Splatoon 2 – Anteprima

Splatoon 2 - Anteprima

Il lancio di Splatoon 2 è più che mai imminente: in attesa della nostra recensione, ecco quali sono state le prime impressioni dopo una prima prova

Al Nintendo Showcase della scorsa settimana abbiamo potuto provare in anteprima la versione definitiva del successore di uno dei giochi più divertenti e inaspettati della scorsa generazione di console, seguito per Nintendo Switch del primo capitolo uscito per la bistrattata Wii U. Oviamente, stiamo parlando di Splatoon 2!

Il primo Splatoon fa una vera e propria sorpresa sin dal suo primo annuncio. Nessuno si aspettava che un gioco con seppie antropomorfe, gli Inkling, armate fino ai denti con un arsenale bellico spruzza inchiostro, avesse le potenzialità per diventare uno degli sparatutto più apprezzati e divertenti dai videogiocatori di tutto il mondo. Nonostante avesse una modalità campagna in giocatore singolo poco interessante e piuttosto piatta, il punto di forza di Splatoon era la sezione multigiocatore online che permetteva di organizzarsi in due squadre da quattro giocatori per poi scatenare una battaglia all’ultima seppia.

La Guerra Mollusca non cambia mai…

Nel corso della nostra permanenza all’evento, abbiamo potuto provare Splatoon 2 in due diverse modalità multiplayer: le stracollaudate Mischie Mollusche e l’inedita Salmon Run.

Mischie Mollusche è la modalità di gioco classica di Splatoon, quella che ha portato il gioco al successo. In un gruppo con altri tre giocatori, dovremo spingere i nostri Inkling a tappezzare l’arena di gioco con l’inchiostro colorato della nostra squadra e sovrastare il colore lasciato dagli avversari. In tre minuti di tempo si sono create situazioni da vero e proprio campo di battaglia, con imboscate per cercare di fermare il miglior giocatore del gruppo, vendette per esser stati eliminati dai precisi colpi di colore nemico e fughe rocambolesche alla Han Solo in versione tentacolare.

La modalità Salmon Run, invece, è una novità aggiunta per il nuovo Splatoon. A differenza di Mischie Mollusche, la Salmon Run è una modalità cooperativa per quattro giocatori nella quale dovranno affrontare orde di nemici. Se vi è venuto in mente Gears of War, avete centrato il punto. In questa modalità ad orde, i nostri Inkling si vedranno alle prese con un’invasione di creature Salmonoidi che cercheranno di ridurli a innocue macchie d’inchiostro. Per poter risultare vittoriosi non basterà difendersi dagli attacchi di queste orrende creature, ma i giocatori dovranno raccogliere le Uova di Salmonoidi che verranno lasciate sulla mappa solamente dopo aver eliminato il boss di turno e consegnarle in uno specialissimo cestino presente al centro (o quasi) dell’arena.

Ogni boss ha attacchi e abilità diverse che renderanno difficile la loro dipartita, dovremo quindi scoprire la strategia migliore per eliminarli nel minor tempo possibile, dato che le altre creature non si faranno remore nel dare man forte ai loro compagni. Come se non bastassero le interminabili e affollatissime orde, il livello di gioco avrà dei mutamenti per quanto riguarda l’area percorribile, infatti la marea si alzerà restringendo la mappa e rendendo difficoltoso portare a termine la missione. La Salmon Run ha una difficoltà crescente che viene mostrata con un valore numerico in percentuale. Se ad un valore pari al 5% la sfida è pressoché inesistente, aumentando al 10% o al 15% le cose cambiano drasticamente e i nostri Inkling, da inarrestabili soldati d’élite, diventano dei gustosi ingredienti per risotti.

Splatoon 2 uscirà domani, 21 luglio, per Nintendo Switch. Caricate le vostre armi ad inchiostro e non fatevi sfuggire la nostra recensione, in arrivo nei prossimi giorni! Se invece non volete attendere oltre per vederlo in azione, non perdetevi lo streaming di stasera sul nostro canale Twitch: dalle 22:00 in poi vi mostreremo tutto il possibile di Splatoon 2! Appuntamento su twitch.tv/akibagamers!

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione