Devil May Cry 5 – Recensione

I cacciatori di demoni Dante e Nero, accompagnati dal misterioso V, affronteranno la loro missione più difficile nel maestoso Devil May Cry 5

Devil May Cry 5 - Recensione

Devil May Cry 5 - RecensioneSi dice che il Qliphoth sia l’albero della vita del regno degli inferi. È la fonte di tutte le forme di vita infernali e si nutre del sangue umano, la fonte del potere dei demoni. A intervalli di migliaia di anni, l’albero genera un frutto fatto di sangue coagulato. Chiunque lo mangi acquisisce il potere di regnare su tutto il creato. Trish ha parlato di un demone chiamato Mundus che, consumando uno di questi frutti, riuscì a diventare il re degli inferi. Da quando Sparda separò il mondo dei demoni da quello degli umani, il Qliphoth non ha più generato altri frutti. Ma ora il confine tra le due dimensioni è venuto meno e il Qliphoth potrà dare origine a un nuovo frutto. Sospetto che l’albero sia emerso in superficie proprio per questo motivo.

Dopo ben undici anni dall’ultimo capitolo numerato, torna il cacciatore di demoni più amato di tutti i tempi con Devil May Cry 5. Partorita dalla mente di Hideaki Itsuno, si tratta di una delle più celebri saghe videoludiche contemporanee che ci accompagna fin dall’epoca di PlayStation 2. All’interno di questo quinto capitolo potremo vestire i panni del celeberrimo protagonista Dante, del più giovane ma non meno distruttivo Nero e dell’inedito e particolarmente misterioso V. Ma sarà riuscita CAPCOM a sviluppare un titolo capace di appagare le altissime aspettative di tutti i fan della saga?

  • Titolo: Devil May Cry 5
  • Piattaforma: PlayStation 4, Xbox One, PC / Steam
  • Versione analizzata: PlayStation 4 (PAL / EU)
  • Genere: Stylish Action, Avventura, Hack and Slash
  • Giocatori: 1-3 (online)
  • Software house: CAPCOM
  • Sviluppatore: CAPCOM
  • Lingua: Italiano (testi), Inglese e Giapponese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 8 marzo 2019
  • Disponibilità: retail, digital delivery
  • DLC: Gemme Blu che permettono di aumentare la barra vitale dei personaggi, Gemme Rosse utilizzabili per acquistare oggetti e abilità. Entrambi gli oggetti si possono ottenere gratuitamente all’interno del gioco
  • Note: il prossimo 1° aprile verrà rilasciato un aggiornamento gratuito che aggiungerà il Palazzo di Sangue, modalità sopravvivenza che metterà alla prova anche il più coriaceo dei giocatori

L’ufficio della Devil May Cry è sull’orlo di una crisi finanziaria. Per via dei pochi introiti in arrivo, infatti, Dante si ritrova costretto a vivere senza l’utilizzo di acqua corrente, elettricità e persino linea telefonica. Fortunatamente arriverà in suo soccorso Morrison che, come di consueto, gli offrirà una nuova pericolosissima missione che gli permetterà allo stesso tempo di risolvere i propri problemi finanziari. Nonostante il cacciatore di demoni voglia occuparsi della faccenda da solo, il suo informatore più fidato richiederà la partecipazione di Lady e Trish durante questa missione, in quanto servirà tutto l’aiuto possibile.

Devil May Cry 5

Ad accompagnare Morrison c’è il vero committente di questo lavoro. Si tratta di un ragazzo ricoperto di tatuaggi e dalla salute cagionevole che decide di non svelare il suo nome, facendosi chiamare solamente V. Il misterioso giovane svela a Dante che il signore degli inferi si sta per risvegliare, e che solamente con l’aiuto di tutti i suoi alleati potrà riuscire a sconfiggerlo prima che recuperi i propri poteri ed evitare così una catastrofe che potrebbe devastare l’intera umanità.

Allo stesso tempo Nero ha ripreso una vita tranquilla in compagnia di Kyrie e di Nico, abile armaiola in cerca di risposte su ciò che è successo nella città di Fortuna. Ma questa tranquillità non durerà a lungo. Infatti nella loro abitazione arriverà un misterioso uomo incappucciato che, senza proferire parola, strapperà a Nero il suo braccio destro recidendo così ogni suo legame con Yamato. Nonostante non possa più contare sui poteri demoniaci della spada, anche Nero riceverà la chiamata di V e deciderà di partecipare allo scontro con il re dei demoni. Al suo arrivo però tutti i suoi amici sono già stati sconfitti e prima che anche a lui tocchi la stessa sorte, Dante userà le sue ultime energie per farlo scappare. Sarà davvero la fine per i cacciatori di demoni della Devil May Cry?

Il potere del Trio

Dal punto di vista del gameplay, Devil May Cry 5 dona nuova vita a quelle meccaniche action mozzafiato a cui siamo stati abituati fin dal primo capitolo della serie. La vera e propria novità di questo quinto episodio è la presenza di ben tre personaggi giocabili che vantano un sistema di combattimento profondamente differente l’uno dall’altro. Partiamo dallo storico protagonista della saga, Dante. Per il cacciatore di demoni la software house ha deciso di mantenere il suo gameplay originale permettendoci non solo di scegliere tra quattro stili di combattimento differenti, ma anche di effettuare interminabili combo grazie alla possibilità di inter-cambiare le armi del protagonista nel bel mezzo dello scontro. Ovviamente non mancherà la possibilità di utilizzare i poteri demoniaci del protagonista grazie alla barra del Devil Trigger, che andrà a potenziare i suoi attacchi e allo stesso tempo gli permetterà di recuperare energia gradualmente.

Devil May Cry 5

Per Nero invece è stato pensato un sistema di gioco inedito grazie all’introduzione dei Devil Breaker, braccia meccaniche create da Nico dalle più svariate funzionalità. Man mano che andremo avanti all’interno del gioco potremo sbloccare ben otto braccia differenti, ognuna delle quali permetterà al giovane protagonista di utilizzare un’abilità peculiare, come ad esempio generare scariche elettriche o rallentare il tempo attorno ad un nemico per qualche secondo. Grazie alla possibilità di creare il proprio set personalizzato di Devil Breaker potremo impostare il moveset di Nero a nostro piacimento, permettendo ai giocatori di trovare lo stile che più si adatta alle loro esigenze.

La vera e propria novità di questo quinto capitolo è nel gameplay pensato per V. Il misterioso personaggio non combatterà mai direttamente, vista anche la sua condizione di salute instabile, ma potrà evocare dei demoni al suo servizio. Si tratta della pantera Shadow, capace di colpire i nemici a distanza ravvicinata, del “pollastroGriffon, che invece si occuperà di attaccare da lontano, e del devastante colosso Nightmare, che potrà essere richiamato solamente utilizzando il Devil Trigger. Nonostante il grosso del lavoro sporco verrà effettuato tutto dai suoi demoni, permettendogli di gestire lo scontro a distanza di sicurezza, V dovrà obbligatoriamente sferrare il colpo finale sui propri avversari. Si tratta dunque di un approccio più strategico ai combattimenti frenetici della serie, ma è stato implementato egregiamente da parte della software house.

A caccia di gemme

Il sistema di crescita dei personaggi di Devil May Cry 5 sarà una versione aggiornata di quello che abbiamo avuto modo di apprezzare nei precedenti capitoli della saga. Avendo a nostra disposizione tre personaggi differenti, solo alcune delle loro caratteristiche saranno comuni, come ad esempio la barra della vita o quella del Devil Trigger. Ciò vuol dire che se esplorando un livello con Nero troveremo una gemma blu, anche Dante e V riceveranno un incremento del propri HP. È invece un discorso diverso per le abilità, che potremo acquistare con l’utilizzo delle gemme rosse che otterremo sconfiggendo i nemici. Nonostante i tre protagonisti possiedano alcune abilità abbastanza simili, come ad esempio la possibilità di effettuare un doppio salto, dovremo acquistarle singolarmente per ognuno di essi.

Devil May Cry 5

Fortunatamente prima di spendere le nostre preziosissime gemme rosse avremo la possibilità di provare le diverse tecniche acquisibili all’interno del negozio grazie alla modalità Il Vuoto. Si tratta di una vera a propria modalità di allenamento dove non solo potremo sperimentare in anticipo le tecniche che ancora non possediamo, ma dove avremo anche la possibilità di mettere alla prova le nostre abilità e affinarle in modo da non trovarci impreparati contro le orde di demoni che ci attendono. Avremo inoltre modo di vedere i tre protagonisti aiutarsi a vicenda grazie alle funzionalità online. Alcune missioni infatti vedranno la presenza di più di un personaggio e, se avremo abilitato le funzioni di rete, non si tratterà di un compagno guidato dalla CPU, ma da un giocatore che come noi sta affrontando quella stessa missione. Questa funzione però è ancora troppo imprecisa, capiterà infatti che alla nostra partita si uniranno giocatori che sono in un punto più avanzato del nostro, e in questo caso sarà praticamente impossibile incontrarli.

Sparsi per i livelli di gioco, oltre alle preziosissime gemme colorate, troveremo anche dei misteriosi portali demoniaci che una volta inquadrati nel modo giusto ci permetteranno di sbloccare le Missioni Segrete. Si tratta di dodici missioni che richiederanno al giocatore di affrontare una serie di sfide differenti, dal collezionare il maggior numero di gemme nel minor tempo possibile allo sconfiggere tutti i nemici presenti nell’area. Una volta terminate otterremo un frammento di gemma blu, e la possibilità di rigiocarle dal menu principale per poter ottenere una marea di gemme rosse.

You’re my Devil Trigger

Dal punto di vista tecnico il lavoro svolto nello sviluppo di Devil May Cry 5 cementifica l’efficienza ritrovata da CAPCOM in questi ultimi anni. Dopo qualche scivolone la software house è riuscita a riprendersi alla grande grazie anche alla creazione del motore grafico RE Engine, che anche questa volta si è dimostrato un tool di sviluppo davvero eccezionale. La componente grafica del titolo è infatti eccellente sotto ogni punto di vista, riuscendo a risultare limpida e pulita anche durante le animazioni più frenetiche dei combattimenti. Senza ombra di dubbio una menzione d’onore va fatta al character design del titolo, che è veramente superbo.

Devil May Cry 5

La direzione del comparto sonoro ha visto la collaborazione dei compositori Kota Suzuki e Casey Edwards, che sono riusciti a creare dei brani capaci di aumentare ulteriormente il coinvolgimento nelle battaglie di gioco. Inoltre i temi principali, tra cui la magnifica “Devil Trigger”, vantano la collaborazione della sensuale voce di Ali Edwards, che rende la colonna sonora allo stesso tempo rock e sofisticata. L’unica pecca è l’assenza del brano “MAD QUALIA” interpretato da HYDE, che rimane un’esclusiva della versione giapponese del titolo.

L’eccellenza del titolo si vede anche nella sceneggiatura scritta da Bingo Morihashi, che è riuscito a creare una trama di per sé interessante, che viene ulteriormente approfondita dal numero spropositato di citazioni e rimandi agli altri capitoli, riuscendo allo stesso tempo a dare finalmente ai fan le risposte su alcuni degli interrogativi più importanti di tutta la serie. Un altro punto forte del titolo è la caratterizzazione dei suoi personaggi, ognuno con dei forti tratti predominati che lo rendono ben distinto dagli altri. Si ritorna dunque ad un Dante spesso “cazzone” e dalla battuta pronta, a Nero che è maturato parecchio dal precedente capitolo ma che è pur sempre un ragazzo impulsivo e all’imprevedibile V, di cui riusciremo a capire le intenzioni solamente verso il finale del gioco.

La serie di Devil May Cry, famosa per la sua combinazione di azione frenetica e surreale con personaggi provenienti da un altro mondo, è diventata celebre in tutto il mondo dopo il suo debutto nel lontano 2001. L’ultimo super capitolo della serie action ti catapulta nel campo di battaglia di una nuova invasione demoniaca in cui l’ultima speranza dell’umanità è riposta nelle mani di tre cacciatori di demoni: Nero, Dante e il nuovo arrivato V. Ognuno con un proprio stile di combattimento radicalmente diverso dagli altri e un esclusivo arsenale da cui attingere. Vivi il momento culminante della saga dei Figli di Sparda e metti fine una volta per tutte all’eterna battaglia del bene contro il male.

Acquista Devil May Cry 5 per PlayStation 4 o per Xbox One seguendo questo link al prezzo speciale di 56,00 € (invece che 64,90 €). Disponibile in Europa dall’8 marzo 2019. Sostieni Akiba Gamers acquistando il gioco su Amazon attraverso questo link!

A chi consigliamo Devil May Cry 5?

Partiamo dal presupposto che chi non ha mai giocato a Devil May Cry dovrebbe fare un esame di coscienza e recuperare i precedenti capitoli della saga immediatamente. Con Devil May Cry 5 la software house è riuscita a riportare il titolo alla vera eccellenza, dandoci un vero e proprio pacchetto completo tra gameplay ben ideato e una trama strutturata alla perfezione. È un titolo imperdibile per tutti gli amanti dei giochi action.

Devil May Cry 5

  • Un gioiellino per occhi e orecchie
  • Chiude tanti punti interrogativi della saga
  • Tre diversi gameplay strutturati perfettamente…

  • …Ma la schivata è migliorabile
  • Quasi totale assenza di puzzle ambientali
  • Ambientazioni spesso troppo lineari
Devil May Cry 5
4.6

Lacrime di gioia per i demoni di CAPCOM

Tutti coloro che, come me, avevano delle aspettative altissime per Devil May Cry 5 non verranno affatto delusi. CAPCOM è riuscita a riprendersi dagli scivoloni del passato creando un vero e proprio capolavoro non solo da vedere, ma anche da giocare. L’introduzione di tre sistemi di combattimento differenti fa sì che il passaggio da un personaggio all’altro renda l’esperienza di gioco variegata e mai ripetitiva, dando un senso di profondità in più rispetto ai precedenti capitoli della saga. Ed è impossibile non parlare della caratterizzazione dei protagonisti della saga, tra cui spicca V che è davvero un’incognita che risulta sorprendente e affascinante. L’unico vero problema è che, essendo abituato alla longevità di ben altri titoli, l’averlo finito in un tempo abbastanza ristretto ha creato in me la voglia di avere subito tra le mani un nuovo capitolo della saga. Speriamo solo di non dover aspettare altri undici anni.

Federico Schirru
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Siamo in diretta sul nostro canale Twitch!
Iscrivetevi al nostro canale Twitch!