JUMP FORCE – Le nostre opinioni sulla Open Beta

Meno di un mese ci separa dall’uscita di JUMP FORCE, ma un secondo beta test per provare nuovamente il gioco in azione non si rifiuta mai!

JUMP FORCE

Siamo ufficialmente entrati in quella che, con molte probabilità, è l’ultima sessione di beta testing di JUMP FORCE, quella aperta al pubblico. Per l’occasione BANDAI NAMCO Entertainment ha reso disponibili per i giocatori la bellezza di 17 personaggi, ovvero Monkey D. Luffy, Vegeta, Freezer, Barbanera, Toguro, Hisoka, Gon, Sasuke, Pegasus Seiya, Goku, Roronoa Zoro, Yusuke Urameshi, Ichigo Kurosaki, Rukia Kuchiki e Naruto, già offerti anche nella precedente closed beta, a cui si aggiunge anche il duo Kenshin Himura e Kenshiro, coppia che ho principalmente utilizzato, trattandosi di una novità rispetto agli altri. Poco di nuovo anche dal fronte stage, con i già provati Namecc, Cervino, Hong Kong e New York che si affiancano alla new entry Messico, scenario abbastanza suggestivo anche se probabilmente un pelino più piccolo degli altri.

Ammetto che trovarmi davanti personaggi vagamente recenti come Kenshin e Kenshiro, lasciando in disparte figure come Yugi, Ryo Saeba o Light Yagami, inizia a riempirmi la testa di tante, forse troppe domande. E su questo è bene esser più chiari possibile: non sto affatto insinuando che questi ultimi non possano essere all’altezza di combattenti veri e propri come Goku, Naruto, Kenshiro o altri, anche perché l’ottimo lavoro svolto in Jump Super Stars e Ultimate Stars ha palesemente fatto capire che anche personaggi che poco c’entrano con i combattimenti possono tenere testa a tutti se dotati di moveset ben pensati e altrettanto ben realizzati. Il fatto che stiano puntando molto sui classici combattenti e stiano mostrando davvero poco e nulla degli altri mi dà da pensare. Ma spero di sbagliarmi, e che magari si stia pensando di tenerli come “sorpresa” da scoprire nel gioco finale.

JUMP FORCE

Già dalla prima fascia di test, l’esplorazione della lobby di gioco risulta in qualche modo più fluida e meno macchinosa, anche se giusto qualche problemino continua a rimanere: la comunicazione col server non è ancora delle migliori, e spesso e volentieri è possibile vedere utenti vari che corrono come forsennati contro muri vari, anche per svariati minuti, per poi sparire nel nulla. Ma ripeto: prima sessione di open beta, quindi mi auguro che la cosa da qui all’uscita del gioco sia più che risolta.

Diciamo pure che per il resto, in linea di massima, poco è cambiato da quanto già provato nella precedente closed beta, e dal lato gameplay praticamente è rimasto quasi tutto come prima. Che siamo davanti a quanto verrà proposto nella versione finale? Sinceramente mi aspetto ancora qualcosina di più, qualche piccolo ritocco finale per rendere JUMP FORCE davvero divertente da giocare anche da coloro che ormai hanno le mani in pasta in videogames simili e gradirebbero qualcosa di leggermente più profondo e coinvolgente. Anche per questo motivo, ammetto in tutta sincerità di non riuscire a sentire molta aspettativa per l’uscita del gioco, e oltre al gameplay fin troppo basilare anche per un classico videogiocatore medio, uno dei motivi credo che possa essere il roster stesso, con fin troppi personaggi provenienti dalle solite tre serie superfamose (Dragon Ball/Naruto/One Piece) preferiti a quelli di altre serie Jump che hanno fatto la storia della rivista stessa. Prima che ve ne dimentichiate, vi ricordo che questo dovrebbe essere un crossover generale, e non solo tra un paio di serie, quindi per una volta sarebbe bene pensare alla varietà. Magari qualcuno di voi, in questo momento, starà pensando: “Ma potrebbero essere aggiunti in seguito come DLC!”, il che è verissimo, ma personalmente la troverei una mossa davvero pessima (per non usare termini peggiori). Prima di tutto sarebbe bene offrire una vasta scelta tra personaggi di opere in grado di accontentare quanti più fan possibili fin dal principio, e solo in seguito, tramite DLC, espandere il range di possibilità con altri personaggi comprimari o rilevanti, in modo da essere acquistati SOLO dagli interessati.

Spezziamo però un’altra lancia in favore della compagnia: mi ha fatto molto piacere riuscire finalmente a leggere tutti i testi-tutorial che scorrono su schermo durante i caricamenti, che proprio nella closed beta dello scorso ottobre, per via di qualche errore, erano tagliati e non completi. E di questo ringrazio.

JUMP FORCE

Salta che ti passa!

Diciamo pure così: più che la beta stessa, che per un buon 90% è rimasta davvero molto simile a quanto provato nella closed di ottobre, molto da pensare riguardo al gioco lo danno proprio alcune decisioni prese da BANDAI NAMCO Entertainment, tra cui alcune entry del roster. Ma di questo avremo sicuramente modo di parlare meglio e più liberamente nella recensione del gioco completo, la cui uscita ufficiale in Europa su PlayStation 4, Xbox One e PC è attesa per il 15 febbraio.

Il giorno del giudizio si avvicina sempre di più…

Kurama
Importatore seriale di titoli nipponici. I giapponesi lo temono… o forse, semplicemente, se ne sbattono alla grande. Per questo motivo, continua in tutta tranquillità a giocare a piede libero.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Siamo in diretta sul nostro canale Twitch!
Iscrivetevi al nostro canale Twitch!