Monster Hunter: World, trailer per la location Wildspire Waste

Monster Hunter: World

CAPCOM ha rilasciato nuovi trailer per Monster Hunter: World, in arrivo nei primi mesi del 2018 su PlayStation 4, Xbox One e, in seguito, anche su PC.

Il primo trailer ci permette di conoscere una delle location di gioco, i Wildspire Waste. Si tratta di una gigantesca zona paludosa e arida del Nuovo Mondo in cui le creature cercheranno di adattarsi per sopravvivere. A popolare questa zona troveremo i Kulu-Ya-Ku, creature simile ad uccelli che sono solite rubare le uova di altri mostri, e il gigantesco Barroth, che attaccherà chiunque cercherà di invadere il suo territorio.

Il secondo trailer è invece dedicato al ciclo di gioco, composto da quattro fasi. La prima fase sarà accettare una missione, la seconda ci vedrà avventurarci a caccia della creatura richiesta, nella terza potremo collezionare materiali dal mostro sconfitto e durante la quarta potremo utilizzare i materiali ottenuti per migliorare il nostro equipaggiamento.

Oltre ai trailer, che potete trovare a fine articolo, la software house ha rilasciato nuove informazioni sugli eventi nei quali sarà possibile provare in anteprima Monster Hunter: World. Il gioco sarà presente alla Gamescom 2017 che si terrà dal 22 al 26 agosto, al PAX West 2017 che si terrà dal 1° al 4 settembre e infine, come vi avevamo precedentemente annunciato, al Tokyo Game Show 2017 che si terrà dal 21 al 24 settembre.

Monster Hunter: World – Wildspire Waste

Ciclo di Gioco

Fonte: CAPCOM via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.