Zelda: Breath of the Wild – Primi dettagli sulla compatibilità con Labo VR Kit

The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Nintendo ha rilasciato i primi dettagli sul prossimo aggiornamento di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, che introdurrà la compatibilità con Labo VR Kit.

Il prossimo 25 aprile sarà possibile scaricare una nuova patch per il gioco rendendolo completamente compatibile con Nintendo Labo Toy-Con 04: VR Kit, disponibile nei negozi di tutto il mondo da qualche giorno. In questo modo potremo rivivere la nostra avventura nell’immenso regno di Hyrule sfruttando la realtà virtuale. A spiegarci meglio tutti i dettagli di questa nuova funzionalità ci ha pensato il direttore tecnico dell’ultimo capitolo di The Legend of Zelda, Takuhiro Dohta, che ha svelato:

Salve, sono Takuhiro Dohta, direttore tecnico di The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Da pochi giorni è disponibile in tutto il mondo Nintendo Labo Toy-Con 04: VR Kit, e abbiamo deciso di creare qualcosa per unire il mondo di Hyrule al visore per realtà virtuale.

Dopo aver installato l’aggiornamento del 25 aprile sarà molto semplice abilitare le funzionalità VR. Basterà infatti entrare nelle impostazioni del gioco e abilitare la compatibilità con i Toy-Con VR Googles, dopodiché ci basterà indossare il visore per ammirare il regno di Hyrule in un modo del tutto inedito. I controlli e il sistema di gioco rimarranno totalmente invariati, ma potremo avere una nuova prospettiva del mondo di gioco. La telecamera si muoverà in base ai movimenti del visore, dandoci così un senso di immersione ancora più profondo.

Sarà possibile passare da una modalità di visualizzazione all’altra in qualsiasi momento di gioco. Noi vi raccomandiamo di utilizzare il visore quando trovate qualcosa di interessante che volete ammirare in modo più approfondito, come ad esempio parte del paesaggio, un personaggio che amate particolarmente o un nuovo pezzo di armatura che volete ispezionare in ogni suo dettaglio. Il concetto di questo nuovo aggiornamento è proprio quello di dare ai giocatori che hanno già completato il titolo la possibilità di rivisitare Hyrule e vederla in un modo totalmente differente. Ecco perché questa funzione può essere abilitata anche su un salvataggio già esistente.

Quest’idea è nata quando il team di sviluppo di Nintendo Labo ci ha mostrato il visore per la prima volta. L’esperienza è stata sorprendente, e ho iniziato a pensare il modo di poterlo sfruttare all’interno di un gioco come The Legend of Zelda: Breath of the Wild. All’inizio pensavamo a dei dettagli in particolare, come ad esempio dei paesaggi che sarebbe stato bello ammirare in questo modo, o dei nemici da affrontare sfruttando il VR, ma poi abbiamo deciso di lasciare invariato il gioco permettendo però ai giocatori di viverlo in una maniera differente grazie alla realtà virtuale.

Visto che si tratta di un gioco in terza persona la nostra sfida è stata quella di sfruttare al meglio le possibilità del Kit VR senza però andare a modificare l’essenza del gioco stesso. Per tutti coloro che non sono molto amanti della realtà virtuale abbiamo pensato di implementare la possibilità di muovere la visuale direttamente con il pad, in modo che non sorgano problemi relativi al motion sickness.

Uno dei nostri obiettivi durante lo sviluppo di The Legend of Zelda: Breath of the Wild era quello di poter creare un titolo in grado di offrire un’esperienza unica e differente a ogni giocatore. L’esperienza di Nintendo Switch permette di ampliare questo notevolmente, grazie alla possibilità di poter giocare come e dove si vuole. E spero che ora, dando la possibilità di giocare anche grazie al Nintendo Labo Toy-Con 04: Kit VR le possibilità di divertimento siano ancora maggiori!

Fonte: Nintendo via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Federico Schirru
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games