SINoALICE – Recensione

Scoprite con noi tutti i segreti di SINoALICE, mobage diretto da Yoko Taro disponibile in Europa a partire da oggi su dispositivi iOS e Android.

SINoALICE

A distanza di quasi tre anni dal lancio in Giappone, è finalmente disponibile anche in Occidente l’attesissimo SINoALICE, mobage sviluppato da SQUARE ENIX sotto la direzione di Yoko Taro. Rilasciato in Europa grazie alla collaborazione con POKELABO, questo titolo free-to-play per dispositivi iOS e Android ci porterà all’interno di un mondo misterioso in cui i protagonisti dei classici libri di narrativa per l’infanzia vengono rielaborati in un modo decisamente più oscuro di come li ricordavamo.

Chiamati a rapporto da Parrah e Noya, due misteriose marionette dall’indole sadica, ci ritroveremo nel mondo della Library. In questo luogo dove tutte le storie si intrecciano e le parole regnano sovrane, i protagonisti di diversi libri di narrativa si ritroveranno davanti ad una scelta. Per poter realizzare i loro desideri e riportare in vita l’autore dell’opera da cui provengono infatti dovranno spargere del sangue, fino a restare gli ultimi personaggi in vita. Legati da un unico desiderio ma mossi dai propri ideali differenti e distorti, i protagonisti inizieranno un gioco macabro che li porterà al massacro, sempre sotto lo sguardo vigile delle guardiane della libreria…

Dal punto di vista del gameplay SINoALICE mantiene in sé alcuni dei punti cardine di ogni mobage, ma con qualche piccola peculiarità. All’interno del titolo non saranno tanto i personaggi ad essere importanti quanto più le armi che equipaggeremo loro e che non andranno semplicemente a migliorare le statistiche. Ogni arma infatti dispone di un’azione di battaglia diversa e, mentre alcune sono dedicate solamente all’attacco, altre invece avranno solamente funzioni di cura o di supporto. La tipologia di armi equipaggiabili dipende dalla classe di ogni personaggio, e potranno essere sbloccate sia attraverso la storia principale che grazie all’utilizzo dei Grimoire.

Si tratta dei gacha del titolo oltre che l’unico modo per ottenere nuove armi per i protagonisti e alcune classi alternative. Per poter effettuare un roll dovremo utilizzare i Twilight Crystal, che saranno sia ottenibili completando alcune missioni all’interno del gioco che acquistabili all’interno dello store, ma ritorneremo su questo argomento tra poco. Oltre alla classe scelta dovremo prestare attenzione all’affinità elementale di ogni arma, in battaglia infatti i nemici possederanno degli attributi elementali e sarà più semplice sconfiggerli utilizzando un’arma opposta all’elemento a cui appartengono.

La Story Mode potrà essere affrontata sia in solitaria che in compagnia grazie alla modalità Co-Op, in cui fino a cinque giocatori potranno collaborare per raggiungere la vittoria. Grazie a questa modalità potremo unirci a giocatori da tutto il mondo e persino scegliere un gruppo di amici che ci possa seguire sempre, anche quando questi non stanno giocando. Il titolo infatti ci permetterà di selezionare fino a quattro giocatori nella nostra lista di amici che, a prescindere dalla loro disponibilità online, ci seguiranno in battaglia manovrati dalla CPU. Si tratta di un ottimo modo per affrontare quelle che, man mano che proseguiremo, diventeranno delle battaglie sempre più ardue.

Tecnicamente SINoALICE è un vero e proprio gioiellino, Yoko Taro ha infatti portato con sé durante lo sviluppo alcuni suoi storici collaboratori rendendo il titolo molto familiare per chi conosce i precedenti lavori del director. La direzione artistica è stata curata da Takuya Miura che, grazie anche alle splendide illustrazioni di Jino, è riuscito a creare un mondo in cui fiabe e oscurità si incontrano alla perfezione. Il gioco dispone inoltre di un doppiaggio magistrale, che verrà valorizzato ulteriormente grazie alla meravigliosa colonna sonora realizzata da Keiichi Okabe.

Oltre che essere il suo director, Taro si è occupato persino della sceneggiatura del titolo introducendo al suo interno alcuni dei suoi tocchi di classe. Non solo è riuscito a dar vita ad un universo cupo in cui il carattere dei personaggi riflette il desiderio distorto che li caratterizza, ma ha inserito anche tante sotto-trame uniche grazie alle storie dedicate alle armi che potremo sbloccare man mano che le miglioreremo.

Al momento l’unico vero problema del titolo riguarda le sue microtransazioni. Come vi ho già anticipato, potremo ottenere dei Twilight Crystal anche completando la storia principale e alcune missioni alternative, ma se decideremo di acquistarne altri attraverso il negozio per cercare di ottenere un’arma o una classe specifica dovremo essere pronti a sborsare un bel po’ di quattrini. Non solo il loro costo sarà alto, ma ho avuto modo di constatare personalmente come le percentuali di drop di alcuni oggetti siano davvero bassissime rendendo frustrante e quasi impossibile ottenerli.

Un ottimo compromesso fra narrativa e divertimento

SINoALICEIn definitiva, SINoALICE è riuscito a convincermi quasi completamente grazie soprattutto alla sua direzione artistica sublime e alla sua sceneggiatura. Oltre ad essere un RPG ben strutturato, la difficoltà del gioco fa sì che ci ritroviamo sempre di fronte a una costante sfida e anche se siamo equipaggiati adeguatamente dobbiamo sempre tenere d’occhio i combattimenti o rischiamo di essere annientati dai nemici. La possibilità di giocarlo in compagnia inoltre lo rende un titolo divertente per riunirsi con gli amici e scoprire i misteri della trama principale assieme.

L’unica pecca al momento riguarda le microtransazioni e la difficoltà nell’ottenere determinati oggetti tramite i Grimoire. Nonostante avremo modo di ottenerne parecchi anche solo giocando, il fatto che i Twilight Crystal vengano venduti ad un prezzo così alto è semplicemente surreale.

Abbiamo giocato a fondo SINoALICE grazie a una build preliminare fornitaci in anteprima da GREE, che ci ha permesso di testare in anticipo tutti i contenuti presenti al lancio grazie anche all’aiuto di qualche Twilight Crystal fornito in dotazione.

Vi lascerà incantati

Puoi scaricare gratis SINoALICE da Google Play Store e App Store:

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Federico Schirru
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*