutte? La risposta è no, per quanto si tratti di una scelta soggettiva e che varia di giocatore in giocatore. La maggior parte delle missioni secondarie sarà utile se vogliamo guadagnare esperienza e soldi facilmente, ma non andrà a sbloccare funzionalità aggiuntive o a svelare sottotrame particolarmente interessanti. Le quest a cui invece dovremo prestare particolarmente attenzione sono quelle caratterizzate dal segno + nell’icona della missione.

Le missioni con il + infatti ci permetteranno di sbloccare tantissime funzionalità all’interno del gioco, come la possibilità di cambiare classe, modificare l’aspetto del proprio personaggio e accedere al sistema di Levequest, di cui vi parlerò più avanti. Inoltre ad esse saranno legate anche delle sottotrame con le quali potremo sbloccare dungeon altrimenti inaccessibili, ragion per cui è sempre meglio dare loro priorità assoluta.

Come ottenere un bonus all’esperienza grazie alla Hall of Novice

Potremo semplificare la nostra vita nelle prime fasi di gioco grazie alla Hall of Novice, un sistema di tutorial a più fasi legato ad ogni tipologia di classe con il quale potremo guadagnare un ottimo equipaggiamento di base e il Brand-New Ring, peculiare anello che ci fornirà il 30% di esperienza in più per ogni classe inferiore al livello 30. Potremo effettuare queste missioni tutorial parlando con The Smith, NPC che troveremo in ogni città principale caratterizzato da un icona verde sopra la propria testa, ma dovremo aver raggiunto il livello 15.

Ogni tutorial sarà diviso in diverse fasi, e sarà differente in base alla tipologia di classe utilizzata. Non sarà necessario completarlo con ogni classe, per ottenere tutte le ricompense possibili ci basterà terminarlo una volta con un Tank,  poi di nuovo con una classe fisica e un’ultima volta con una classe magica. Tenete a mente che per ottenere tutto l’equipaggiamento per ogni tipologia di classe dovremo rieffettuare il primo turno dei tutorial ogni volta anche se il gioco ci farà iniziare dal turno 2. La Hall of Novice sarà utile anche per avere qualche suggerimento sul posizionamento del personggio in battaglia e sul suo ruolo durante il combattimento, insomma non lasciatevi sfuggire questi tutorial!

Livellare facilmente: Levequest, FATEs e Hunting Log

Proseguendo con l’avventura ci capiterà di dover trovare un modo rapido di guadagnare esperienza, in particolar modo se stiamo cercando di far salire di livello più di una classe. Per farlo potremo sfruttare tre metodi molto semplici, partiamo dalle Levequest. Una volta raggiunto il livello 10 potremo accettare nella nostra città di origine la missione secondaria “Leves of Bentbranch/Horizon/Swiftperch” (differente in base alla città iniziale) grazie alla quale sbloccheremo il sistema di Levequest. Parlando con l’apposito addetto disponibile in quasi tutte le città di Eorzea potremo accettare delle mini-missioni secondarie di cui potremo scegliere il livello di difficoltà, e più questo sarà alto e maggiore sarà la ricompensa in esperienza e guil che riceveremo.

Il secondo metodo è quello di sfruttare i FATEs, istanze temporeanee presenti nel mondo di gioco che potremo affrontare sia da soli che in compagnia di altri giocatori. Coloro che contribuiranno maggiormente all’istanza riceveranno cospicue ricompense in esperienza, ragion per cui sarà sempre fondamentale dare il meglio di noi. Il terzo e ultimo metodo sarà quello di utilizzare l’Hunting Log, diario di caccia differente per ognuna delle classi di base. Ogni classe infatti avrà il compito di cacciare un determinato numero di nemici presenti nelle diverse aree di Eorzea, ricevendo dei cospicui bonus in esperienza una volta sconfitti tutti.

Com’è composto il party? Tutti i segreti del Duty Finder

In FINAL FANTASY XIV un party standard per i dungeon è composto da quattro giocatori dai ruoli prestabiliti: un Tank, un Healer e due DPS. Il Tank è il classico “protettore” del gruppo, che attirerà l’attenzione dei nemici subendo il maggior numero di danni, l’Healer è invece il migliore dei supporti, grazie ai suoi incantesimi di cura che mitigheranno le ferite degli alleati, mentre i DPS sono coloro che effettuano il maggior numero di danni per secondo e che aiuteranno il Tank a sconfiggere i gruppi di nemici in velocità. Giocando con amici sarà dunque fondamentale decidere chi ricoprirà uno dei quattro ruoli, in modo da poter affrontare il dungeon nel migliore dei modi. Se giocheremo in solitaria invece potremo sfruttare la funzione Duty Finder, che ci metterà in coda per l’ingresso del dungeon abbinandoci a giocatori casuali da tutto il mondo.

Generalmente la comunità di FINAL FANTASY XIV è abbastanza ben accetta dei nuovi giocatori, ragion per cui se non si conoscono le meccaniche di un determinato dungeon è sempre meglio chiedere in chat piuttsto che lanciarsi in battaglia senza avere alcuna idea di cosa fare. Oltre ai dungeon da quattro giocatori sono presenti anche istanze da 8 e da 24 giocatori, ragion per cui anche chi possiede un gruppo di amici numeroso potrà comunque divertirsi tuti assieme.

Quale Grand Company scegliere e come ottenere il Companion Chocobo

Proseguendo con le Main Scenario Quest di FINAL FANTASY XIV ci verrà data la possibilità di unirci a una Grand Company, ma quali sono le differenze tra le tre? La risposta è nessuna, l’unica vera differenza tra esse è legata ai colori utilizzati da ogni Grand Company, ogni ricompensa che potremo acquistare dopo aver ottenuto i Company Seals infatti sarà identica e l’unica variazione sarà il colore dell’oggetto. Dopo esserci uniti ad una Grand Company avremo l’opportunità di ottenere il Companion Chocobo, fondamentale non solo per muoverci velocemente all’interno del mondo di Eorzea ma anche per il suo supporto in battaglia.

Per poterlo ottenere dovremo completare due missioni secondarie: My Little Chocobo, missione di livello 20 ottenibile tramite la Grand Company da noi scelta, e My Feisty Little Chocobo, missione di livello 30 che potremo accettare da Docette nel South Shroud. Il Companion Chocobo potrà essere evocato utilizzando la Gyshal Green, e combatterà al nostro fianco guadagnando esperienza assieme a noi. Ogni volta che salirà di livello potremo assegnargli dei punti abilità in modo da decidere se agirà come un Tank, un Healer o un DPS. Utilissimo nel mondo di gioco, purtroppo non potrà seguirci in battaglia all’interno dei dungeon.

Vendita e acquisti: Retainer e Market Board

In FINAL FANTASY XIV potremo acquistare e vendere oggetti con giocatori provenienti da tutto il mondo grazie al sistema di Retainer e Market Board. Dopo aver raggiunto il livello 17 e completato la Main Scenario Quest “The Scions of the Seventh Dawn” potremo accettare la missione secondaria “An Ill-conceived Venture” in una delle tre città principali di Eorzea, permettendoci così di sbloccare il Retainer. Si tratta di un assistente che potremo utilizzare sia per conservare gli oggetti in eccesso che per rivenderli nel mercato. Alcuni oggetti, in particolar modo i materiali per la creazione, possono essere venduti ad una vera e propria fortuna e ci permetteranno di guadagnare tantissimi guil.

Se invece vogliamo acquistare qualcosa potremo utilizzare le Market Board, presenti in ogni città principale del gioco. Qua potremo ricercare un oggetto sia utilizzandone il nome che sfruttando le tante categorie disponibili, e ci permetterà così di ottenere più facilmente un’arma, dei pezzi di armatura o dei materiali utili alla nostra avventura. Si tratta di oggetti che potremmo ottenere anche in altri modi, ma con l’acquisto diretto sarà molto più veloce ottenerli.

Come modificare l’aspetto del proprio personaggio

Una volta creato il nostro personaggio potremo andare a modificare alcuni elementi del suo aspetto grazie all’Aesthetician. Per sbloccarlo dovremo prima completare la missione secondaria di livello 15 “Beauty is Only Scalp-Deep”, che ci verrà fornita da S’dhodjbi al Drowning Wench di Limsa Lominsa solamente dopo che avremo sbloccato il viaggio tra le città. Potremo evocare l’Aesthetician all’interno della nostra stanza d’albergo per cambiare la capigliatura e il trucco del nostro personaggio al prezzo di una modica cifra.

Se vorremo modificare radicalmente l’aspetto del nostro personaggio potremo farlo utilizzando la Fantasia, particolare pozione che può essere acquistata in cambio di valuta reale. Tutti i giocatori verranno inoltre ricompensati con una fiala di Fantasia dopo aver completato la Main Scenario Quest di livello 50 “The Ultimate Weapon”. Grazie ad essa potremo andare a modificare ogni parte dell’aspetto del personaggio, a partire dalla razza fino alla voce.


Grazie per aver letto e utilizzato la nostra guida a FINAL FANTASY XIV: ENDWALKER! Siete tra i tantissimi nuovi avventurieri sbarcati nel mondo di FINAL FANTASY XIV? Avete qualche altra domanda dedicata al gioco? Fatecelo sapere nei commenti!

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.